Cerca e trova immobili

MENDRISIO«Non è politica... è un pasticcio irresponsabile»

31.01.23 - 17:28
Anche il Centro prende posizione sull'addio di Massimo Cerutti al PLR: «Fatti che destabilizzano il Municipio. Ora si ritrovi l'equilibrio».
Ti-Press
«Non è politica... è un pasticcio irresponsabile»
Anche il Centro prende posizione sull'addio di Massimo Cerutti al PLR: «Fatti che destabilizzano il Municipio. Ora si ritrovi l'equilibrio».

MENDRISIO - L'addio di Massimo Cerutti al PLR comunale ha alzato un vero e proprio polverone sopra il Magnifico Borgo. E dopo la presa di posizione della sezione momò del (ex) partito del Municipale, stavolta è stato il Centro di Mendrisio a dire la sua sulla diatriba. «Non è politica, è un pasticcio irresponsabile», deplora la sezione precisando che questi fatti «destabilizzano il Municipio» e invitando l'Esecutivo a ritrovare «equilibrio e stabilità» nell'interesse di tutta la cittadinanza.

L'Ufficio Presidenziale del Centro definisce infatti «molto preoccupanti» le vicende vissute in queste settimane e auspica «una reazione improntata alla collegialità e all’assunzione di responsabilità», ricordando nel contempo la missione principale del Municipio. «Condurre la città e la sua amministrazione, al posto di focalizzarsi sulla conflittualità interna alla sezione PLR».

La vicenda 
La vicenda, lo ricordiamo, esplose fragorosamente lo scorso mese di novembre quando le AIM annunciarono il raddoppio del prezzo delle tariffe del gas naturale. A seguito di quel fatto Cerutti venne additato da più parti come principale artefice di quegli aumenti spropositati. La polemica in seguito si è trascinata nel 2023 con una prima seduta di Consiglio comunale infuocata e «il profondo senso di sfiducia» emerso che ha costretto il Municipio a togliere la conduzione del Dicastero AIM a Cerutti.

COMMENTI
 

Marcello detto Marcello 1 anno fa su tio
Colpa della sinistra

CJ 1 anno fa su tio
Per forza gli Uregiatt hanno sempre nascosto tutto .......

Pippo23 1 anno fa su tio
1) I prezzi del gas sono frutto di acquisti e strategie sbagliate da parte di qualcuno interno all’azienda ( non credo che il capo dicastero fosse sempre a conoscenza di tutti i contratti di acquisto)… sta all’azienda trovare le Soluzioni, che spesso vengono presentate a cose già fatte… il capo dicastero non può avere conoscenze approfondite su ogni settore.., deve fidarsi dei collaboratori 2) tutti sapevano dell’impossibilità di ritirare le reti ail in tempi così brevi ( bisogna ancora costruire le infrastrutture e modificare la rete media tensione per permettere il passaggio ail-aim😂), con tanto di domande di costruzione ( indovinate in che comune devono o sono state pubblicate? Secondo voi nessuno sapeva nulla? Ma per piacere che presa in giro😂 3) qualcuno, a livello politico può tirare acqua al suo mulino e farsi avanti ( si è liberato un posto 😁) 4) a qualcuno verrà in mente di scavare più a fondo e trovare la verità? Tirate voi le somme

Gus 1 anno fa su tio
Certo, loro del Centro/PPD avrebbero nascosto tutto in perfetto stile m ........o.
NOTIZIE PIÙ LETTE