Cerca e trova immobili

CANTONEI primi treni merci hanno ricominciato a sfrecciare nel Gottardo

23.08.23 - 07:59
La maggior parte dei vagoni deragliati si trova però ancora all'interno della galleria, informano le FFS.
Keystone
Fonte FFS
I primi treni merci hanno ricominciato a sfrecciare nel Gottardo
La maggior parte dei vagoni deragliati si trova però ancora all'interno della galleria, informano le FFS.

BELLINZONA - A mezzanotte la canna est del tunnel del San Gottardo è stata riaperta alla circolazione ferroviaria. Pochi istanti dopo il via libera i primi treni merci hanno percorso la galleria. Lo comunicano oggi le FFS.

Da oggi quasi 100 treni merci al giorno possono di nuovo transitare nella galleria di base del San Gottardo. Domani, giovedì 24 agosto, verranno attuati diversi miglioramenti nel traffico viaggiatori sulla linea panoramica.

Treni merci - Il primo treno merci che ha percorso la canna est la scorsa notte imboccandola da sud è una composizione RailCare. In seguito, è transitato un treno postale partito da Härkingen con destinazione Cadenazzo. Inoltre, durante la notte sono stati fatti rientrare dal Ticino nella Svizzera tedesca tre treni bipiano delle FFS che erano rimasti bloccati in Ticino perché la linea panoramica non può essere percorsa da queste composizioni.

Il portone sostitutivo «funziona bene» - Le corse di test effettuate nei giorni scorsi nella canna est hanno dato esito positivo e il portone mobile, installato al posto del portone di cambio binario gravemente danneggiato, funziona bene. Questo garantisce la sicurezza sia dell’esercizio del traffico merci sia dei lavori sul luogo dell’incidente nella canna ovest.

Il piano di circolazione a semplice binario dalla canna est prevede che quattro treni merci transitino nella galleria di base uno dopo l’altro, seguiti poi da altri quattro treni merci nella direzione opposta. In questo modo, ogni giorno quasi 100  treni merci possono circolare nella galleria di base, mentre altri 30 vengono dirottati sulla linea panoramica. La capacità massima attraverso l’asse del Gottardo è quindi ulteriormente aumentata rispetto alle ultime informazioni e ammonta a 130 treni merci. Continueranno tuttavia a esserci deviazioni di treni merci sull’asse del Lötschberg–Sempione.

Biglietti risparmio da e per il Ticino disponibili da domani - I treni viaggiatori continuano a essere dirottati sulla linea panoramica del San Gottardo; per questo motivo il percorso si allunga di un’ora. Da domani 24 agosto 2023 potranno circolare più treni alla massima lunghezza e questo comporterà più posti a sedere per i viaggiatori. Le gite giornaliere in Ticino saranno di nuovo possibili senza problemi. Le FFS mettono a disposizione nuovi biglietti risparmio per i collegamenti da e per il Ticino.

Nel frattempo, l’orario online per i collegamenti nazionali è stato aggiornato fino al cambiamento d’orario. La possibilità di prenotare posti a sedere e posti per biciclette sarà invece ripristinata a partire dal 29 settembre.

Da domani la maggior parte dei collegamenti internazionali saranno inoltre di nuovo diretti. Il tempo di percorrenza si allunga così di 60 minuti anziché di 120. I treni EuroCity via Sempione saranno sostituiti tra Domodossola e Milano da autobus ancora fino al 10 settembre a causa dei lavori in corso sulla rete ferroviaria italiana. I tempi di percorrenza per questi collegamenti si allungano di circa due ore. L’orario online è stato adattato.

L’orario online per i collegamenti internazionali è attualmente valido fino al 17 settembre. Per la maggior parte dei treni internazionali è già possibile effettuare prenotazioni.

I lavori «richiedono tempo» - Nel frattempo i lunghi lavori di sgombero sul luogo dell’incidente sono in corso. La maggior parte dei 16 carri deragliati si trova ancora all’interno della galleria; diversi di essi sono talmente danneggiati che per rimuoverli è necessario smontarli all’interno del tunnel.

In parallelo ai lavori di sgombero, le FFS stanno pianificando la riparazione degli impianti ferroviari. Per sistemare le strutture danneggiate ci vorranno diversi mesi.

COMMENTI
 

ElleElle62 6 mesi fa su tio
Resta di fatto che abbiamo fatto una gran figura di emme davanti a tutto il mondo. Un ruota difettosa che fumava non rilevata dagli innumerevoli sensori presenti a fianco della linea ferroviaria. Un macchinista proveniente dal senso opposto che ha segnalato via radio il fumo dalla ruota ma non è stato ascoltato. Nel tunnel poi è uscito tutto il peggio possibile. Precisione svizzera dove sei finita?

vulpus 6 mesi fa su tio
La canna di evacuazione esiste, ma al momento non è agibile. E allora per chi si straccia le vesti, sareste d'accordo di transitare sotto i 57 KM sapendo che in caso di evacuazione non ci sarebbe la possibilità di spostarsi nell'altra canna se non percorrendo a piedi la tratta fino all'uscita? il sistema funziona eccome con tutte le sicurezze. Sull'ora in più, bè con il traforo di base la gente è viziata ad andare all'ultimo minuto tanto in poco tempo siamo oltralpe. Si pianifichi come prima provvisoriamente con i tempi necessari tenendo conto di poter viaggiare in sicurezza. La questione da porsi probabilmente è un'altra: è corretto far percorrere a velocità sostenutissime questi merci da 800m? Come è potuto accadere che una ruota danneggiata abbia rovinato 8KM di tracciato? Oppure gli 8KM sono quelli ispezionati cautelativamente? Mica che le FFS siano molto trasparenti in questo momento.

Evry 6 mesi fa su tio
emplicemente vergognoso

diessegi 6 mesi fa su tio
Ticino terra di eminenti virologi (un paio di anni or sono), ora terra di ingegneri.... siam proprio un Cantone fortunato.

Serenamentepacatamente 6 mesi fa su tio
E prima? Studenti e pendolari come facevano? Se per alcuni mesi si dovranno fare sacrifici pensate alle generazioni passate che non si sono mai lamentate per il tragitto. E quelli che vorrebbero la terza canna vivono a Monte Carlo?

swisshornet11 6 mesi fa su tio
Io direi tutti ganasa e basta...

rosi 6 mesi fa su tio
Risposta a swisshornet11
🌻

rosi 6 mesi fa su tio
tutti ingegneri, tecnici, operai. Perché non vi proponete voi per risolvere in quattro e quattr'otto la situazione?

Boomero 6 mesi fa su tio
Anche i pendolari giornalieri hanno diritto a passare dalla canna est e non metterci 3 ore! Vergogna FFS che pensa solo a spennare i passeggeri. Le merci possono anche metterci un giorno in più, per le persone un'ora è tanto

Nereus00 6 mesi fa su tio
Risposta a Boomero
ha completamente ragione, ho scritto a FFS e la loro risposta è stata che il loro piano demergza prevede di usare la seconda canna come uscita di sicurezza, quindi il tunnel non può operare ad una sola canna con trasporto passeggeri. Questi sono le pagliacciate di FFS, un tunnel senza canne che funzionino da uscite di emergenza, ma chi ha approvato sta porcata. Assurdo! e poi vorrebbero rimpiazzare gli aerei con il traffico su rotaia, si certo come no.

Braun30 6 mesi fa su tio
Risposta a Boomero
La sicurezza prevede che in caso di emergenza i passeggeri possano lasciare la canna coinvolta, dato che non esiste spazio per l’evacuazione come facciamo? Si accettano consigli e indicazioni da esperti come te.

tschädere 6 mesi fa su tio
Risposta a Boomero
bisognerebbe acendere il cervello prima di scrivere scemenze.il gottardo ha le prescrizzioni sicurezza la quale non permette l`acesso ai treni passeggeri se non e garantita la wvacuazione.e con un tubo bloccato questo non e garantito.e i pendolari si alzano un ora prima e basta.ma chi non lavora non puo sapere queste piccolezze.

Nereus00 6 mesi fa su tio
Risposta a Boomero
Le do compeltamente ragione, anche io in quanto pendolare sono stufo marcio di questa gestione da poveri delle FFS. Ho personalmente scritto agli uffici e mi hanno risposto che non si può usare solo una canna per il trasporto passeggeri in quanto la seconda canna, seconod il loro piano di emergenza, dovrebbe essere usata in caso di evacuazione. Si può che questi non hanno nemmeno costruito una galleria indipendente per far evacuare le persone.

Rigel 6 mesi fa su tio
Risposta a Nereus00
Ma chiedo, così x capire... avete una vaga idea di quanto costi un terzo traforo? Miliardi! Già più nessuno ricorda la fatica per far accettare dal popolo questa spesa? E chiedete la terza canna? Ma ce la fate?

Nereus00 6 mesi fa su tio
Risposta a Braun30
l'indicazione è quella di costruire una terza uscita di emergenza, non utilizzata da mezzi ma usata per la manutenzione ed evacquazione come nelle piu normali gallerie europee.

Rigel 6 mesi fa su tio
Risposta a Nereus00
Le normali gallerie europee sono un po' più corte del San Gottardo...

Dapat 6 mesi fa su tio
E chi paga??? Gli utenti!!

rosi 6 mesi fa su tio
Risposta a Dapat
che discorso è il suo? Cosa vuol dire? Difficile comprendere certi pensieri. Tanto di rispetto per chi sta lavorando duramente per risolvere questa grave situazione.

Braun30 6 mesi fa su tio
Risposta a Dapat
Credo che alla fine sarà un problema di assicurazioni, l’utente non credo venga chiamato alla cassa.

Rigel 6 mesi fa su tio
Risposta a Braun30
esatto.
NOTIZIE PIÙ LETTE