Immobili
Veicoli
Sirene morte e spiaggiate per il vertice sugli oceani

PORTOGALLOSirene morte e spiaggiate per il vertice sugli oceani

28.06.22 - 10:39
Scendono in piazza gli attivisti di "Ocean Rebellion" per l'inizio della Conferenza delle Nazioni Unite sugli Oceani
AFP
Sirene morte e spiaggiate per il vertice sugli oceani
Scendono in piazza gli attivisti di "Ocean Rebellion" per l'inizio della Conferenza delle Nazioni Unite sugli Oceani

LISBONA - Le immagini mostrano gli attivisti di "Ocean Rebellion" mentre protestano a Lisbona, in occasione dell'apertura di un vertice delle Nazioni Unite sugli oceani a lungo ritardato. Nella campagna gli attivisti hanno improvvisato una impersonificazione di sirene morte, intrappolate nelle reti da pesca per «portare un messaggio dal mare», invitando così i leader mondiali ad agire più rapidamente per salvare la vita nell'oceano.

La conferenza delle Nazioni Unite ha preso il via proprio oggi ed è improntata su come ripristinare la già vacillante salute degli oceani del nostro pianeta. A prenderne parte ci sono migliaia di politici, esperti e sostenitori del caso arrivati da tutto il mondo. Come riferisce l'agenzia AFP, l'umanità ha bisogno di oceani sani, perché generano il 50% dell'ossigeno che respiriamo e forniscono proteine ​​e nutrienti essenziali a miliardi di persone ogni giorno.

Coprendo più di due terzi della superficie terrestre, i sette mari hanno anche attenuato l'impatto del cambiamento climatico sulla vita sulla terraferma. Ma a un prezzo terribile. In base a un recente rapporto dell'OCSE, secondo le tendenze attuali, i rifiuti di plastica all'anno quasi triplicheranno a un miliardo di tonnellate entro il 2060.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO