keystone-sda.ch (Giuseppe Lami)
ITALIA
09.02.2021 - 14:300
Aggiornamento : 16:42

Perugia, ospedale in ginocchio per la variante brasiliana

Pazienti e operatori sanitari contagiati. Il virus è arrivato e ha innescato diversi focolai nella struttura

La direttrice di Malattie infettive: «Siamo pieni ma al Pronto Soccorso continuano ad arrivare pazienti».

PERUGIA - La variante brasiliana del coronavirus, ancora poco rilevata al di fuori dei confini dell'America latina, ha innescato un'emergenza nell'emergenza in Umbria, e più precisamente a Perugia.

Il virus mutato è entrato all'Ospedale Santa Maria della Misericordia, la principale struttura sanitaria del capoluogo umbro nonché una delle più importanti di tutto il centro Italia, contagiando pazienti e sanitari. Ricostruendo la linea del contagio, sembra che ad "accompagnare" la variante nel reparto sia stata l'assistente di un paziente.

Secondo quanto riportato dal Messaggero, sono stati successivamente riscontrati diversi cluster in sette diversi reparti. Tra gli operatori sanitari contagiati ce ne sono almeno un paio che erano già stati infettati dal virus ed erano nel frattempo guariti. La direttrice responsabile di Malattie infettive del nosocomio perugino, Daniela Francisci, ha parlato a Open di una situazione «fuori controllo».

«Siamo ormai pieni e al Pronto Soccorso continuano ad arrivare pazienti», spiega. L'intero reparto è stato a suo tempo riconvertito nella sua totalità per accogliere i pazienti Covid, ma in questo momento l'intero numero di posti letto e le terapie intensive sono già oltre il limite. Una decina di letti sono stati aggiunti, a mancare è però la strumentazione necessaria.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-04 05:35:02 | 91.208.130.89