Keystone
RUSSIA
23.12.2020 - 19:170

È arrivato in clinica in stato di «coma profondo, con un battito cardiaco lento»

È stato pubblicato su The Lancet un rapporto sulle condizioni e cure dell'oppositore russo Alexei Navalny

MOSCA - La rivista medica "The Lancet" ha pubblicato ieri un rapporto sulle cure ricevute in Germania dall'oppositore russo Alexei Navalny dopo il presunto avvelenamento con la neurotossina Novichok, sviluppata in Unione Sovietica.

Navalny ha definito la pubblicazione «la prova dell'avvelenamento che Putin continua a chiedere».

«A ogni conferenza stampa» il presidente russo «agita le braccia chiedendo quando i tedeschi daranno i loro dati. Non è più importante ora, i dati medici sono pubblicati e disponibili in tutto il mondo», ha affermato Navalny.

Secondo il rapporto dei medici che lo hanno curato, il dissidente russo è arrivato alla clinica Charité di Berlino circa 55 ore dopo l'insorgere dei sintomi, in stato di coma profondo, con un battito cardiaco lento in modo anormale, i riflessi miotatici iperattivi e i riflessi troncoencefalici ridotti.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-02 02:12:03 | 91.208.130.85