Immobili
Veicoli

CANTONE / CONFINEIn dogana: «Ho 40'000 euro». Ma ne aveva il doppio

23.04.21 - 07:12
L'imprenditore svizzero è stato fermato al valico di Chiasso-Brogeda nelle scorse ore
Guardia di Finanza - Como
CANTONE / CONFINE
23.04.21 - 07:12
In dogana: «Ho 40'000 euro». Ma ne aveva il doppio
L'imprenditore svizzero è stato fermato al valico di Chiasso-Brogeda nelle scorse ore
Si è visto confiscare il 50% dell'eccedenza, pari a oltre 34'000 euro, che è stata trattenuta a garanzia del pagamento in attesa che venga stabilita la sanzione.

CHIASSO / COMO - Aveva dichiarato di avere con sé valuta per 40'000 euro. In realtà ne aveva quasi il doppio. Protagonista della vicenda è un imprenditore svizzero, residente nella Confederazione, fermato al valico doganale di Chiasso-Brogeda nelle scorse ore.

Gli accertamenti, come riferito questa mattina da un comunicato della Guardia di Finanza di Como, hanno invece permesso di scoprire che l'uomo trasportava ben 71'000 franchi, tutti in banconote da mille, e 13'000 euro. Totale: 77'845 euro.

L'imprenditore si è visto così confiscare il 50% dell'eccedenza trasportata, pari ad un controvalore complessivo di 34'009 euro, a cui si sono inoltre sommate le commissioni previste per il cambio di valuta. Questa somma, si legge, è stata per ora trattenuta a garanzia del pagamento della sanzione che sarà stabilita dal Ministero dell'Economia e delle Finanze italiano e che può andare dal 30% al 50% dell'eccedenza stessa.

Nelle ultime settimane, rende pure noto il Comando provinciale di Como, sono stati contestati cinque importanti casi di violazione dell'obbligo di dichiarazione valutaria, impedendo l'importazione in Italia senza dichiarazione di un totale di 124'849 euro.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO