Keystone
STATI UNITI
05.08.2020 - 07:580

Neil Young fa causa a Trump: «Hai usato illegalmente le mie canzoni»

Durante il comizio di Tulsa sono state trasmesse Rockin' in the Free World e Devil's Sidewalk.

L'avvocato del cantante: «Young non può consentire che le sue canzoni siano usate per una campagna divisiva e anti americana di odio e ignoranza»

WASHINGTON - Neil Young fa causa a New York alla campagna elettorale di Donald Trump accusandola di aver usato illegalmente due sue canzoni, Rockin' in the Free World e Devil's Sidewalk, al comizio di Tulsa.

La decisione - ha spiegato l'avvocato del musicista, Ivan Saperstein - non vuole essere una mancanza di rispetto verso i diritti e le opinioni dei cittadini americani, che sono liberi di sostenere il candidato che vogliono.

«Ma in buona coscienza Young non può consentire che le sue canzoni siano usate per una campagna divisiva e anti americana di odio e ignoranza», ha aggiunto.

I due brani erano stati suonati anche in occasione del comizio di Trump il 4 luglio al Monte Rushmore.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 1 mese fa su tio
ottimo!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 13:54:48 | 91.208.130.89