REUTERS / FGI2020, LLC
Freedom punta a essere una città pienamente sostenibile e libera dal razzismo.
STATI UNITI
27.05.2021 - 06:300

Il sogno di una città creata da zero e libera dal razzismo

19 famiglie hanno acquistato un pezzo di terra in Georgia, ma ora il progetto si sta espandendo

ATLANTA - Sta prendendo sempre più forma il progetto di Freedom, una città creata da zero e che dovrà essere totalmente libera dal razzismo.

Depressi e preoccupati per gli episodi di brutalità della polizia che hanno contrassegnato il 2020, 19 famiglie afroamericane si sono riunite e hanno acquistato un terreno di circa 39 ettari nello stato della Georgia. Il gruppo si è dato un obiettivo temporale lungo oltre 10 anni e una visione: utilizzare la terra per creare ricchezza intergenerazionale, qualcosa che gli esperti finanziari dicono sia la chiave per chiudere il divario di ricchezza razziale.

Il terreno è stato acquistato lo scorso agosto e, grazie ad alcuni articoli sui media e post social, «siamo diventati virali» ha spiegato l'agente immobiliare Ashley Scott alla Thomson Reuters Foundation. «Abbiamo avuto migliaia di persone che ci hanno contattato dicendo che vogliono passare a Freedom». Al primo investimento se ne sono aggiunti altri e, oggi, sono due i lotti di terreno prescelti per Freedom, con oltre 200 ettari.

Freedom punta a essere una comunità davvero unica nel suo genere: un modello di equità ma anche di produzione alimentare locale e di efficienza energetica. La politica locale è fortemente interessata: «È davvero una situazione in cui stiamo prendendo il destino nelle nostre mani» ha detto Mandisha Thomas, rappresentante democratica dello Stato, che siede nel comitato consultivo del progetto.

Entro il prossimo anno dovrebbero sorgere le prime strutture, un centro visitatori e un centro congressi. Nel frattempo procede la complessa operazione di pianificazione di una città che deve sorgere dal nulla. Freedom è un progetto a lungo termine che non ha, però, molto tempo da perdere: «Non sappiamo quando potrebbe accadere un altro caso George Floyd. Vogliamo muoverci il più rapidamente possibile per creare questo rifugio sicuro, così possiamo replicarlo» in altri punti degli Stati Uniti.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 16:49:39 | 91.208.130.89