Cerca e trova immobili
Gottardo: cosa sta succedendo nella montagna

FAIDOGottardo: cosa sta succedendo nella montagna

24.11.23 - 13:12
Tunnel di AlpTransit, oltre 7 chilometri di binari da rifare dopo il deragliamento di agosto. A che punto sono i lavori? Il video.
Foto di Davide Giordano
Gottardo: cosa sta succedendo nella montagna
Tunnel di AlpTransit, oltre 7 chilometri di binari da rifare dopo il deragliamento di agosto. A che punto sono i lavori? Il video.

FAIDO - Al microfono c'è Gianluca Fontana, responsabile dei lavori di ripristino della galleria ferroviaria di base del Gottardo. È lui a raccontare a Tio/20Minuti come sta procedendo il ritorno alla normalità nel tunnel dopo il disastro ferroviario dello scorso 10 agosto. Nel video, realizzato nei pressi della stazione multifunzionale di Faido a circa oltre 500 metri di profondità, Fontana mostra il luogo esatto in cui dopo oltre sette chilometri di agonia a causa di una ruota guasta il convoglio è deragliato.

Il portone distrutto – Ed è qui che ci si rende conto di come alla sfortuna, quel giorno, si sia aggiunta altra sfortuna. «Al posto di deragliare sul "suo" binario – fa notare Fontana – una parte del convoglio merci ha preso la via collaterale, andando a sfondare un importante portone che permette di cambiare corsia, separando o collegando le due canne della galleria». Un portone che ha un ruolo cruciale anche nelle questioni legate alla ventilazione. Per averne uno nuovo saranno necessari diversi mesi. Forse una decina.

Cosa si sta facendo – «I lavori di sgombero sono durati diverse settimane – dice Fontana –. Poi da fine ottobre siamo partiti con i lavori di ricostruzione veri e propri. Dapprima con la rimozione dei binari in corrispondenza del fatidico punto di scambio. Finora abbiamo rimosso circa 800 metri di binari. Ci mancano circa sette chilometri, sarà lunga. Nel frattempo il suolo viene fresato per fare in modo che si potranno mettere i binari nuovi. Gli interventi sono eseguiti procedendo da nord verso sud».

Spazi ridotti – La canna del treno danneggiata resterà chiusa fino all'autunno del 2024. A funzionare (prevalentemente per i treni merci e a velocità ridotta) al momento è solo la seconda canna. «Ce la stiamo mettendo tutta. I nostri operai lavorano a gruppi di 30, in totale siamo circa un'ottantina ogni giorno a essere sul campo. Di più non si può perché, come vedete, qui dentro gli spazi sono davvero ridotti. Anche la temperatura è relativamente alta. In questo punto ci troviamo attorno ai 30-32 gradi. Con un'umidità attorno al 30%. È tra l'altro giusto ricordare che non si tratta di sistemare solo i binari. Ma anche di ripristinare tutto il contorno, partendo dalle banchine ad esempio».

Guarda il video anche sui canali Youtube, Facebook, Twitter e LinkedIn.

 

COMMENTI
 

D.Estra Semore 3 mesi fa su tio
Quanta incompetenza giornalistica. Pensiamo ad in deragliamento di un treno pieno di pendolari. Una trappola mortale. Che problemi hanno quelli tre Gatti in fare due orette in più in macchina? Questo tunnel è stato da sempre un grosso problema. Soldi buttati, come al solito.

AddavenìBaffone 3 mesi fa su tio
Risposta a D.Estra Semore
Eccone un altro restato all'età della pietra. ué anymale, scendi giù dalla pianta!

TeresaBaliresa 3 mesi fa su tio
Non è abbastanza. Raddoppiate i turni e giustiziate sul posto chi sgobba. Non ne posso più di metterci 3 ore!

merlux 3 mesi fa su tio
Grande lavoro! Un lavoro non facile per il ripristino di un'opera di collegamento che si è dimostrato indispensabile.

Mitomane 3 mesi fa su tio
Se vi serve un cameraman normale fatemi sapere. Io mi candido

Vecchio60 3 mesi fa su tio
Ma fatela una panoramica no? Dice il responsabile: “vedete qui…” e fanno vedere solo loro due… mah grandi reportage da pulizer…

LucaB 3 mesi fa su tio
"Lavoro duro" a 30 gradi senza umidità???? Ma non è una mancanza di rispetto verso chi questa estate lavorava fuori al sole ad oltre 37 gradi ??? E se fosse tutto così grave e urgente, perché non avanzare da entrambe le direzione invece che solo da nord???

Claudio1981 3 mesi fa su tio
ma un altro cronista non c'era?

W.Bernasconi 3 mesi fa su tio
Bravi e grazie a tutti gli operai che stanno rimettendo a posto tutto!

Pensopositivo 3 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Questa volta concordo w. Un pó di positività ci vuole. Sicuramente fanno ciò che é possibile!

AddavenìBaffone 3 mesi fa su tio
Dove sono i commentatori da divano, i tuttologi, gli esperti di ferrovie che poi sono anche esperti di salute, politica internazionale, economia e mille altri temi? Si saranno presi 7 minuti del loro preziosissimo tempo per guardare e soprattutto ascoltare il video? pagliass!

Mat78 3 mesi fa su tio
Risposta a AddavenìBaffone
Ha parlato il s o c i o p a t i c o

TheQueen 3 mesi fa su tio
Risposta a AddavenìBaffone
li vedi soltanto quando gli fa comodo, come su altri argomenti, parlano soltanto quando l'articolo va a "loro favore"

Koblet69 3 mesi fa su tio
Risposta a Mat78
Appunto
NOTIZIE PIÙ LETTE