Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
Belgio
5 ore
Ci sono due ippopotami positivi al Covid. È la prima volta
Non è chiaro come abbiano contratto il virus. Nessuno tra il personale dello zoo è stato recentemente contagiato
Italia
6 ore
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
9 ore
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
GERMANIA
11 ore
Il picco delle terapie intensive è previsto per Natale
«Non si può perdere tempo, non bisogna perdere neppure un giorno» secondo il presidente del Robert Koch Institut
ITALIA
12 ore
Sottrae 500mila euro dai libretti postali: indagata
Il maltolto sarebbe stato speso nel gioco d'azzardo
SUDAFRICA
13 ore
La quarta ondata si muove più velocemente delle precedenti
L'incidenza dei ricoveri dei bambini sotto i cinque anni di età è inferiore solamente a quella degli over 60
AUSTRIA
15 ore
Il nome di Nehammer come nuovo cancelliere
L'attuale ministro dell'Interno sarà anche il nuovo segretario del partito
STATI UNITI
15 ore
Nove colpi di pistola ad un disabile, licenziato un agente di polizia
Il 61enne in sedia a rotelle brandiva un coltello, e si stava recando in un centro commerciale
Francia
17 ore
Si candida come presidente: YouTube lo oscura e i media lo denunciano
Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro
MONDO
19 ore
«Omicron aveva già fatto il giro del mondo»
La virologa dell'università di Berna Hodcroft: «Le restrizioni servono solo a prendere tempo»
FRANCIA
03.05.2021 - 21:000

Macron e quell'eredità lasciata da Napoleone

Tra due giorni vi sarà la commemorazione per il bicentenario della morte dell'Imperatore.

PARIGI - «Guardare in faccia» l'eredità lasciata da Napoleone. In Francia parte il conto alla rovescia per il bicentenario della morte dell'imperatore, il 5 maggio del 1821, durante l'esilio a Sant'Elena.

A due secoli dalla scomparsa, politici, storici e istituzioni si apprestano ad affrontare le mille sfaccettature di questo controverso personaggio, dai lati positivi fino a quelli più difficili e imbarazzanti. Come l'accusa di "schiavismo" mossa nelle scorse settimane dalla Fondation pour la Memoire de l'Esclavage. Malgrado le tante polemiche, il presidente, Emmanuel Macron, ha comunque deciso di prendere parte alla ricorrenza. Anche se la prudenza è massima.

Dopo domani, 5 maggio, si recherà all'Institut de France per partecipare a una cerimonia con personalità del mondo accademico e studenti. Il capo dello Stato si esprimerà dopo un intervento dello storico Jean Tulard, tra i massimi esperti di Napoleone in Francia. Seguirà un momento più simbolico e solenne, quando Macron depositerà una corona ai piedi della tomba dell'Imperatore, sotto alla cupola d'oro dell'Esplanade des Invalides, nel centro di Parigi, insieme alla ministra dell'Esercito Florence Parly, il capo di Stato maggiore Francois Lecointre e Jean-Christophe Napoléon Bonaparte, discendente dell'illustre famiglia di origine corsa.

«Commemorare non significa celebrare», avverte l'Eliseo, nella speranza di disinnescare le polemiche. Macron, insiste la presidenza, non intende in alcun modo appoggiare in tutto e per tutto l'eredità di Napoleone, ma «guardare in faccia» questo «essere complesso», senza esprimersi sul «giudizio retrospettivo dopo dieci generazioni». L'intento, insistono all'Eliseo, «non è né agiografia, né negazionismo, né pentimento: Non bisogna addossare alla storia il peso dei nostri dibattiti contemporanei», avverte un consigliere presidenziale, rifiutando ogni «lettura anacronistica» della storia.

Morto il 5 maggio del 1821 durante l'esilio sull'isola britannica di Sant'Elena, Napoleone resta una figura estremamente controversa per quanto ha fatto nei quindici anni in cui è stato al potere tra il 1799 e il 1815, con la sconfitta a Waterloo. La ministra incaricata della Parità tra Uomini e Donne, Elisabeth Moreno, lo ha recentemente definito, tra l'altro, «un grande misogino». È inoltre accusato di aver ripristinato la schiavitù nel 1802 dopo che era stata abolita nel 1794, cinque anni dopo la Rivoluzione francese. Un gesto "abominevole", dirà Macron, secondo quanto anticipa l'Eliseo.

Napoleone resta anche un capo di guerra che sacrificò la vita di migliaia di uomini durante le sue numerose campagne militari, tra cui la campagna d'Italia. Tra l'altro sottrasse straordinarie opere d'arte del patrimonio italiano nelle cosiddette spoliazioni napoleoniche, tra cui opere d'arte meravigliose come 'Le Nozze di Cana', capolavoro assoluto di Paolo Veronese, oggi custodito al Louvre, ma presente in origine nel refettorio benedettino del complesso architettonico sull'Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia. Ma Bonaparte viene anche ricordato come un leader visionario che pose le basi dello Stato moderno con il Codice civile del 1804.

«Il nostro passato è il nostro passato e dobbiamo addossarcelo», spiega l'Eliseo, insistendo sulla necessità di coltivare una «storia condivisa». Ma rifiutando al tempo stesso «complessi di colpa mortiferi», siano essi su Napoleone, sull'azione della Francia in Algeria o sul Ruanda, tanto per citare alcuni dei grandi dossier legati alla memoria storica affrontati durante il quinquennato di Macron.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-04 03:28:53 | 91.208.130.89