Immobili
Veicoli

ITALIABriatore torna a casa domani

28.08.20 - 17:34
L'ospedale San Raffaele spiega che le sue condizioni gli consentono di continuare la terapia in isolamento domiciliare.
Keystone
Fonte ats ans
Briatore torna a casa domani
L'ospedale San Raffaele spiega che le sue condizioni gli consentono di continuare la terapia in isolamento domiciliare.
Intanto in Italia continuano ad aumentare i contagi: nelle ultime 24 ore se ne sono verificati 1'462.

MILANO - Domani mattina il manager italiano Flavio Briatore lascerà l'ospedale San Raffaele dove è ricoverato, positivo al Covid, da alcuni giorni.

«L'IRCCS Ospedale San Raffaele - spiegano dalla struttura - rende noto che domani mattina sono previste le dimissioni del signor Flavio Briatore. Le condizioni cliniche generali consentono al paziente di continuare la terapia in isolamento domiciliare, come previsto in caso di positività al Coronavirus SARS-Cov-2».

Briatore, spiegano dal suo entourage, «sta bene e in questi giorni anche dall'ospedale è stato attivo». Domani le dimissioni dal San Raffaele sono attese di primo mattino.

L'imprenditore settantenne, proprietario del Billionaire, lascerà l'ospedale di Milano in autoambulanza o comunque in modo da non avere contatti con nessuno. C'è massimo riserbo su dove trascorrerà l'isolamento domiciliare previsto per i contagiati da coronavirus.

Aumentano i casi in Italia - Aumentano ancora leggermente i contagi per il Covid-19 in Italia: sono 1'462 (contro i 1'411 di ieri) quelli registrati nelle ultime 24 ore, nuovo dato più alto dagli inizi di maggio. Sono 9 i morti, invece, in aumento rispetto ai 5 di ieri. I tamponi sono stati 97'065, record per il terzo giorno di fila, secondo i dati del ministero italiano della Salute. I casi totali di coronavirus nella vicina Penisola ammontano ora a 265'409, le vittime complessive a 35'472. Le persone attualmente positive sono ora 23'035, con un incremento di 1'103 in 24 ore. I guariti sono 206'902, 348 in più. Spicca l'incremento dei pazienti in terapia intensiva, +7 per un totale di 74. I ricoverati con sintomi sono 47 in più (1'178), aumentano invece ancora di 1'049 i pazienti in isolamento domiciliare (21'783 il totale).

NOTIZIE PIÙ LETTE