Cerca e trova immobili

LUGANOScoppia una rissa in centro a Lugano, arrestati due ventenni

02.08.23 - 16:17
I fatti sono avvenuti nelle prime ore della scorsa domenica
Foto TiPress
Scoppia una rissa in centro a Lugano, arrestati due ventenni
I fatti sono avvenuti nelle prime ore della scorsa domenica

LUGANO - Una rissa è scoppiata in centro a Lugano nella notte tra sabato e domenica. Due giovani di 22 e 20 anni sono stati arrestati. 

In base a una prima ricostruzione e per cause che spetterà all'inchiesta stabilire, è dapprima scoppiata una lite all'esterno di un esercizio pubblico in centro città che ha visto il coinvolgimento di più persone (in parte identificate). Questa lite è poi sfociata in rissa e aggressione e uno dei contendenti è stato colpito mentre si trovava a terra.

Successivamente, dopo essersi allontanati, i due arrestati sono entrati in contrasto con altre persone (identificate), ad alcune centinaia di metri dal luogo del primo episodio. Durante il litigio i due hanno rispettivamente mostrato ed estratto una pistola e un coltellino.

Sono stati gli agenti della Polizia Città di Lugano a fermare i due giovani e a sequestrare le armi.

Le ipotesi di reato sono quelle di rissa, aggressione, tentate lesioni gravi e infrazione alla Legge federale sulle armi.

L'inchiesta - coordinata dalla Procuratrice pubblica Petra Canonica Alexakis - prosegue con il fine di ricostruire cause e dinamica dei fatti.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Stefy43 8 mesi fa su tio
non sono ne videogiochi ne film ne altro: i genitori, è in casa che si impara l’educazione

angelina 8 mesi fa su tio
bimbiminchia

Voilà 8 mesi fa su tio
Non per minimizzare l'accaduto, ma i casi di violenza domestica in Ticino nel 2021 sono stati 953, e non da parte di ragazzi o giovani e molto probabilmente non causati da un eccesso di videogiochi. La cifra indica solo gli interventi della polizia, i casi sono sicuramente di più.

Urca che roba 8 mesi fa su tio
io non vedo tutti questi problemi scusate!!! in natura vince il più forte !!

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a Urca che roba
Urca: ma qualcuno ha ancora su la museruola ?! No eh perché girare con coltello e pistola ormai é stsndard ?!?

bradipo 8 mesi fa su tio
Forse chi dice che a delinquere siano maggiormente cittadini stranieri può aver ragione. Ma mi sorge una domanda: quanti dei commentatori che inneggiano la xenofobia, come quanti patrioti indignati per una scritta sulla loro adorata bandiera, contribuiscono personalmente nella manutenzione del nostro territorio come boschi, alpeggi, vigneti o campi? Mi sa che pure qui vincono gli stranieri (ma di loro non si parla mai): per il nostrano è più redditizio investire nel cemento! Per chi ieri invitava all'esilio chi non crede nelle frontiere: amo la mia terra, nella quale la mia famiglia risiede dal 400, sempre meno molti di quelli che potremmo definire autoctoni, ma non per questo me ne vado e sono ben felice dell'arrivo di nuove culture, nella gran parte dei casi di mentalità molto piu aperta e con storie molto piu interessanti di quelle dei miei compatrioti!

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a bradipo
bradipo: IO ho già fatto il volontario in un Alpeggio ! E altre culture mahhh a volte la loro mentalità é molto piu chiusa della nostra in particolare se non hanno nessun interesse ad adattarsi a noi. Ah io ho vissuto in 7 paesi di cui 2 molto poveri e parlo e scrivo in 5 lingue MA coltelli e pistole da portarsi dietro no qui la mia mente aperta dice NO

bradipo 8 mesi fa su tio
Risposta a Rusky
E quanto credi abbia influito il tuo volontariato sulla salvaguardia del nostro paesaggio? Come scritto sopra, la maggioranza di queste attività vengono svolte da stranieri e non mi sembra che questi girino armati, come lo spero non lo facciano i residenti nei paesi dove hai vissuto, Giro il mondo da parecchi anni vivendo con la gente del posto e tutta questa loro pericolosità non l'ho mai percepita. Vorrei pure sottolineare che per la tenuta dei miei (seppur miseri) circa 4 ettari di terra, fosse per l'aiuto dei miei compatrioti, mi ritroverei con un mucchio di rovi e credo che la stessa cosa si possa dire per i miei colleghi... Non facciamo di tutta un'erba un fascio per due de...nti (di cui non siamo a conoscenza della provenienza) girano armati. Se abbiamo un territorio ben mantenuto, strade su cui viaggiare e un tetto sotto cui dormire, per buona parte, dobbiamo ringraziare il lavoro svolto dagli stranieri, vista la poca propensione ticinese nello sporcarsi le mani o a prendersi il rischio di fare impresa. Per i "nostri" molto meglio una vita da dipendente e perfetta se nel pubblico!

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a bradipo
bradipo: io invece di ca77eggiare al bar ho fatto e faccio qualcosa. E per il resto indirizzarsi ai troppi funzionari cantonali che hanno ottimi stipendi

bradipo 8 mesi fa su tio
Risposta a Rusky
Io invece ca77eggio 12 ore al giorno tra i campi, e a fine giornata mi bevo qualche birra al bar. A fine stagione mi godo qualche mese al caldo! Se ti va di fare qualche ora in più di volontariato, sei bene accetto a ca77eggiare con me, ma occhio che facilmente ti troveresti in compagnia di parecchi stranieri (e per quello che ne so, non armati!)

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a bradipo
bradipo: dov'é che ho scritto che a priori tutti gli stranieri sono armati ?! Dove ?! Ma basta girare le parole a piacimento !

bradipo 8 mesi fa su tio
Risposta a Rusky
Non che siano armati, ma stigmatizzare mentalità attribuendo loro caratteristiche di chiusura lo trovo alquanto discriminatorio. Basta fare un giro nei vari blog per costatare che la chiusura mentale non ha confini. Ho semplicemente espresso una mia opinione e mi spiace se l'hai presa sul personale. Nessun riferimento in merito al loro contributo al nostro benessere?

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a bradipo
bradipo: e io ho espresso la mia opinione. Ho lavorato per decenni nella sicurezza (non sicurini) e posso affermare che ci sono personaggi di alcune etnie e provenienza etnogeografica che sono più propensi ad uscire di casa anche "solo" con un coltello. Visto e rivisto. Questi sono i fatti !

Rusky 8 mesi fa su tio
bisogna riaprire i ri f orbm a toriii e basta con le condanne ridicole

Ascot 8 mesi fa su tio
Che gente di … che gira

Capra 8 mesi fa su tio
Domani liberi! Se poi eventualmente processo …nulla di nulla 😡

Pensopositivo 8 mesi fa su tio
Sono molteplici le ragioni del disagio sociale e del conseguente aumento dell'aggressivitá nei giovani. Sicuramente l'incertezza del futuro che li rende insicuri , iper connessi con le reti sociali (che distorsionano la realtá...) , competizione eccessiva, troppa importanza per l 'aspetto fisico e materiale a discapito della parte intellettuale e spirituale. Certo non è facile essere giovani e forse meno oggigiorno. L'educazione e l'ambiente dove siamo cresciuti hanno la loro importanza ma non è tutto. Certi commenti di persone piú in lá con gli anni lasciano un pó perplessi per la poca umiltá e autocritica. Le persone violente ci sono sempre state però oggi la realtá é piú complessa, c'é una sovra-estimulazione generalizzata. Queste generazioni di giovani hanno consumato violenza virtuale sin da piccoli. Videogiochi di guerre, film violenti dell'orrore, combattimenti brutali della MMA e simili ...tutto questo ripercuote sulla psiche...i genitori stessi molte volte sono assenti perché anch'essi persi in questo frullatore virtuale che ci distanzia l'uno dall'altro...come genitore cerco sempre il dialogo con mio figlio , peró sono consapevole che ogni persona é una realtá a sé e ognuno mostra solo una parte di sé. In conclusione sarei piú cauto nel giudicare i genitori se i figli hanno problemi sociali. E ci andrei piano con certi discorsi sui valori...queste nuove generazioni in molti aspetti sono molto piú avanti (ed é normale...) di noi. Ci sono naturalmente gli estremi, come in tutte le cose. C'é piú violenza da un lato e piú coscenza e consapevolezza della realtà che ci circonda dall'altro, grazie alla continua e imparabile informazione. La vita ,la realtà é un paradosso, una contradizione e possiamo solo cercare di adattarci ai cambiamenti e all'evoluzione della societá che , mi pare, si stanno velocizzando sempre di piú. Auguri...

Capra 8 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Penso positivo ! Buonismo imbarazzante!

Hammer 8 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Davvero ottime considerazioni, coscienti e e pacate e alla ricerca di soluzioni di dialogo e "dolci", ma la realtà è ben diversa. Purtroppo ci sono troppi presunti "adulti " che non si rendono conto di quanto sia molto più difficile allevare, crescere educare e prepararlo a vivere in questo mondo. Il mestiere più difficile del mondo è molto più difficile e ci vuole molta più consapevolezza....

GruetliWSAAWF 8 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Se per lei la vita è paradosso, capisco più chiaramente quando esprime il fatto che l’essere umano deve “cercare di adattarsi ai cambiamenti in ambito societale”. Peccato, anche perché aveva iniziato a esprimere la sua opinione piuttosto bene con qualche vena conservatrice. Ma poi…

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Pensopositivo: tutte b a ll eee Ormai mancano i valori, il rispetto, la considerazione del prossimo. La colpa è dei genitori che non trasmettono questi valori perchè non li conoscono. E la colpa è anche della scuola dove da decenni vige un laissez-faire pauroso. Poi troppo spesso è anche la provenienza etnogeografica e culturale che non aiuta. No io nato nel 1970 non ho mai pensato di uscire di casa con un coltello o addirittura una pistola. A scuola elementare dovevamo ancora alzarci in piedi quando entrava in classe il maestro. I genitori poi ci facevano rigare dritto ! A 16 anni ! guai ad arrivare a casa dopo le 22.00 oggi invece si trovano ragazzini di 10-12 anni in giro alle 3 di mattina a romperti le b all e. questo perchè ai loro genitori e quindi ai ragazzi mancano totalmente i valori ! Nono anche noi eravamo ragazzi ma mai ci sarebbe venuto in mente di agire come fanno troppi giovani oggi ! Qui ci vuole una dura condanna niente condizionale e pacca sulla spalla ma lavori di pubblica utilitá. oggi ti ritrovi ragazzi che non si spostano quando passi e ti sputano davanti. nono basta buonismo qui bisogna riaprire i riformatori !

AddavenìBaffone 8 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
a "distorsionano la realtà" le pallle erano già cadute per terra. Pensopositivo vive chiaramente su marte. Non sarà mica colpa nostra quindi se questi due scarti della società giravano armati e si son fatti beccare?

Pensopositivo 8 mesi fa su tio
Risposta a Rusky
Rusky solo frasi fatte , slogan e cattivismo...

Voilà 8 mesi fa su tio
Risposta a Rusky
Rusky, sono nato nel 58 ma non ho mai dovuto alzarmi in piedi quando il maestro entrava in classe e se mi succede che qualcuno non si sposti per farmi passare, adulti o giovani, è normalmente più per disattenzione che altro. Nessuno mi ha mai sputato davanti. I metodi educativi di allora (E parlo di 60 anni fa) erano sì diversi da quelli di oggi, ma non erano basati su schiaffi e pedate e già allora i docenti non potevano mettere addosso le mani agli allievi. Per cui con me i discorsi "Ai miei tempi bla bla bla" lasciano il tempo che trovano.

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Pensopositivo: no frasi fatte nono ma le verità

Pensopositivo 8 mesi fa su tio
Risposta a GruetliWSAAWF
Grazie "professor grüetli"...

Pensopositivo 8 mesi fa su tio
Risposta a Capra
Imbarazzante é andare avanti con slogan invece di cercare di approfondire un poco...

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Pensopositivo: qui non c‘è niente da approfondire e menchemeno il buonismo. qui ci vuole una linea dura !

Voilà 8 mesi fa su tio
Risposta a Rusky
Rusky le solite generalizzazioni e i soliti stereotipi su giovani e genitori. Mai successo prima d'ora che un giovane se ne vada in giro con una pistola, ogni sabato migliaia di giovani escono a divertirsi e un solo caso non fa tendenza. Ho più di 60 anni e anche quando io ero un ragazzo succedevano litigi e risse, forse erano meno violente, ma non c'erano i social che amplificavano a dismisura l'accaduto. Ho tre figli, ognuno molto diverso dall'altro malgrado lo stesso metodo educativo, e ti garantisco che essere giovani oggi è molto più impegnativo che ai miei tempi, e comunque la società che si ritrovano oggi l'abbiamo creata noi.

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
Voilà: appunto io cosa scrivo?! Il comportamento dei ragazzi oggi é lo specchio della nostra società.

Voilà 8 mesi fa su tio
Risposta a Rusky
Esatto Rusky,lo specchio di una società che mette di fronte ai giovani incertezza nel futuro e un presente non felice. I giovani disoccupati non lo sono per responsabilità loro, ma per la situazione contingente, in particolare in Ticino. Si sa che l'adolescenza è un periodo particolare, e gli adolescenti di oggi non sono diversi da quelli di ieri.

Hammer 8 mesi fa su tio
E per completezza d'informazione...non vado in uscita col coltellino o all'estero. I coltelli e utensili da lavoro me li costruisco e/o forgio da me, MA RESTANO ATTREZZI!

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a Hammer
Hammer: esatto

Hammer 8 mesi fa su tio
Mah, io giro da una vita con un coltellino svizzero in tasca. Mio nonno quando mi vedeva controllava sempre che avessi il coltellino, un fazzoletto pulito e un pezzo di spago, simboli di essere uno Svizzero. Il coltellino è un attrezzo e basta! A 6 anni ero in grado di smontare, pulire, oliare e rimontare correttamente la pistola d'ordinanza di mio padre. Sono stato tiratore a lunga distanza per 30 anni. Certe notizie portano un solo pensiero: degrado e perdita di valori e rispetto nella società, ergo mancanza d' educazione. Paura, senso e disperazione....

igor.86 8 mesi fa su tio
Risposta a Hammer
👍🏻

igor.86 8 mesi fa su tio
Risposta a Hammer
Anche io come Hammer sin da piccolo sono stato abituato ad avere con me un coltellino svizzero utilizzato come utensile in caso di necessità per piccoli lavori, non per minacciare nessuno… già arrivare al punto di dover uscire armato di pistola non ha alcun senso, e se nel caso dovesse ipoteticamente essere in possesso del porto d’ arma regolare mi chiedo onestamente chi glielo possa aver rilasciato… quanto degrado

Simulator 8 mesi fa su tio
Sono maggiorenni, galera per qualche anno e non condizionale come al solito, se la legge non è applicata con rigore non vi è esempio…il pensiero dei giovani è “ tanto mi danno le aliquote e via” . Dare dure sentenze e solo i tribunali lo possono fare, solo così si spezza questa maledetta moda!

medioman 8 mesi fa su tio
Risposta a Simulator
Purtroppo le infrazioni della circolazione sono molto più punibili

Ascpis 8 mesi fa su tio
Risposta a Simulator
Ben detto

Ascot 8 mesi fa su tio
Risposta a Simulator
Ma figurati… puniscono di più chi beccano con i radar che questa gente…

Dannn 8 mesi fa su tio
Risposta a medioman
Esatto. Ci sono soldi facili e non contestabili.

Kenta25 8 mesi fa su tio
Risorse

rosi 8 mesi fa su tio
i genitori dove sono, non si accorgono che i propri figli girano con pistola e coltello? Quale educazione hanno ricevuto in famiglia? Poi non notano quando rientrano a casa che i figli sono con alcool e forse altre sostanze in corpo? Non osservano, non parlano, non ascoltano, tacciono, non vedono, non sentono come le tre scimmiette?

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a rosi
rosi: infatti i nostri genitori ci educavano anche con qualche ceffone e non ha fatto male

Voilà 8 mesi fa su tio
Risposta a rosi
Guarda Rosi che questi hanno 20 anni, e dai 18 sono maggiorenni, e probabilmente non vivono più con i genitori. Comunque è la prima volta che compare una pistola in una rissa tra giovani. Non minimizziamo la cosa ma non trattiamola nemmeno come fosse la regola.

Pensopositivo 8 mesi fa su tio
Risposta a Rusky
A te si...

Honghy 8 mesi fa su tio
Svizzeri o stranieri a prescindere un paio di mesi a spaccare sassi e quattro legnate tutte le sere

curiuus 8 mesi fa su tio
Secondo Ticino News sono due ragazzi italiani, ma il commento più intelligente che ho letto è quello di Joe malcantone: anch'io mi chiedo cosa stiamo diventando. Due ragazzini che escono di casa con coltello e pistola.... sono passati parecchi anni ormai, ma durante la mia giovinezza non ho mai avuto notizie del genere. Non credo che stiamo diventando un Bronx, stiamo unicamente crescendo dei giovani microcefali che evidentemente non hanno avuto dei genitori come quelli che abbiamo avuto noi da giovani...

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a curiuus
curiuuus: ottimo commento !

Dan1962 8 mesi fa su tio
la domanda e rilevante non e xenofobia ma una constatazione le statistiche parlano chiaro la delinquenza e per la maggioranza dall'estero

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Io fossi in te andrei a rivedere le statistiche, prima di blaterare sentenze inutili e non vere, ci sono i rapporti annui di polizia a livello di crimini contro il codice penale svizzero, e qui 2 righe per farti ripigliare: 1)Svizzeri in vetta,13’842 condanne - 2,62 ogni 1000 abitanti. 2)ex jugoslavia 1810- 7,59 per 1000 abitanti 3)Portogallo 1232 - 6.13 per 1000 abitanti Seguono: -Italia -Germania -Turchia. Quindi caro leoncino da tastierino, prima di sputare sentenze contro gli stranieri, leggi, istruisciti,informati poi se te la senti commenta.

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Guarda sei proprio un genio. Fattelo dire.

Baxy91 8 mesi fa su tio
Risposta a Maracanás
[url rimossa] .. già nel 2019 in prigione erano 7 su 10 stranieri.. e ricordiamoci che la gente straniera riceve l’avvocato pagato dalle nostre tasche se non se lo può permettere.. come per la maggiore è il caso.. si sa benissimo che la moda di girare armati è criminalità importata.. a meno che non conosci l’abitudine di com’era vivere in Svizzera prima della libera circolazione .. allora ovvio che parli così. Non si tratta di xenofobia, razismo etc è un semplice dato di fatto che tutti li Svizzeti che hanno visto la generazione cambiare possono testimoniare.. chi pensa che sia normale girare così sarà meglio che se ne vada fuori dal Paese e se ne stia alla larga

Baxy91 8 mesi fa su tio
Risposta a Baxy91
[url rimossa]

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a Baxy91
Ho forse parlato di carceri? Ho parlato di stranieri o svizzeri in carcere? Ho parlato di crimini contro il codice penale svizzero. E in questo caso è un palese crimine contro il codice penale. (Non cambieranno la media da te scritta, tranquillo/a, in carcere non ci andranno).Ti da fastidio vedere questa statistica da “vero/a Svizzero/a”?A me non sorprende,…Mischiare il burro con la ferrovia è sicuramente il tuo forte da come mi rispondi. Impara a leggere prima di rispondere. O forse la TUA generazione non te lo ha insegnato? Saluti!

AddavenìBaffone 8 mesi fa su tio
Risposta a Maracanás
maracanas: fortunatamente i dati li hai messi tu. Quanti sono i reati commessi dagli svizzeri? Quanti sono i reati commessi dagli stranieri? Non guardare i valori assoluti, guarda i valori ogni 1000 abitanti. Come mai gli stranieri, che sono numericamente meno rispetto agli svizzeri, commettono più reati? Sei almeno in grado di capire ciò che tu stesso hai copiato ed incollato da chissà dove?

Webster 8 mesi fa su tio
Risposta a Maracanás
Si ma controlla anche l origine di questi svizzeri inoltre p.f. comunica la fonte. Grazie

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a Maracanás
Maracanás: hai dimenticato i secondos e i terzos. E lo scrivi tu stesso che anche se gli stranieri che commettono reati (forse) sono meno guardacaso peró la percentuale è decisamente maggiore. Io ho lavorato per decenni nella sicurezza (non quella da securino) e posso affermare che ci sono alcune etnie di alcune culture e provenienza ernogeografica che sono piú propensi neanche tanto al crimine ma di girare anche „solo“ con il coltello.

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a Webster
La fonte la trovi tranquillamente sul sito della confederazione, pensi di riuscire ad arrivarci?

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a Webster
Verifichiamo anche le tue?

Baxy91 8 mesi fa su tio
Risposta a AddavenìBaffone
.. ho provato ad inserire il sito di Swissinfo con le statistiche.. meno di 1/4 della popolazione totale straniero e 7 su 10 in prigione stranieri.. è un dato di fatto mica ciance.. che ci sia gente che pensi ancora che non siano un problema le strade sempre più insicure, anche sui treni in pieno giorno o che scassinano in casa senza pudore che ci sia o meno gente .. una volta almeno avevano la decenza di controllare che non ci sia nessuno,, ora in pieno giorno e in mezzo al Paese con madre e bebè dentro! Non ha più principio sta gente

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a AddavenìBaffone
Io si, ma credo che tu debba riflettere sui valori assoluti 🗝️😂

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a AddavenìBaffone
Mi piacerebbe vedere tutte le vostre reazioni e a leggervi nella mente. Quanti futuri possibili carcerati? Visti i miei commenti provocatori? 😂

Baxy91 8 mesi fa su tio
Risposta a Maracanás
Con Valori assoluti cosa intendi? Il primo commento trattava di delinquenza ed ho portato dati alla mano perché concordo con quanto ha scritto Dan1962. Era impensabile fino ad un qualche anno fa che si sentissero così tanti reati ad impatto rilevante per persone con successivi disturbi a lungo termine provocati da questi atti. Negarlo significherebbe essere ottusi. Non a caso i Paesi intorno non ne possono più e la gente si sta rivoltando per quanto sono stufi. Anche la legge non protegge a sufficienza disincentivando tali comportamenti. Effettivamente è inutile parlare con chi non conosce la legge, né le usanze, né l’evoluzione Svizzera. I valori assoluti? Basta sapere che “la libertà di una persona finisce dove inizia quella di un’altra”.. questa è la base del principio di legge in Svizzera. Che siamo più severi nelle pene per quanto concerne il finanziario è dovuto a fattori oramai diventati piuttosto irrilevanti mentre questo genere di cose va punito più severamente, rientrando chiaramente nel penale. Vi fosse una chiara legge che venisse vietato nuovamente l’ingresso sia i genitori metterebbero dei limiti più chiari che anche gli adulti stessi ci ripenserebbero se rischiare a fare certi atti per arrivare ad una pena simile. Inutile metterli in prigione, paghiamo noi, escono nessuno li assume o non trovano alloggio, non riescono ad integrarsi e via via ancora sulle tasche nostre. Fuori subito con divieto a vita di rimetterci piede e basta. Ora siamo solo all’inizio. Sono cresciuta che potevo uscire tranquillamente alla sera a farmi una passeggiata in Paese. La nipote non osa neanche a tornare da sola a casa quando c’è la luce per gente che gira e inquieta. Infatti erano state inseguite. Troppa gente losca in giro e sta solo aumentando. Parli di valori assoluti? Le regole in ogni casa sono da rispettare.. un conto se mio figlio rompe qualcosa in casa mia e fa capricci, mi assumo la responsabilità, pago i danni e provvedo a farlo rigare diritto, mentre un altro conto è se qualcuno di esterno arriva a comportarsi male.. da casa lo butteresti fuori.. no?! stesso ragionamento vale per il territorio Svizzero. Più facile di così è difficile cercare di farlo capire. Nella mia generazione non ho sentito una sola volta una notizia del genere e parlo di 15 anni fa. Ora è grave e altri sanno benissimo che più aumenta la disponibilità di armi e più aumenta la criminalità (statistiche America) e la gente che non vorrebbe nemmeno avercele si sentono costrette, per paura, a portarne appresse per via di un qualche delinquente che potrebbe aggredirli e capitano incidenti come bambini che per sbaglio la trovano in giro e si ammazzano. È triste e che uno Svizzero che vorrebbe solo vivere in pace com’era prima che venisse importata sta criminalità debba subire in silenzio tutto questo per evitare di sentirsi dare dello xenofobo etc è assurdo. Sarà ora che gli Svizzeri prendano posizione o verremo sommersi come gli altri Paesi. A uno che è abituato alla criminalità o alla guerra intorno non fa né freddo né caldo, ma a uno che ha conosciuto la tranquilla Svizzera di una volta (e non paro di tanto tempo fa) da rabbia e preoccupazione per le future generazioni Svizzere. La sicurezza tocca diversi settori, la notorietà della Svizzera è un discorso ma ll’immagine cambierà. Il cambiamento è gia in atto. Basta vedere le news internazionali che trasmettono della Svizzera. Se non si può fare rif ai dati della prigione per misurare la delinquenza allora non saprei proprio come ragionare con una persona così. Attraverso il penale si arriva alla prigione. Il nesso è chiaro. Mi domando come sarà il comportamento della gente nel momento che il livello dell’acqua sarà cresciuto e la densità sui territori sarà maggiore. Altro che trovare soluzioni costruttive e diplomatiche come era usanza fare ai tempi dei nostri nonni e genitori e delle generazioni addietro.blabla senza sostanza.. se non si sa come proseguire provocare,insultare e mani addosso. Questo vedo

Marco ch 8 mesi fa su tio
Ventenni armati!!!??? Incredibile. Ma da dove vengono? Sono Svizzeri o stranieri?

Axio 8 mesi fa su tio
Risposta a Marco ch
Ha rilevanza? Una domanda del genere viene fatta da xenofobi

Dex 8 mesi fa su tio
Risposta a Marco ch
Sono tutti armati se hanno fatto il militare. Ma la tua mente è decisamente disarmata

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a Marco ch
Poco cambia, svizzeri o stranieri non cambia nulla.Un coltello e una pistola in tasca non si devono avere. Se fossero svizzeri cancelleresti il tuo commento?

Templare 8 mesi fa su tio
Risposta a Axio
Certo che ha rilevanza e se non lo capisci....

Riko0971 8 mesi fa su tio
Risposta a Axio
Domanda legittima invece

alessandro_apostolo 8 mesi fa su tio
Risposta a Axio
Da straniero residente per me la domanda ha pienamente senso

Riko0971 8 mesi fa su tio
Risposta a Axio
Due Italiani residenti in Italia, basta guardare il comunicato della polizia cantonale

Webster 8 mesi fa su tio
Risposta a Axio
Si ha molta rilevanza!

eco1 8 mesi fa su tio
Risposta a Templare
Si perché se sono nostri lasciate perdere subito, se invece non lo sono vi mettete a dire le solite cose e ad alimentare la vostra xenofobia. Più prevedibili di così

AddavenìBaffone 8 mesi fa su tio
Risposta a eco1
Eco, anche se sono "nostri" iniziano a dire che non sono del tutto "nostri". E si, sono assolutamente xeno fobi i commentatori di tio.

Maracanás 8 mesi fa su tio
Risposta a eco1
Poi sono i primi che non votano od evadono le tasse. O che sono talmente frustrati che se la prenderebbero anche con una formica che passa sul loro terreno. Per fortuna la vita alla fine è uguale per tutti. 😂

Joe_malcantone 8 mesi fa su tio
20enni che girano armati ….. ma cosa è diventato il Ticino ? Il nuovo Bronx???

AddavenìBaffone 8 mesi fa su tio
Risposta a Joe_malcantone
Ne girano molti più di quel che pensi o di quanti ne giravano 10-20-30 anni fa. Molti, moltissimi hanno il ferro sempre pronto in tasca. Aspetto di conoscere la nazionalità e l'origine di questi due campionissimi.

cle72 8 mesi fa su tio
Risposta a AddavenìBaffone
Ho girato per anni nei vari locali di Lugano. In vita mia ho solo visto una pistola. Il tipo gira ancora per Lugano. Ero al Desperados al Maghetti, questo è arrivato e subito l ha passata al ragazzo dietro al bancone. Per poi continuare la serata in tranquillità. Sicuramente gesto fatto per evitare possibili incidenti. Comunque ricordo il mio stupore e quello dei miei amici a vedere una pistola. Parlo di 25 anni fa. Di risse ne ho viste pochissime, queste si fermavano a qualche pugno nient'altro. Sempre e solo per gente in preda ai fumi dell'alcool. Oggi i ragazzi sono presi dai social e menare botte fa figo. Ostentare ricchezza e cercare soldi facili è quasi divenuta la pratica numero 1, vogliono tutti e subito e se non riescono passano dalla parte dei bulli. Anche ai nostri tempi, non era tutto rosa e fiori. Ogni generazione è confrontata con problemi. La cosa peggiore dei giorni attuali, che c'è più menefreghismo e le persone sono continuamente distaccate dalla realtà. Basta vedere alle fermate dei bus, tutti con il muso nei cellulari, nessuno parla con il vicino, nessuno guarda cosa lo circonda. I giovani con le cuffie assorti nel loro mondo, non si parlano neanche tra di loro. A chi scrive che abbiamo creato noi questo, mi spiace ma io non ne faccio parte, non ho fatto nulla per arrivare a questo.

Rusky 8 mesi fa su tio
Risposta a cle72
cle72 ottimo commento !
NOTIZIE PIÙ LETTE