Cerca e trova immobili

MONDOSos scioglimento dei ghiacci, la criosfera è fra le priorità

29.05.23 - 17:05
Lo ha deciso il congresso della Wmo.
Deposit
Sos scioglimento dei ghiacci, la criosfera è fra le priorità
Lo ha deciso il congresso della Wmo.

GINEVRA - L'Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo), agenzia dell'Onu, «eleverà la criosfera a una delle sue massime priorità, visti gli impatti crescenti della diminuzione del ghiaccio marino, dello scioglimento dei ghiacciai, delle calotte glaciali, del permafrost e della neve sull'innalzamento del livello del mare».

Lo ha deciso il congresso della Wmo, il massimo organo decisionale dell'Organizzazione, approvando una nuova risoluzione che chiede «osservazioni e previsioni più coordinate, scambio di dati, ricerca e servizi». Il documento chiede di «intensificare le attività, proponendo un aumento dei finanziamenti» dal bilancio ordinario e fuori dal bilancio.

I delegati di tutto il mondo hanno espresso la preoccupazione che ciò che accade nelle aree polari e di alta montagna riguardi l'intero globo, ma in particolare i piccoli stati insulari e le zone costiere densamente popolate.

Ben oltre un miliardo di persone fa affidamento sull'acqua della neve e dello scioglimento dei ghiacciai, trasportata a valle dai principali fiumi del mondo, hanno rilevato gli esperti del Consiglio esecutivo sulle osservazioni, la ricerca e i servizi polari e di alta montagna, spiegando che i cambiamenti irreversibili nella criosfera a livello globale influenzeranno quindi le strategie di adattamento e l'accesso alle risorse idriche. Lo scioglimento dei ghiacci aumenta anche il rischio di pericoli naturali: nelle zone di montagna sta aumentando il rischio di frane, distacchi di ghiacciai e inondazioni.

Lo scioglimento delle calotte glaciali, della Groenlandia e dell'Antartide, rappresenta circa il 50% dell'innalzamento del livello del mare, che sta accelerando, avverte ancora l'agenzia meteorologica dell'Onu osservando che questo sta avendo un impatto crescente, e sui piccoli stati insulari in via di sviluppo e sulle zone costiere densamente popolate.

Il permafrost artico si sta sciogliendo ed è un «gigante addormentato» di gas serra, avverte la Wmo, visto che «immagazzina il doppio di carbonio rispetto all'atmosfera oggi».

 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Peter Parker 1 anno fa su tio
Ci dite anche di quanto si sta innalzando il livello del mare? Così, per contestualizzare questo ennesimo catastrofico articolo. Vi aiuto: cercate nel sito della NASA.

Anti ch 1 anno fa su tio
Che due 🎱🎱con sti articoli😤

francox 1 anno fa su tio
Però si potrà andare ai musei delle centrali idroelettriche, come facciamo oggi con i mulini.
NOTIZIE PIÙ LETTE