Cerca e trova immobili

COMANOLorenzo Erroi da laRegione a responsabile di Cultura e Società alla RSI

27.06.23 - 16:05
Mario Timbal, Direttore RSI: «Una delle penne più interessanti dell’attuale panorama della carta stampata nella Svizzera italiana»
© Loreta Daulte / Lorenzo Erroi
Lorenzo Erroi da laRegione a responsabile di Cultura e Società alla RSI
Mario Timbal, Direttore RSI: «Una delle penne più interessanti dell’attuale panorama della carta stampata nella Svizzera italiana»

COMANO - Lorenzo Erroi passa da laRegioneTicino, dove ricopriva il ruolo di vicedirettore, a nuovo responsabile del Dipartimento di Cultura e Società alla RSI.  Subentrerà a Cathy Flaviano, che dal primo ottobre sarà alla testa dei progetti digitali dell'ente radiotelevisivo. 

Nato a Cesena nel 1981, Lorenzo Erroi ha studiato Filosofia all’Università di Pisa e Relazioni Internazionali ed Economia alla Johns Hopkins University a Bologna e Washington. Dopo diverse esperienze nel marketing e nella comunicazione a livello internazionale, nel 2014 ha avviato una collaborazione con il Gruppo Salvioni e ha intensificato la carriera giornalistica che lo ha portato alla vicedirezione del quotidiano laRegione e alla direzione del settimanale Ticino7. Sposato (vive in Capriasca) è autore di alcuni libri editi da Salvioni Edizioni. 

«Sono felice della nomina di Lorenzo Erroi alla guida di uno dei Dipartimenti di programma che, con l’Informazione e lo Sport, rappresenta uno dei capisaldi della nostra offerta e del valore del Servizio pubblico» ha commentato Mario Timbal, Direttore RSI, che ha definito Erroi «una delle penne più interessanti dell’attuale panorama della carta stampata nella Svizzera italiana».

Una nomina che ha avuto la benedizione pure della Corsi. Così si è espresso Luigi Pedrazzini, presidente della SSR Svizzera Italiana CORSI: «Il Comitato della SSR.CORSI ha deciso all’unanimità di preavvisare positivamente la nomina di Lorenzo Erroi da parte del Consiglio di Amministrazione perché convinto che per la sua formazione e preparazione, le sue variegate esperienze professionali e la sua personalità potrà assicurare nel modo migliore la conduzione del Dipartimento Cultura e Società e, nel contempo, contribuire a definire, nell’ambito del Consiglio di direzione della RSI, il futuro dell’azienda radiotelevisiva della Svizzera italiana».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Piccolo 11 mesi fa su tio
Altro ticinese doc alla RSI. Forza i 200 fr

Hardy 11 mesi fa su tio
Non ha ancora iniziato a lavorare e già lo criticate. Andate allora voi

Sciguetto 11 mesi fa su tio
Alla faccia dell’informazione “super partes”. 🤢🤮

Porzarama 11 mesi fa su tio
Stralciare la denominazione SVIZZERA dalla Sigla RSI. Non si giustifica questa Qualifica.

euriscko 11 mesi fa su tio
Per non apprezzare le qualità della persona, è indubbio che non siete lettori della carta stampata.

Brasil63 11 mesi fa su tio
Chissá quando un ticinese verrà assunto alla RAI anche solo per fare le pulizie. MAI!!!!!!!!!!

bic66 11 mesi fa su tio
Guarda come sorride! Da quasi precario a posto fisso.. altro che EuroMillions.. chissà quando si voterà l’iniziativa UDC se sarà sempre così compiaciuto 😁

tulliusdetritus 11 mesi fa su tio
Ovviamente assunto dopo un regolare concorso pubblico, in cui la caratteristica principale era quello di avere gli amici giusti al posto giusto… RSI-style

eT. 11 mesi fa su tio
Per qualcuno il problema sono i molinari ahhahaha che vita triste cara angie2010

angie2020 11 mesi fa su tio
Bene brava rsi. Un altro comunista amico dei Molinari. Avanti così.

Emi79 11 mesi fa su tio
Non posso dire quello che penso perchè mi bannano ma ... prima i nostri no?

tulliusdetritus 11 mesi fa su tio
RSI = Radiotelevisione Solo per Italiani. E adesso ci sarà anche il gufo di turno che verrà a dire che non si trovava un profilo così ma ticinese. Altro che 200 fr. di canone, devono pagarlo solo dalla ramina in giù

Gus 11 mesi fa su tio
Per essere assunti alla RSI in posti dirigenziali bisogna nascere e/o laurearsi in Italia?
NOTIZIE PIÙ LETTE