Cerca e trova immobili

CINAJohn Kerry in Cina: il cambiamento climatico è una «minaccia per l'umanità»

18.07.23 - 07:49
Lo ha detto l'inviato per il clima in un incontro svoltosi a Pechino con il capo della diplomazia del Partito comunista cinese (PCC) Wang Yi
Keystone/EPA REUTERS POOL (FLORENCE LO / POOL)
Fonte Ats ans
John Kerry in Cina: il cambiamento climatico è una «minaccia per l'umanità»
Lo ha detto l'inviato per il clima in un incontro svoltosi a Pechino con il capo della diplomazia del Partito comunista cinese (PCC) Wang Yi

PACHINO - Durante un incontro oggi a Pechino con il capo della diplomazia del Partito comunista cinese (PCC) Wang Yi, l'inviato statunitense per il clima John Kerry ha dichiarato che il cambiamento climatico è una «minaccia per l'umanità».

«Il clima, si sa, è un problema globale, non un problema bilaterale: è una minaccia per l'umanità», ha detto Kerry a Wang nell'incontro al Palazzo del Popolo mentre i due paesi maggior inquinatori al mondo riprendono il dialogo sul cambiamento climatico.

«Si tratta di una questione di leadership globale», ha sottolineato l'inviato americano per il clima aggiungendo che il mondo «ci spera davvero e ne ha bisogno. La nostra speranza è ora che questo possa essere l'inizio di una nuova definizione di cooperazione e di capacità di risolvere le differenze tra di noi», ha spiegato Kerry al capo della diplomazia del PCC osservando che «sappiamo entrambi che ci sono differenze reali. Ma sappiamo anche per esperienza che se ci lavoriamo, possiamo trovare la strada da percorrere e i modi per risolvere queste sfide».

Wang ha sottolineato da parte sua la necessità «di un rapporto sino-americano sano, stabile e sostenibile. La cooperazione sul cambiamento climatico sta avanzando nel clima generale di Cina e Stati Uniti, quindi abbiamo bisogno del sostegno congiunto del popolo di Cina e Stati Uniti», ha detto il funzionario di Pechino a Kerry, che ha descritto come un «vecchio amico».

L'inviato americano per il clima, arrivato domenica nella capitale cinese, ieri aveva parlato per quattro ore con il suo omologo Xie Zhenhua, secondo la televisione di stato Cctv. Washington e Pechino «devono intraprendere azioni urgenti su una serie di fronti, in particolare sulle sfide dell'inquinamento da carbone e metano», aveva twittato in seguito l'inviato Usa. «La crisi climatica richiede che le due maggiori economie del mondo lavorino insieme per limitare il riscaldamento globale», ha aggiunto.

«Il cambiamento climatico è una sfida comune a tutta l'umanità», ha commentato la portavoce del ministero degli esteri cinese Mao Ning. La Cina, ha affermato, «farà scambi con gli Stati Uniti su questioni relative al cambiamento climatico e lavorerà con loro per affrontare le sfide e migliorare il benessere delle generazioni attuali e future».

Il dialogo sul clima era stato interrotto quasi un anno fa: la Cina lo aveva sospeso per protestare contro il viaggio a Taiwan di Nancy Pelosi, allora presidente della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Mat78 1 anno fa su tio
Quelli che guardano il dito invece che la luna 🤦‍♂️

s1 1 anno fa su tio
Risposta a Mat78
don't look up

Peter Parker 1 anno fa su tio
John Kerry….quello che si sposta con l’aero privato? Quello che ha una mega villa da 12M $ a Marta Vineyard, fronte oceano (ma come….il livello del mare si sta alzando….perché spendere milioni per qualcosa che fra 10 anni sarà sommerso…?). Quello che ha sostenuto la risoluzione Byrd-Hagel (insieme a Biden)? E ve la spiego: questa risoluzione (fine anni 90) passata all’unanimità dal Senato, vieta gli USA a firmare qualsiasi trattato ed impegno per la riduzione di gas serra se in questo trattato non viene esplicitamente menzionato che anche gli altri paesi (anche in via di sviluppo) debbano ufficialmente impegnarsi anche loro alla riduzione di gas serra…. Risultato? Gli USA non hanno mai rettificato il protocollo di Kyoto. Gli USA non hanno nessun obbligo di fare nulla al riguardo fintanto che il resto del mondo fa allo stesso modo. Quindi Kerry, tu sei l’ultima persona adatta a coprire il ruolo di Zar del clima.

Keope1963 1 anno fa su tio
Saranno entrambi poco credibili ma essere concreti ora interessa anche a loro. Entrambe le nazioni stanno arrostendo

tulliusdetritus 1 anno fa su tio
John, tua moglie ha poi venduto il jet privato? Ip oc rit a!

Dan1962 1 anno fa su tio
Eppure trump affermava il contrario USA svegliatevi

s1 1 anno fa su tio
impostore patentato. inchiodato da un audit del senato usa non sapeva piu cosa farfugliare sul jet privato di famiglia...
NOTIZIE PIÙ LETTE