Immobili
Veicoli

FRANCIADivieto di fotografare i poliziotti: il Consiglio d'Europa bacchetta la Francia

18.12.20 - 07:52
L'organismo internazionale lo giudica lesivo dei diritti umani e potenzialmente controproducente.
Keystone
Fonte Ats
Divieto di fotografare i poliziotti: il Consiglio d'Europa bacchetta la Francia
L'organismo internazionale lo giudica lesivo dei diritti umani e potenzialmente controproducente.

STRASBURGO - «Il divieto di fotografare e filmare i poliziotti deve essere rimosso dall'articolo 24 della legge globale sulla sicurezza perché viola la libertà d'espressione» e diversi altri articoli devono «essere riformulati in maniera sostanziale per renderli più compatibili con il rispetto dei diritti umani». A chiederlo, in una lettera di cinque pagine al Senato francese, è la commissaria per i diritti umani del Consiglio d'Europa, Dunja Mijatović. 

«Considero che l'interdizione nell'articolo 24 costituisca una violazione del diritto alla libertà d'espressione, e dubito che il divieto di fotografare e filmare i poliziotti, in particolare durante le manifestazioni, sia compatibile con quanto già stabilito dalla Corte europea dei diritti umani su questo tema», scrive Mijatović.

«Sono inoltre preoccupata che certe imprecisioni del testo possano condurre a un'autocensura, ma anche, che gli ostacoli a fotografare e filmare il loro operato possa nutrire un sentimento d'impunità in alcuni poliziotti e gendarmi», aggiunge Mijatović. La commissaria domanda anche di emendare profondamente gli articoli 20, 21 e 22 della legge, che estendono l'uso dei video delle telecamere in luoghi pubblici e privati, oltre che di quelle indossate da poliziotti e gendarmi, e ampliano l'uso dei droni durante le manifestazioni.

Mijatović ritiene che questi articoli violino il rispetto della sfera privata, oltre che quello a manifestare, dei cittadini, e chiede quindi d'inserire tutta una serie di limitazioni e garanzie all'uso delle telecamere e dei droni.

Il Consiglio d'Europa è un organismo estraneo all'Unione Europea di cui anche la Svizzera, insieme ad altri 46 Stati europei, fa parte.
 
 

COMMENTI
 
Tato50 1 anno fa su tio
Dunja Mijatović già dal nome e cognome proviene da uno dei paesi dove la libertà d'espressione è una chimera. Fotografare i teppisti con un po' di sangue che esce dal naso si può uno "sbirro" rovinato per sempre è normalità ? Cancellami anche questo ;-(((
Tato50 1 anno fa su tio
Il mio commento è rimasto indigesto a qualcuno ? Utilizzate il medesimo metro o dipende dalla parte che state ? Vergogna, conteneva solo la verità ;-)))))))
seo56 1 anno fa su tio
Vergognoso!!!
Tato50 1 anno fa su tio
Hai ragione, qui su Tio non c'è più nemmeno la libertà di pensiero.
pillola rossa 1 anno fa su tio
Muti
Galium 1 anno fa su tio
l'intervento del Consiglio d'Europa, di cui anche la Svizzera fa parte, è completamente condivisibile. L'articolo 24 ricorda le norme di certi paesi autoritari a cui nessuno Stato democratico deve assomigliare
Tato50 1 anno fa su tio
Alla faccia della privacy citata quando fa comodo ;-(((
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO