keystone-sda.ch / STR (Panagiotis Balaskas)
+8
GRECIA
09.09.2020 - 09:050

Migranti appiccano fuoco al campo di Moria per protesta contro il lockdown

In migliaia (anche positivi) sarebbero in fuga dalla maxistruttura sull'isola di Lesbo, allarme nei paesi vicini

LESBO - Migliaia di migranti sono fuggiti dal campo di Moria, sull'isola greca di Lesbo, posto in lockdown, dopo che diversi incendi hanno distrutto gran parte della struttura. Lo riferisce il quotidiano Kathimerini.

Secondo le prime informazioni, le fiamme sarebbero state appiccate dai migranti in rivolta contro le regole d'isolamento del coronavirus, ma la polizia non ha confermato anche se i vigili del fuoco hanno detto di aver «incontrato resistenza» da parte di alcuni migranti.

Circa 12'500 persone vivono nel campo di Moria e nell'area circostante dove nell'ultima settimana sono state imposte ulteriori restrizioni dopo che un residente somalo è risultato positivo al coronavirus.

«Il fuoco si è diffuso all'interno e all'esterno del campo e lo ha distrutto ... Ci sono più di 12'000 migranti sorvegliati dalla polizia su un'autostrada», ha detto alla radio privata Skai Stratos Kytelis, sindaco della città principale dell'isola, Mitilene: «È una situazione molto difficile perché alcuni di quelli che sono fuggiti includeranno persone positive», ha aggiunto.

keystone-sda.ch / STR (Panagiotis Balaskas)
Guarda tutte le 12 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 13:59:15 | 91.208.130.85