Cerca e trova immobili

CANTONE"Sassi Grossi" definitivamente franati

24.03.22 - 14:04
Il Consiglio di Stato ha approvato il messaggio per l'abbandono dell'aggregazione della Bassa Leventina.
Ti Press (archivio)
"Sassi Grossi" definitivamente franati
Il Consiglio di Stato ha approvato il messaggio per l'abbandono dell'aggregazione della Bassa Leventina.
Il progetto era stato nettamente respinto dalla popolazione di Personico e Pollegio, mentre era stato accolto a Bodio e Giornico. Questi ultimi due comuni non escludono ora di avviare una procedura aggregativa separata.

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha deciso di approvare il messaggio per l’abbandono del progetto aggregativo tra i comuni di Bodio, Giornico, Personico e Pollegio. La possibile aggregazione che sarebbe sfociata in un comune denominato "Sassi Grossi" - ricordiamo - è stata nettamente respinta in votazione consultiva lo scorso 13 febbraio dalla popolazione di Personico e Pollegio, mentre è stata accolta a Bodio e Giornico.

Lo scorso 13 febbraio, i cittadini di Bodio, Giornico, Personico e Pollegio erano infatti stati chiamati alle urne per esprimersi in votazione consultiva sul progetto di aggregazione tra i quattro comuni. L’aggregazione era stata accolta dalla cittadinanza di Bodio e Giornico con ampia maggioranza (oltre 80% di favorevoli in entrambi i comuni), mentre era stata nettamente respinta a Personico e Pollegio (65%, rispettivamente 82% di no).

Non essendo date le condizioni né per proseguire la procedura limitatamente ai due comuni favorevoli riducendo il comprensorio aggregativo, né per aggregare in via coatta uno o entrambi i comuni contrari, il messaggio propone quindi il completo l’abbandono del progetto.

Alla luce dell’ampio sostegno all’aggregazione espresso a Bodio e Giornico, i rispettivi municipi hanno comunque manifestato la volontà di valutare in tempi relativamente brevi l’eventuale avvio di una procedura aggregativa tra i loro comuni, previo un momento di approfondimento.

Sulla proposta del Consiglio di Stato di abbandono del progetto aggregativo si esprimerà il Gran Consiglio.

NOTIZIE PIÙ LETTE