GdF
CONFINE
17.07.2021 - 07:290

Con le tasche piene d'oro di dubbia provenienza

L'uomo, con precedenti, è stato pizzicato e denunciato.

Il metallo prezioso, quasi un chilo, è stato sequestrato.

COMO - Era già noto alle Forze di Polizia per essere stato coinvolto, in passato, in fatti giudiziari inerenti il trasporto di preziosi e valuta da, e verso la Svizzera. Precedenti, questi, che non hanno giocato a favore dell'uomo fermato dai finanzieri del Comasco, nei pressi del comune di Villa Guardia (Co).

Ma non ha giocato a suo favore nemmeno l'atteggiamento mostrato ai militari. In modo maldestro, infatti, è stato notato mentre prendeva degli involucri di carta dal proprio marsupio per poi riporli all’interno della tasca dei pantaloni, con il chiaro intento di sottrarli al controllo.

Visto il rifiuto dell'uomo a mostrare cosa stesse nascondendo, è stato accompagnato in caserma. Qui, dopo un controllo più approfondito, sono state rinvenute ben 23 lamine d’oro, per un peso complessivo di 800 grammi, riportanti l’indicazione “AU 999,9”, il cui valore ammonta a circa 40.000 euro (circa 43mila franchi).

In ragione delle modalità di occultamento e della totale assenza di documentazione che ne legittimasse il possesso, la merce è stata sottoposta a sequestro probatorio e il soggetto, congiuntamente a un altro passeggero presente sul veicolo, è stato deferito alla locale Procura della Repubblica per il reato di ricettazione.

GdF
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-26 14:58:47 | 91.208.130.87