Immobili
Veicoli
Sequestro «choc» in un appartamento con 18 cani

LUGANOSequestro «choc» in un appartamento con 18 cani

24.09.18 - 10:54
La Società Protezione animali di Bellinzona: «Uno degli interventi più gravi eseguiti negli ultimi 15 anni»
SPAB
Sequestro «choc» in un appartamento con 18 cani
La Società Protezione animali di Bellinzona: «Uno degli interventi più gravi eseguiti negli ultimi 15 anni»

LUGANO - Venerdì scorso, il picchetto della Società Protezione animali di Bellinzona è stato chiamato dal veterinario cantonale per recuperare 18 cani di piccola taglia in un appartamento a Lugano.

La situazione che si è presentata agli occhi dei due volontari della SPAB è stata «sconcertante e scioccante».

«L‘appartamento - sottolinea la stessa SPAB in un comunicato - si era trasformato in una discarica con ogni sorta di rifiuto e di immondizia abbandonata tanto da formare uno strato di pattume sul pavimento alto oltre 30 centimetri».

«Dal pattume - prosegue il comunicato - arrivava un odore nauseabondo tanto da non poter escludere addirittura la presenza di animali morti da tempo nascosti tra l'enorme mole di rifiuti».

Le operazioni di recupero dei 18 cagnolini si sono rivelate oltremodo complicate in quanto gli animali si rifugiavano tra il pattume ed occorreva attenzione per evitare di calpestare animali nascosti.

Al termine delle operazioni di recupero i 18 cani sono stati trasportati al sicuro Rifugio della SPAB.

Parecchi di loro sono molto impauriti e taluni mostrano alcune patologie importanti, ma nessuno è in pericolo di vita. Da una prima verifica sembra che siano tutti sprovvisti del microchip identificativo.

In giornata è prevista la visita veterinaria approfondita e l’inizio di una massiccia profilassi antiparassitaria.

«Questo - prosegue la Protezione Animali - è sicuramente uno degli interventi più gravi eseguiti dalla SPAB negli ultimi 15 anni dopo quello della fattoria di Cagiallo, per numero di animali coinvolti e per lo stato di degrado in cui vivevano».

COMMENTI
 
Diablo 3 anni fa su tio
Cmq inviterei ad una riflessione sia i media che stanno dando troppa visibilitá a questa vicenda, ed agli utenti social che mettono informazioni abb private in merito a a questa famiglia. Ricordatevi che ci sono tre minori implicati....che vanno a scuola che hanno compagni e che giá sono in parte emarginati ed in solitudine....la potenza della rete e dei social puó rilevarsi un ulteriore mazzata per questi ragazzi...mi vedo gia compagni che puntano il dito e li deridono per quanto... visto che dalle foto, e da quanto viene riportato in rete non ci vuole troppo a venire a conoscenza di chi sia questa famiglia....per cui in un mondo dove tutti si sono girati dall altra parte, ed hanno emarginato..forse i media e la rete dopo che hanno compreso che anche alle nostre latitudini ci sono situazioni di degrado e disagio sociale,..media e rete hanno il dovere di non puntare il dito ulteriormente...ripeto...buttare benzina sul fuoco...é solo un ulteriore mazzata per questi 3 minori
Homer_Simpson 3 anni fa su tio
«Lo segnalavamo da tempo. Ma qui siamo abbandonati a noi stessi» Ma la polizia... meglio stare nel proprio ufficio con aria condizionata e parlare con il collega della nuova cassiera del bar al Tamoil o Eni...
comp61 3 anni fa su tio
li in zona il ritrovo degli sbirri é il bar papillon
comp61 3 anni fa su tio
bello sapere che i cani stanno bene e importa il giusto, ma i bambini?
Revolution 3 anni fa su tio
«Uno degli interventi più gravi eseguiti negli ultimi 15 anni» ... e via Boschina? non perchè io me lo ricordo bene purtroppo
matteo2006 3 anni fa su tio
Invito (obbligherei fossi il loro superiore) se ce ne sono, gli impiegati dei vari uffici statali comunali medici e quant'altro incaricati di occuparsi di questa persona in evidente difficoltà invece di stare seduti alla scrivania ad andare sul posto e vedere con i loro occhi che situazione hanno contribuito a creare e non serve un investigatore privato per capire che c'è qualcosa che non va in un caso simile. Ma no ocio ad alzarsi dalla sedia e magari organizzare degli incontri con gli assistiti per valutare come sta una persona al di fuori dall'ufficio x del cantone o lo studio medico. Ecco cosa bisogna migliorare, seguire queste persone e aiutarle del caso subito evitando certe situazioni non spiarle con il presupposto di scovare qualche modo per rendere ancora peggio la loro situazione.
pulp 3 anni fa su tio
Sicuramente qualche cosa non ha funzionato, anche se credo che sia un po' difficile fare ora delle riflessioni. Bisognerebbe infatti capire il caso e poi semmai fare le cose giuste per sistemare la situazione di disagio. Purtroppo ci sono persone che per una serie di motivi, passano dall'essere "normali" a persone con forti disagi e questo passaggio (specie se non si ha una famiglia vicina o comunque degli amici nel vero senso del termine) può avvenire nell'indifferenza e portare poi alla scoperta di una situazione totalmente fuori controllo. In ogni caso è brutto pensare che ci sono cose così fuori controllo.
Zarco 3 anni fa su tio
Puoi avere ragione sui principi e sicuramente lo hai; il vero problema è la legge come pure sul penale inesistente o farraginosa ??????????
Brega84 3 anni fa su tio
Spero che questo caso umano sia già ricoverato al neuro o a viernetto e non ne esca più peccato che i cagnolini erano troppo piccoli per mangiarlo vivo avrebbe dovuto avere 18 cani di quelli dico io!! gente malata!!
Mauz 3 anni fa su tio
Classico caso di omertà (da parte di chi sicuramente sapeva ma ha girato la testa dall’altra parte: i vicini si fanno sempre i cavoli degli altri quando non dovrebbero, e non se li fanno quando invece dovrebbero!), di chi si occupava della persona (curatela? psichiatra? perché sicuramente ne aveva uno) che ha permesso di arrivare ad una situazione simile, di leggi malfatte che impediscono una presa a carico “corretta” e adeguata di persone sofferenti di evidenti gravi patologie psichiatriche (che spesso rifiutano di farsi aiutare ottenendo ragione, appoggiate magari proprio dal curante stesso, fanno quello che vogliono, come ad esempio accumulare animali senza che nessuno lo possa impedire) e forse anche di associazioni animaliste (quasi sempre estere) e privati che “sbolognano” animali senza prima fare un preaffido per conoscere dove andrà a vivere l’animale e soprattutto con chi. I cani con molta probabilità si sono accoppiati tra loro durante i mesi o anni trascorsi all’interno dell’appartamento: ecco spiegato il numero elevato e la somiglianza tra molti di loro! La nostra legge in fatto di persone indigenti e malate mentali lascia ancora molto a desiderare e le lacune andrebbero finalmente colmate. Questo caso, per quanto eclatante, non è un’eccezione: in Svizzera sono più di quelli che si pensa.....ma quando c’è di mezzo la malattia mentale tutto si complica e i limiti non sono per nulla chiari.
Nicklugano 3 anni fa su tio
Dovrebbero intervenire assistenti sociali e psicologi ???? Certo, ma a randellate !!!
marcopolo13 3 anni fa su tio
Assistenti sociali e psicologi anche chi, nel 2018, ancora mangia carne.
pulp 3 anni fa su tio
A parte che sei totalmente fuori tema con il blog in questione, ma ogni tanto mi chiedo se chi scrive delle corbellerie (autocensura volontaria) se ne rende conto. Che ti piaccia o meno, noi esseri umani siamo onnivori e quindi mangiare carne è semplicemente la nostra normalità..... io piuttosto gli assistenti sociali e gli psicologi li farei andare da quei genitori vegani, che impongono ai loro figli in crescita le loro diete "ideologiche"..... Tornando in tema, da quello che si legge, la persona che teneva questi cani deve avere davvero qualche grosso problema. E se da una parte è un sollievo che almeno le bestiole siano state salvate, mi chiedo come al giorno d'oggi una situazione di simile degrado possa passare inosservata per tempo....
matteo2006 3 anni fa su tio
Anche la persona verrà seguita mi auspico ora che è chiaro come viveva e che ha bisogno di aiuto non solo i cani.
mgmb 3 anni fa su tio
Perché solo notizie frammentarie? Un giornale poco poco serio dice chi é il responsabile e approfondisce perché é successo, chi é il proprietario? perché i vicini o i coinquilini hanno taciuto?
spank77 3 anni fa su tio
...è evidente che dietro questo degrado si cela una situazione sociale fuori norma. Basta osservare le foto per scovare prodotti e oggetti e "ricostruire" un profilo. I cani come qualcuno ha scritto si sono accoppiati tra di loro (la gestazione di un cane DURA SOLO 2 MESI !!!!)...nel giro di 6 mesi se fuori controllo il risultato è chiaro. La domanda da porsi è PERCHE ? Quale triste storia si cela dietro questo degrado ? Cosa spinge una persona (probabile donna, dalla tipologia di prodotti fotografati) a lasciarsi andare così ? Se fosse stata crudele i cani li avrebbe uccisi...se sono vivi hanno mangiato e bevuto. Dubito che l'intenzione era quella di venderli. La situazione -già precaria- le è sfuggita completamente e non stando bene psicologicamente non ha saputo affrontare la situazione.
red 3 anni fa su tio
Buongiorno mgmb, fare il nome del proprietario non è così semplice come crede. La notizia è stata diffusa dalla stessa Spab, e appena possibile seguirà un aggiornamento
Jenaplynski 3 anni fa su tio
Che schifezza di gente. Magari anche mantenuti dallo stato... indegni di stare al mondo...
ctu67 3 anni fa su tio
ops frankeat non era per te ...era generale !
pillola rossa 3 anni fa su tio
Borderline lasciato a sé stesso
Frankeat 3 anni fa su tio
Ma i vicini?? Di solito è sufficiente un cane per dare fastidio (soprattutto quelli di piccola taglia...), figuriamoci 18!
ctu67 3 anni fa su tio
e num a pagum.... quasi tutti in assistenza in quel palazzone di pregassona.... adesso ci rimettono pure i cani... W il Bronx , W il ghetto di Pregassona
marcopolo13 3 anni fa su tio
Tutti in crisi perché sono cani... ma la notizia viene fuori il giorno dopo in cui è passata la votazione "chissene frega degli animali". VERGOGNA SVIZZERA!
sedelin 3 anni fa su tio
precisamente!
zio bis 3 anni fa su tio
Ma la domanda è... Come è possibile che nessuno sia intervenuto prima... voglio dire... 18 cani in un appartamento proprio in silenzio non stanno... e gli altri inquilini e/o vicini? Chi è il proprietario?
siska 3 anni fa su tio
Al propietario o ai propietari o meglio ai affaristi del mercato nero degli animali....darei l'ordine che debbano pulire tutto l'appartamento, raspare il vecchio strato di pittura di tutte le pareti e imbiancare a nuovo sotto una supervisione poi metterli davanti alle loro responsabilità con una multa salatissima e se del caso in galera per un paio d'anni...lavorando però! E gli va ancora bene....
pillola rossa 3 anni fa su tio
Siska, temo che la persona responsabile abbia uno o più disturbi di personalità. Un caso del genere non è in grado di gestirsi. Non serve a nulla punire. Occorre curare.
matteo2006 3 anni fa su tio
Se la persona responsabile è un approfittatore tutto giusto come scrivi ma purtroppo come dice pillola rossa spesso certe situazioni sono derivate da persone con grossi problemi.
siska 3 anni fa su tio
matteo 2006 e pillola rossa avete ragione con tutta la situazione disagiata che ne é fuoriuscita. E sto male quando ci sono bambini e ragazzi putroppo sempre in mezzo a gente incapace di donare ai loro figli, donare amore, tranquillità e quella serenità dopo averli messi al mondo.
siska 3 anni fa su tio
Pillola rossa quanto mi hai scritto é correttissimo comprendo che ci sono persone che non sanno più gestire una situazione per incapacità loro. Io mi riferivo a quella categoria di malfattori coscienti che cercano di aggirare la legge a scapito di queste creature. Mi piange il cuore solo a pensare quanta sofferenza devono subire le varie specie di animali.
Svizzeraefieradiesserlo 3 anni fa su tio
Appunto
Svizzeraefieradiesserlo 3 anni fa su tio
Appunto, non si è mai interessato nessuno prima?
curzio 3 anni fa su tio
Sicuramente questa situazione non si è creata durante il weekend. Nessuno si è accorto di nulla?
marcopolo13 3 anni fa su tio
Mah, in teoria secondo la votazione di ieri ora dovrebbe possibile lasciare cani in quelle condizioni. Ah no, i cani sono animali e gli altri animali sono oggetti.
matteo2006 3 anni fa su tio
touché
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO