tipress
CANTONE
17.05.2018 - 11:190
Aggiornamento 15:06

Chiude il Giornale del Popolo

La cessazione della pubblicazione del quotidiano avverrà a partire dal sabato 19 maggio 2018

LUGANO - Arriva come un fulmine a ciel sereno la notizia della chiusura di uno dei quotidiani storici del cantone: il Giornale del Popolo.

A seguito delle vicissitudini di Publicitas AG - in Liquidation - Opfikon, recentemente rese note dai mezzi di comunicazione, la situazione venutasi a creare per il Giornale del Popolo, sostenuto per una parte determinante dai proventi pubblicitari raccolti dalla medesima e ora venuti a mancare, ha posto l’editore, amministratore unico della Nuova Società Editrice del Giornale del Popolo SA, di fronte alla necessità del deposito dei bilanci presso la Pretura di Lugano avvenuto in data odierna.

Tale provvedimento - viene reso noto in un comunicato odierno - provocherà la cessazione della pubblicazione del quotidiano a partire dal sabato 19 maggio 2018.

«In questo difficile momento - prosegue la nota firmata dalla Curia Vescovile -, il Vescovo desidera manifestare a tutte le collaboratrici e i collaboratori, chiamati ad affrontare una situazione di grande fatica, la sua profonda gratitudine per l’impegno generoso e perseverante profuso in tanti anni».

Sono allo studio modalità per rendere possibilmente meno gravose le conseguenze di questa forzata chiusura.

Una riunione informativa sarà indetta per tutte le collaboratrici e i collaboratori del Giornale del Popolo quando ci saranno elementi certi sull’intera questione.

«Persa una voce sempre attenta» - La notizia è stata accolta con «profonda tristezza» dal PPD, che nel primo pomeriggio - attraverso una nota - ha voluto esprimere la propria vicinanza a collaboratori e direzione del GdP, auspicando che si possano trovare soluzioni a favore dei dipendenti.

Con questa chiusura si «perde una voce sempre attenta sia ai grandi temi cantonali, nazionali e internazionali sia alle piccole realtà locali e alle loro tradizioni», conclude il PPD.

Solidarietà del PS - Anche il PS esprime solidarietà e sostegno ai dipendenti del Giornale del Popolo, colpiti dalla drastica decisione di chiudere il quotidiano. «La chiusura della testata giornalistica - sottolineano i socialisti in una nota - è una grave perdita per l’editoria ticinese, di importanti posti di lavoro e un duro colpo per la pluralità dell’informazione. Il Partito Socialista invita la Curia vescovile, i sindacati e le autorità competenti a impegnarsi per elaborare quanto prima una solida soluzione sociale».

Commenti
 
Gus 3 gior fa su tio
Capisco l'amarezza del PPD: era l'organo del Partito
siska 3 gior fa su tio
Ah ah ah ah ah......
curzio 3 gior fa su tio
Chi ne sentirà la mancanza potrà sempre consolarsi leggendo il bollettino parrocchiale.
Iron 883 3 gior fa su tio
Si dice che il debito è di “solo” fr 400’000 altre aziende sono fallite con molti più debiti. Proporre una colletta ovviamente è impensabile, però l’attuale direttrice di propone a cordate private. Perché l’ex direttore Lombardi invece di cercare crediti inutili per l’inutile palazzetto del ghiaccio a Ambri non prova a investire nel giornale che ha diretto per anni? Sicuramente sono due operazioni fallimentari ma con il GdP almeno evita di mandare in disoccupazione tanta gente.
rompibal 3 gior fa su tio
Anche i miracoli a volte finiscono. Solidarietà a chi perderà il posto di lavoro. La RSI dovebbe fare un penserino e riassorbire qualche giornalista e tecnico sostituendo qualche frontaliero, non sarebbe male fare una volta il contrario.
axl 3 gior fa su tio
Era ora. Non si è mai rinnovato e in più c'erano notizie di 2 giorni dopo. Pessimi
matteo2006 3 gior fa su tio
Niente manifestazioni in piazza, niente striscioni, non un associazione in difesa e niente amici? poracci!
GI 3 gior fa su tio
altro "pezzo di storia" che se ne va....per quanto negli ultimi anni era comunque "malato terminale"....pace all'anima sua....
hcap76 3 gior fa su tio
scusate ma il pc che uso dal posto di lavoro funziona ancora a carbone :-)
hcap76 3 gior fa su tio
credo abbia a che fare con questo articolo : https://www.tio.ch/finanza/borse-e-mercati/1255787/publicitas-sempre-piu-sola via-anche-az-medien
daniele77 3 gior fa su tio
@hcap76 che intuito... ;-) è scritto anche nell'articolo cmq
hcap76 3 gior fa su tio
@daniele77 ..vedi a leggere di corsa gli articoli cosa succede? Ehh bon amen :-)
daniele77 3 gior fa su tio
@hcap76 :-) capita
hcap76 3 gior fa su tio
https://www.tio.ch/finanza/borse-e-mercati/1255787/publicitas-sempre-piu-sola via-anche-az-medien
Frankeat 3 gior fa su tio
Ma non ho mica ben capito cosa è successo con Publicitas in queste settimane. Chi me lo spiega come lo spiegherebbe ad un bambino?
senz_ch 3 gior fa su tio
@Frankeat A quanto ho capito i big dei media svizzeri come tamedia hanno deciso di troncare i rapporti con publicitas a causa di mancati pagamenti o una cosa del genere. Un sacco di altri gruppi hanno seguito a ruota. Questo ha portato a un buco enorme nei clienti dell'azienda e al conseguente fallimento
senz_ch 3 gior fa su tio
@Frankeat Insieme a https://www.tio.ch/ticino/attualita/1168762/accordo-tra-giornale-del-popolo-e-publicitas la fine del GdP era una conseguenza diretta
Frankeat 3 gior fa su tio
@senz_ch Grazie mille. Il bambino che c'è in me ha capito. Certo che leggere frasi tipo "Siamo contenti di avere dalla nostra parte un partner commerciale affidabile e professionale come Publicitas" fa un po' ridere (piangere) oggi.
Tags
popolo
giornale popolo
giornale
chiusura
collaboratori
quotidiano
nota
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-05-20 23:37:31 | 91.208.130.87