Cerca e trova immobili
L'uragano Tammy blocca due ticinesi: «Un forte vento e onde oltre cinque metri»

FRANCIA/CANTONEL'uragano Tammy blocca due ticinesi: «Un forte vento e onde oltre cinque metri»

21.10.23 - 17:47
Le autorità dell'isola hanno imposto il divieto di uscire di casa. L'aeroporto è chiuso fino a domani e tutti i voli sono stati cancellati.
foto lettore
L'uragano Tammy blocca due ticinesi: «Un forte vento e onde oltre cinque metri»
Le autorità dell'isola hanno imposto il divieto di uscire di casa. L'aeroporto è chiuso fino a domani e tutti i voli sono stati cancellati.

BASSE-TERRE - L'uragano Tammy si sta abbattendo con estrema violenza sull'arcipelago della Guadalupa, nelle Antille. L'isola di La Désirade, situata a est di Grande-Terre, si trova «proprio nel cuore» del percorso di Tammy. Oggi è scattata l'allerta ciclone "viola", un'imminente minaccia di cicloni, accompagnata dal divieto di uscire per strada. Tra i circa 380'000 abitanti della Guadalupa si trovano anche due ticinesi in vacanza rimasti bloccati ormai da 24 ore sull'isola. «Stiamo bene, ma non possiamo uscire di casa. L'aeroporto è chiuso e tutti i voli sono stati cancellati», ci ha raccontato la coppia. 

L'allerta meteo è giunta ieri quando i due ticinesi erano già pronti per lasciare l'isola. Il volo era previsto per le 8 di sera (ora locale): «Avevamo le valigie già pronte quando la compagnia aerea AirFrance ci ha scritto un messaggio in cui annunciava la chiusura dello scalo fino a nuovo avviso». Il divieto di uscire ha preso alla sprovvista la coppia ticinese.

«Non eravamo pronti. Non sapevamo per quanto tempo si sarebbe esteso il divieto di uscire di casa. Questa mattina volevamo andare a fare la spesa, ma le autorità ci hanno detto chiaramente che non potevamo lasciare le nostre abitazioni». Inizialmente il volo era stato posticipato a questa sera, ma le condizioni meteo sono cambiate ancora ed è stato spostato a domani.

La coppia si trova sull'isola di La Désirade, proprio sul percorso dell’uragano. Tammy, secondo le ultime previsioni, dovrebbe abbattersi in poche ore. «Il vento è fortissimo, abbiamo paura che possa sradicare gli alberi. Inoltre fa molto caldo, un caldo afoso. Le onde sono già alte oltre cinque metri». Per il momento non si contano danni gravi nel quartiere dove alloggia la coppia ticinese. «Dove siamo noi, nella nostra zona le case sono solide. Non in tutta l'isola però le costruzioni sono così resistenti». E il peggio deve ancora arrivare. 

Non è la prima volta che la coppia si reca sull'isola per passare le vacanze. «Questa è la quinta volta che passiamo qui le nostre ferie. Lo sappiamo che in questo periodo dell'anno c'è il rischio di cicloni. Fino a oggi non avevamo però mai incontrato nessun imprevisto. Il cambiamento climatico secondo me influisce su questi eventi estremi. La popolazione ci ha raccontato che il numero di cicloni è aumentato molto durante gli ultimi anni». 

NOTIZIE PIÙ LETTE