Immobili
Veicoli

BOSCO GURINOltre 20 pecore uccise in Valle Rovana

03.06.22 - 23:00
Un'altra importante predazione messa a segno dal lupo nei giorni scorsi. Gli accertamenti sono in corso
deposit
Oltre 20 pecore uccise in Valle Rovana
Un'altra importante predazione messa a segno dal lupo nei giorni scorsi. Gli accertamenti sono in corso

BOSCO GURIN - Non escono notizie, ma solo indiscrezioni dal perimetro di caccia al lupo. L'alta valle Rovana è stata "blindata" nelle scorse settimane dal Dipartimento del territorio per consentire il lavoro dei guardiacaccia cantonali lontano dai riflettori (e dalle polemiche), dopo l'ordine di abbattimento emanato dal Consiglio di Stato. 

Alcune informazioni però trapelano, e non sono positive. Nei giorni scorsi sopra Bosco Gurin è stata infatti segnalata un'altra importante predazione, dopo quella di fine aprile. Almeno una ventina di pecore sarebbero state uccise all'interno del perimetro. È presto per dire se si è trattato, effettivamente, dello stesso lupo. Ma l'allevatore danneggiato è lo stesso: Marco Frigomosca da noi contattato ha preferito non commentare in attesa di recarsi sul posto nella giornata di domani. 

I guardiacaccia intanto sono già intervenuti e gli accertamenti sono in corso, anche se ostacolati dal maltempo di oggi. Trattandosi di un'ampia zona impervia raggiungibile in elicottero, il conteggio dei capi predati potrebbe durare alcuni giorni, e il bilancio rivelarsi ancor più negativo. 

Al Dipartimento del territorio le bocche restano nel frattempo rigorosamente cucite. Sulle predazioni all'interno del perimetro, spiega il capo dell'Ufficio caccia e pesca Tiziano Putelli, vige un divieto di comunicazione in via precauzionale. Anche sulla posizione del lupo non vengono rilasciate informazioni: nei giorni scorsi sembra possa essersi spostato temporaneamente oltre confine, in Valle Formazza. Per poi tornare in Ticino a caccia di prede. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO