Immobili
Veicoli
IMAGO
La USS George Washington nel 2015.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
FINLANDIA
2 ore
«È così vivere con un vicino grande e aggressivo»
In un'intervista in occasione della sua visita italiana, la premier finlandese ha raccontato il suo punto di vista
SRI LANKA
5 ore
Lo Sri Lanka entra in default
È la prima volta da quando è indipendente. Nel Paese l'inflazione ha accelerato e viaggia verso il 40%
RUSSIA
6 ore
Peresvet e Zadira, cosa sappiamo delle armi laser di Mosca
Che funzione hanno? Come vengono impiegate? Sono state schierate nella guerra in corso in Ucraina? Facciamo il punto
EUROPA
6 ore
Sospese le passeggiate spaziali con la tuta della Nasa
Lo stop è stato deciso per indagare su un incidente avvenuto lo scorso marzo
FOTO
GERMANIA
7 ore
Spari in una scuola tedesca, un ferito grave
L'autore del gesto sarebbe già stato fermato dalla polizia
MONDO
8 ore
Nel mondo ci sono 38 milioni di sfollati interni
Fuggono da guerre, violenze e dai cataclismi naturali, compresi quelli provocati dai cambiamenti climatici
VIDEO
STATI UNITI
9 ore
«La brutale e ingiustificata invasione dell'Iraq... voglio dire, dell'Ucraina»
Errore per l'ex presidente degli Stati Uniti nel corso di un evento pubblico
COREA DEL NORD
11 ore
Pyongyang, il lockdown non vale per i missili
Valutazioni in corso per un nuovo test nucleare. Si teme una provocazione durante la visita di Biden domani a Seul
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Lukashenko compra missili russi: «Possono causare danni colossali»
Il presidente bielorusso ha indicato di averne acquistato la «quantità necessaria» senza spiegare per quale fine
QATAR
12 ore
«La FIFA risarcisca i lavoratori per almeno 440 milioni»
Amnesty International chiede alla FIFA di risarcire chi ha subito violazioni dei diritti umani, e anche garanzie future
REGNO UNITO
17 ore
Il vaccino dopo il virus, per scongiurare il Long Covid
Secondo un ampio studio una dose in seguito all'infezione riduce del 13% il rischio di sintomi di lunga durata
ITALIA
19 ore
L'auto piomba nel cortile dell'asilo, morto un bimbo
Altri sei piccoli sono rimasti feriti nell'incidente e sono ricoverati in ospedale, di cui uno in prognosi riservata
SPAGNA
21 ore
Rilevati 20 casi di vaiolo delle scimmie, «basse probabilità di diffusione»
I tre focolai riguardano soprattutto uomini che si identificano come gay, bisessuali o uomini hanno rapporti con uomini
REGNO UNITO
1 gior
Inflazione alle stelle in Regno Unito, un inglese su quattro salta i pasti
Con un'inflazione superiore al 9% molte le famiglie, e le aziende, alla canna del gas. Londra però indugia
STATI UNITI
09.05.2022 - 20:570
Aggiornamento : 10.05.2022 - 10:45

Mistero delle morti sulla nave? «Le condizioni di vita dei marinai erano terribili»

Le morti misteriose sulla portaerei statunitense USS George Washington? «Causate dalle condizioni orribili a bordo»

Lo hanno raccontato dei marinai, parlando di una situazione sconvolgente all'emittente CNN

NEWPORT NEWS - Qualche settimana fa è rimbalzata a livello internazionale la notizia di tre marinai morti in circostanze poco chiare, a pochi giorni di distanza, sulla portaerei statunitense USS George Washington.

L'emittente statunitense CNN ha deciso di chinarsi sulla questione e d'indagare, scoprendo un quadro inquietante di una nave con una miriade di problemi, tra cui le terribili condizioni di alloggio dei marinai su una nave che era in realtà ancora una cantiere, preoccupazioni sulla qualità del cibo e la sensazione generale che le leadership non stesse affrontando i problemi.

Il portale lo ha scoperto raccogliendo la testimonianza di dodici marinai, membri dell'equipaggio dell'USS George Washington, che è attraccata a Newport News (in Virginia) dal 2017, poiché in fase di revisione.

«Inabitabile»
Coloro che hanno accettato di parlare (a condizione di anonimato, temendo le conseguenze) hanno tutti raccontato una narrativa comune: la nave, per loro, è assolutamente «inabitabile».

Riavvolgendo il nastro, i marinai hanno raccontato di aver iniziato a trasferirsi a bordo della portaerei circa un anno fa, quando la nave avrebbe dovuto concludere il suo processo di rifornimento e revisione (solitamente dalla durata di quattro anni) e quindi essere abitabile. Tuttavia, la manutenzione è stata ritardata più volte, e dovrebbe ora terminare nel marzo del 2023.

Ciononostante, l'equipaggio è stato fatto salire a bordo, su un vascello che in realtà era ancora una zona di costruzione, 24 ore su 24. Una situazione tanto tragica che i suicidi sono diventati una triste realtà. «Non ero sorpreso. Essendo sulla nave da tanto tempo, è qualcosa a cui purtroppo mi sono abituato», ha detto un marinaio della nave parlando dei colleghi che si sono tolti la vita. 

A bordo della nave era quasi impossibile trovare un posto tranquillo per dormire, hanno detto i diretti interessati, spiegando poi che c'erano continue interruzioni di corrente e che spesso mancava l'acqua calda. Oltre a ciò, nelle cuccette la ventilazione era scadente, e la massiccia struttura metallica della nave amplificava la temperatura esterna fino a renderla insopportabile.

«Mi svegliavo nel cuore della notte con il c**o congelato», ha detto un altro marinaio alla CNN. «Vivevo nella mia auto in inverno, ed era comunque meglio della cuccetta», «si è toccato il fondo», ha detto, disilluso della vita in Marina a cui aspirava tanto. Un altro ha detto di aver sviluppato un problema di alcolismo per un certo periodo a causa delle condizioni di vita sulla nave, mentre un altro ha dichiarato: «Non eravamo in Afghanistan, ma a Newport News, in Virginia». 

Più di tre morti
Negli ultimi 12 mesi, l'equipaggio della USS George Washington è stato scenario di sette morti, di cui almeno quattro per suicidio, ha confermato anche la Marina statunitense.

Uno di loro, un giovane marinaio che si è tolto la vita il 15 aprile, era orgoglioso di entrare in Marina. Lo ha raccontato il padre, che ha anche detto che il figlio gli aveva confessato che sulla nave si viveva in «condizioni terribili».

«Come si fa a dormire e vivere su una portaerei con il costante suono dei martelli, i fumi ed un perenne odore sgradevole?» si chiede ora il padre, esigendo una spiegazione dalla Marina. «Mio figlio dormiva nella sua macchina. Nessuno avrebbe dovuto vivere su quella nave in quelle condizioni».

Uno spiraglio: aperte due indagini
In seguito agli ultimi suicidi, la Marina ha aperto due indagini. La prima guarda specificamente alle recenti morti a bordo della nave. La seconda indagine, più ampia, esaminerà il clima e la cultura del comando sulla nave, compresi gli alloggi e la qualità della vita. 

Nel frattempo, l'ufficiale in comando della nave ha annunciato che circa la metà degli oltre 400 membri dell'equipaggio che vivono a bordo della portaerei sarebbero stati trasferiti in alloggi temporanei fuori dalla nave. Oltre a ciò, la nave ha rafforzato le risorse relative alla salute mentale, aggiungendo una squadra di intervento speciale e uno psicologo supplementare.

L'aumento delle risorse per la salute mentale sarebbe però dovuto avvenire tanto tempo fa, secondo i marinai che hanno parlato con la CNN. Ed è solo un primo passo: è necessario un profondo cambiamento nella cultura e nella gestione della nave.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Dex 1 sett fa su tio
Born in the usa😂
MissKirova 1 sett fa su tio
E ti suicidi per questo?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-19 18:29:46 | 91.208.130.85