Keystone
MALTA
26.06.2018 - 12:070
Aggiornamento : 13:23

Aquarius: negato l'accesso in acque maltesi

La nave, al centro di una diatriba sull'accoglienza dei migranti salvati in mare, vorrebbe fare rifornimento

LA VALLETTA - Alla nave Aquarius della ong Sos Mediterranée, con un team di Medici senza frontiere a bordo, è stato negato l'ingresso nelle acque territoriali maltesi e nel porto della Valletta per il rifornimento ed il cambio di equipaggio.

Lo fa sapere la stessa organizzazione osservando che «nessuna spiegazione ci è stata fornita».

Aquarius, al centro di una accesa contesa fra Italia, Francia e Malta, era stata accolta in Spagna, dove il 17 giugno scorso aveva potuto fare sbarcare dopo diversi giorni di impasse i migranti che aveva salvato in mare. «Torneremo a salvare vite», avevano assicurato i responsabili. 

Ora verso Marsiglia - Secondo le ultime indiscrezioni, dopo il rifiuto maltese, il vascello si starebbe dirigendo verso Marsiglia, nel sud della Francia. Lo stop nel porto francese è previsto per motivi puramente tecnici.

SOS Mediterranée ha fatto sapere ai media francesi di essere stata respinta da Malta e di non poter sbarcare in Italia per lo scalo, obbligatorio ogni tre settimane per rifornimento e cambio di equipaggio.


 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 04:02:28 | 91.208.130.87