Keystone
AUSTRIA
09.11.2020 - 21:050

Attentato a Vienna, (ri)spunta l'ipotesi di un complice

E non si tratterebbe di uno degli arrestati durante le retate effettuate nei giorni successivi al 2 novembre

VIENNA - Nell'inchiesta sull'attentato lunedì scorso a Vienna spunta l'ipotesi di un complice, che sembrava ormai accantonata.

Secondo il portale del quotidiano Der Standard, l'attentatore viveva nel 22esimo distretto a circa sette chilometri di distanza dal luogo dell'attacco. Gli inquirenti hanno analizzato le riprese delle telecamere di sorveglianza, soprattutto dei mezzi pubblici, non trovando però traccia degli ultimi spostamenti dell'uomo che comunque aveva con sé un fucile d'assalto e una finta cintura esplosiva. 

A questo punto l'attentatore potrebbe essere stato accompagnato in centro con un'auto da un complice. Secondo fonti ufficiose del giornale, gli inquirenti escludono per il momento che l'eventuale complice sia uno degli arrestati durante le retate effettuate dopo l'attentato.

Una macchina abbandonata nel frattempo sarebbe stata localizzata.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-29 00:08:01 | 91.208.130.87