Cerca e trova immobili
Caos nelle carceri a San Paolo: evadono oltre 1'000 detenuti

BRASILECaos nelle carceri a San Paolo: evadono oltre 1'000 detenuti

17.03.20 - 08:22
Tensione e proteste sono generate a causa delle relative restrizioni dovute al coronavirus
Archivio Keystone
Caos nelle carceri a San Paolo: evadono oltre 1'000 detenuti
Tensione e proteste sono generate a causa delle relative restrizioni dovute al coronavirus

SAO PAULO - Caos e proteste, con una presa d'ostaggi, e una conseguente evasione di massa, seguita dalla fuga per le vie della città.

È successo di tutto in serata a San Paolo, in Brasile, dove le norme e le restrizioni anti-coronavirus hanno scatenato un'ondata di reazioni. L'esodo è avvenuto in particolare poiché era stato momentaneamente vietato ai detenuti il rilascio temporaneo.

La spiegazione è stata data dal Governo dello Stato brasiliano in una dichiarazione su Twitter. Il motivo principale della sospensione del rilascio temporaneo, come spiegano le autorità, è che le oltre 34'000 persone che possono approfittarne, se avessero preso il coronavirus, avrebbero potuto portarlo in carcere agli altri detenuti (considerati gruppo vulnerabile) al loro ritorno.

Ciò avrebbe portato a rischi eccessivi per gran parte dei detenuti, oltre che per la salute dei funzionari e degli amministratori. Tuttavia, la decisione non è andata giù ai detenuti, e si sono verificati atti di insubordinazione nelle carceri di Mongaguá, Tremembé, Porto Feliz e Mirandópolis.

Numerose forze sia del Gruppo d'Intervento Rapido (GIR) che della Polizia militare dello Stato di San Paolo sono state impiegate e si stanno occupando della situazione, conclude la nota.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE