ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
CANTONE
1 ora
Comitato rinnovato in casa GLRBV
Kevin Pelli è stato nominato quale nuovo presidente
CANTONE
2 ore
Un deputato positivo, ma il Gran Consiglio non va in quarantena
Il rispetto delle misure anti-contagio non rende necessario il provvedimento
CANTONE
5 ore
«Il mini lockdown non serve»
L'esperto in malattie infettive Christian Garzoni si appella per l'ennesima volta alla responsabilità dei cittadini
CANTONE
5 ore
Una classe in quarantena alla Scuola Media di Viganello
Lo comunicano il DSS e il DECS in un comunicato congiunto
CANTONE
5 ore
Cambiamento ai vertici per l’Associazione Giuristi Praticanti
Aleksandra Mikavica è la nuova presidente
CANTONE
6 ore
Condonate ai club sportivi le spese d’ordine pubblico
La decisione presa oggi da Governo e Comuni interessati riguarda la stagione 2019/20
CANTONE
6 ore
Ecco i radar di settimana prossima
La polizia ha diffuso la lista delle località che saranno interessate dai controlli, a partire da lunedì
CAMIGNOLO
7 ore
Studi d'ingegneria e architettura: un comitato in rosa
Il rinnovo al vertice dell'Associazione vede l’ingresso delle architette Giuditta Botta e Federica Corso Talento
ASCONA
7 ore
Il passaporto risveglia vecchi scheletri
Vive qui da 58 anni e vuole diventare svizzero, ma qualcuno gli rinfaccia la vecchia vicenda degli "immobili SUVA"
BELLINZONA
9 ore
Spacciatore in manette
L'uomo è stato arrestato a Sementina. Presso il suo domicilio c'erano diverse centinaia di grammi di sostanza da taglio
CANTONE
9 ore
Coronavirus: un decesso in casa per anziani
Si tratta di una donna che era residente al Don Guanella di Maggia
CANTONE
26.09.2018 - 09:410

Il caso Pronzini si sgonfia

Non luogo a procedere né per i reati ipotizzati dal deputato MpS, né per la denuncia trasmessa dal Governo

BELLINZONA - Il caso Pronzini si sgonfia. Da ambo i lati. Il Ministero pubblico comunica infatti che, sulla base di ulteriori accertamenti e verifiche giuridiche, il Procuratore generale Andrea Pagani ha firmato un decreto di non luogo a procedere per la vicenda delle indennità e rimborsi spesa, doni e stipendi di fine mandato concessi ai membri del Consiglio di Stato e al Cancelliere segnalata dal deputato MpS.

«Un'attenta analisi dell'operato e delle procedure nel frattempo avviate dalle parti coinvolte» ha permesso di ritenere che non si configurassero i presupposti dell'articolo 312 CP (abuso di autorità) e, in particolare, l'elemento soggettivo del reato ipotizzato.

Parallelamente - lo scorso 5 settembre a margine della medesima vicenda - quattro membri del Governo cantonale avevano trasmesso una denuncia penale nei confronti del deputato del Movimento per il socialismo Matteo Pronzini. Anche in questo caso, non sono risultati adempiuti gli elementi soggettivi costitutivi dei reati penali ipotizzati (art. 174 CP, calunnia, e art. 303 CP, denuncia mendace). Il Procuratore generale Andrea Pagani ha di conseguenza decretato il non luogo a procedere anche di questo procedimento.

Sui rimborsi, già lo scorso 14 febbraio e rispettivamente il 9 marzo, l'allora Procuratore generale John Noseda aveva firmato due decreti d'abbandono. Successivamente, in data 27 agosto, il deputato del Movimento per il socialismo Matteo Pronzini aveva tentato la strada del Procuratore generale Andrea Pagani chiedendo di rivalutare dal profilo penale la situazione venutasi a creare dopo i citati decreti d'abbandono.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 2 anni fa su tio
La magistratura non riscontrato gli estremi per i reati ipotizzati: e questo dal lato tecnico ci stà se il PG così ha sentenziato. Ma dal lato etico, politico e della correttezza, quanto dice Pronzini mette in evidenza un sistema di procedere scorretto e disonesto. Se finora il cds poteva anche nascondersi dietro a un dito dicendo di non essere a conoscenza , ora bisogna provvedere a correggere , auspicando che il gc dimostri maturità e determinazione non solo nelle interviste radio televisive.
Il Mancino 2 anni fa su fb
LADRI
Luna1970 2 anni fa su tio
Se i nostri politici che DEVONO dare l'esempio hanno sbagliato sono davvero tanto delusa e con le prossime elezioni porrò i dovuti correttivi! Quando guardo cosa accade nella vicina Penisola alcune volte mi sembra di cogliere similitudini con la nostra realtà.......poveri noi! Stiamo sempre a puntare il dito contro gli altri e poi anche noi non siamo messi meglio.......
matteo2006 2 anni fa su tio
Volete davvero togliere questi rimborsi? candidare e votare alle prossime elezioni Pronzini per il Consiglio di Stato; se è coerente sarà il primo a non voler ricevere questi tanto criticati rimborsi e gli altri dovranno per forza di cose seguire il suo esempio.
KilBill65 2 anni fa su tio
Pronzini e' il "Grillo parlante" ed e' giusto che ci sia, so che da fastidio ma almeno con lui sappiamo le retroscene che succedono in Gran Consiglio, e bene o male cerca di far chiarezza!!!....
ni_na 2 anni fa su tio
Non si configurano i presupposti. Ah, perfetto, grazie, ora è tutto chiaro e siamo tutti tranquilli. Motivazioni? Due righe? Mi dispiace ma non è abbastanza per far sgonfiare il caso un comunicato di due righe e il titolo accondiscendente di tio. Le basi legali per questi rimborsi ci sono oppure no? Ad oggi è questo il nodo della questione che va chiarito. Inoltre come stanno i ticinesi "medi"? Tanto bene da giustificare questi regali ai politici? A me non sembra che siamo in un periodo nel quale ci si possa permettere di dispensare rimborsi a destra e a manca, ma anzi che tutti debbano dare il buon esempio, in primis i politici. Dunque il caso non si sgonfia affatto.
siska 2 anni fa su tio
Bé chiaro che il non luogo a procedere darà il via ad un altro procedere come da telenovela tutta in zalza politica ticinese che poi si tramuterà nuovamente in un luogo a procedere per poi ritornare ad un non luogo a procedere. Ridicoli tutti quanti!
patrick28 2 anni fa su tio
Pronzini via !
albertolupo 2 anni fa su tio
@patrick28 Via i Consiglieri di Stato direi.
siska 2 anni fa su tio
@patrick28 No perché mandarlo via?.. te lo invio con i "quanti" del pensiero e sarà la tua ossessione per tutta la vita ah ah ah ah ah ah ah ah ah
clay 2 anni fa su tio
cosa ci stà a fare un tipo cosi in GC !!!!
albertolupo 2 anni fa su tio
@clay esattamente quello che fa: è all'opposizione e spacca i maroni alla maggioranza (giustissimamente in questo caso)
pulp 2 anni fa su tio
@albertolupo A dire il vero essere all'opposizione non dovrebbe significare spaccare i maroni - ma dovrebbe significare rappresentare la minoranza sulle varie tematiche messe sul tavolo. In realtà il concetto di opposizione da noi non esiste nemmeno, visto che non abbiamo governi di maggioranza, ma la cosa pubblica viene gestita in un concetto di concordanza maggioritaria ed a volte abbiamo visto proposte passare grazie a UDC e PS o altre maggioranze "strane" che si formano a dipendenza sul tema. Nel caso specifico se devo dirla tutta, Pronzini spacca i maroni a prescindere.... e sempre e solo verso le persone (quindi attacchi personali)... da un granconsigliere mi aspetterei invece delle proposte (magari anche controcorrente) che abbiano qualche attinenza con il mandato ricevuto. Vedo però che tutti lodano il personaggio (come se avesse permesso a tutti di diventare più ricchi o avesse ridotto la disoccupazione ecc. ecc.) ma nessuno è in grado di dire cosa ha fatto concretamente per il loro/nostro benessere.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-24 00:01:14 | 91.208.130.89