keystone
ITALIA
13.02.2020 - 13:290
Aggiornamento : 14:11

All'origine dell'incidente del Frecciarossa un difetto allo scambio

Una recente audizione al Senato italiano ha (parzialmente) fatto luce sullo schianto che ha causato 2 morti e diversi feriti

ROMA - Ci sono novità sull'incidente ferroviario che lo scorso giovedì ha coinvolto un Frecciarossa e nel quale sono morte due persone e 31 sono rimaste ferite.

«È arrivata ieri sera (mercoledì, ndr.) una comunicazione da parte della procura, a seguito del rilevamento di un difetto interno all'attuatore, una componente dello scambio», lo ha detto il direttore dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle Ferrovie (Ansf), Marco D'Onofrio, durante l'audizione in commissione Lavori Pubblici del Senato, «da prove in campo sembra ci sia un'inversione dei cablaggi interna al dispositivo che si è andato a sostituire».

«Questo giustifica il problema trovato dai manutentori nel fare le verifiche prima di rilasciare l'apparato al regolatore di circolazione: qualcosa evidentemente non funzionava a dovere», ha continuato il direttore, «è una prima evidenza ma non giustifica completamente tutto».

Intanto, come riporta Repubblica, stamattina sul luogo dell'incidente sono iniziati i lavori per la rimozione dei rottami e la messa in sicurezza dello snodo ferroviario là dove l'area è stata liberata dagli inquirenti.

Uno dei progetti vorebbe la creazione di una piattforma in cemento per sostenere le gru che dovranno sollevare i vagoni. Non è detto che i convogli verrano poi spostati per intero, e forse si provvederà a smontarli.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-29 14:57:07 | 91.208.130.85