keystone-sda.ch / STR
CINA
27.01.2020 - 16:550
Aggiornamento : 17:39

Coronavirus: primo morto a Pechino. OMS: «Rischio "elevato"»

L'Organizzazione mondiale della sanità ha ammesso un errore di valutazione

di Redazione
ats ans/afp

PECHINO - La città di Pechino registra il suo primo morto per il coronavirus di Wuhan: lo riferisce la Commissione sanitaria municipale, aggiungendo in una nota che sono otto i nuovi casi di contagio registrati oggi, portando il totale a quota 80. La vittima, di 50 anni, si era recata a Wuhan l'8 gennaio. Dopo il rientro a Pechino il 15 gennaio, gli era stata diagnosticata la polmonite atipica il 22 gennaio.

Il rischio a livello globale è elevato - Oggi l'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato che il rischio globale derivante dal coronavirus è "elevato", ammettendo un errore nei suoi precedenti rapporti in cui riferiva che il rischio fosse "moderato".

L'ultimo rapporto dell'organismo dell'Onu, diffuso domenica sera, ha rilevato un rischio «molto alto in Cina, alto a livello regionale e alto a livello globale». In una nota aggiunge che nelle comunicazioni dei giorni precedenti era stato detto erroneamente che il rischio era "moderato", ha spiegato la portavoce Fadela Chaib.

Nuovi casi sospetti in Austria, finora nessuna conferma - In Austria si registrano tre nuovi casi sospetti di coronavirus. Si tratta di un uomo e di una donna che sono appena rientrati da viaggi in Cina. Entrambi si sono presentati spontaneamente in due diversi ospedali di Vienna non appena hanno avvertito sintomi influenzali. Sono ora ricoverati in isolamento nel Kaiser Franz Josef Spital, specializzato in malattie infettive. Un altro caso sospetto viene segnalato a Klagenfurt, in Carinzia.

Nel frattempo sono risultati negativi i primi due casi sospetti a Vienna che riguardavano un'assistente di volo e una cittadina cinese che vive in Austria.

Caso sospetto in Romania, uno studente in ospedale - Uno studente romeno di 24 anni, rientrato dalla Cina qualche giorno fa, è stato ricoverato presso l'ospedale di Bacau, città a nord di Bucarest, con sospetta infezione da coronavirus. Sul giovane, secondo quanto riportato da Mediafax, sono stati effettuati esami specifici inviati nella capitale per le analisi.

Prima del caso di Bacau, era scattato l'allarme per presunti casi da coronavirus in altre quattro città: Cluj, Timosara, Costanza e Bucarest. Gli allarmi sono tuttavia prontamente rientrati.

Sempre nella capitale, un cittadino israeliano è stato fermato dalle autorità sanitarie all'aeroporto Henry Coanda su segnalazione del pilota RyanAir al termine del volo Tel Aviv-Bucarest. Il passeggero, però, manifestava semplici sintomi influenzali non legati al coronavirus.

Secondo quanto riportano i media locali, il ministero della Sanità da parte sua ha annunciato che verranno prese misure speciali per 25 romeni attesi dalla Cina all'aeroporto di Bucarest.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-20 13:02:48 | 91.208.130.87