RIVA SAN VITALEUS, socialisti e verdi per un paese che rispetta, ascolta e sostiene

26.02.21 - 16:12
Marco D’Erchie, Candidato al Municipio e al Consiglio comunale
Ti Press
US, socialisti e verdi per un paese che rispetta, ascolta e sostiene
Marco D’Erchie, Candidato al Municipio e al Consiglio comunale

RIVA SAN VITALE - Dopo oltre un anno di pandemia, trascorso perlopiù tra lockdown di differenti tipi, abbiamo imparato a convivere in questa sorta di normalità sospesa, coniugando quelle che erano le certezze del passato con le incertezze del presente. Abbiamo introdotto nelle nostre vite strumenti e luoghi, anzi non luoghi, nei quali consumare la quotidianità. In questo senso anche i piccoli gruppi, attivi a livello locale hanno dovuto adattare il loro lavoro.

Col gruppo Unità di Sinistra, socialisti e Verdi, quale unica forza progressista in questo martoriato e logoro contesto, si cercherà di promuovere un cambiamento radicale delle dinamiche di Riva San Vitale. Un nuovo villaggio da far rinascere e che deve tornare a crescere nel post pandemia.

Un comune che rispetta l’ambiente e che tutela le sue aree verdi, un comune che valorizza quel patrimonio artistico naturale che comprende il fiume Laveggio e il lago Ceresio, che si deve impegnare a promuovere misure concrete per una mobilità sostenibile, mettendo a disposizione spazi e mezzi che migliorino la qualità di vita dei propri cittadini.

Un comune che ascolta, che valorizza e promuove i propri dipendenti, favorendo la parità di genere e favorisce un sistema di scatti salariali adeguati alle mansioni e agli anni attività.

Un comune che non la lascia indietro le fasce più fragili della popolazione, le sostiene, e le aiuta a crescere evitando che siano marginalizzate.

Un comune che dovrà sostenere con forza i progetti di rinnovamento delle infrastrutture, che senza timore, con aiuti a fondo perso, dovrà farsi carico delle dolorose perdite subite dalle società locali.

Infine un comune che dovrà sostenere quello che a tutti gli effetti è il suo cuore pulsante: le aziende. In particolare bar e ristoranti che avranno bisogno di aiuti concreti e tangibili, per poter tornare a vivere e far vivere il paese dopo questo terribile periodo.

Per questo il progetto progressista è il migliore possibile e quello che maggiormente incontra le necessità delle cittadine e dei cittadini di Riva San Vitale. Per questo siamo certi che le urne il 18 aprile vorranno esprimere al meglio questo desiderio di cambiamento.

NOTIZIE PIÙ LETTE