Cerca e trova immobili
«È un taglio massiccio, indiscriminato e ingiusto»

CANTONE«È un taglio massiccio, indiscriminato e ingiusto»

14.12.22 - 18:00
Una folla in Piazza Governo per far sentire la propria voce contro il taglio alle pensioni statali
TiPress
«È un taglio massiccio, indiscriminato e ingiusto»
Una folla in Piazza Governo per far sentire la propria voce contro il taglio alle pensioni statali

BELLINZONA - Come già avvenuto lo scorso settembre, i dipendenti statali sono tornati in gran numero a scendere in strada a Bellinzona per manifestare contro il tanto discusso taglio delle pensioni dovuto alle difficoltà dell'Istituto di Previdenza del Canton Ticino.

L'evento, anche in questo caso, è stato promosso dalla Rete per la Difesa delle Pensioni (ErreDiPi), la cui volontà è quella di impedire «un'ulteriore diminuzione delle rendite del 20%, dopo il taglio del 20% già subito nel 2012», hanno scritto i membri in una nota. A sostenere il gruppo anche sindacati e associazioni, che ribadiscono la ferma opposizione alla diminuzione delle rendite. 

Per combattere questo taglio definito «massiccio, indiscriminato e ingiusto», anche perché significa un calo delle rendite «di circa il 40% nello spazio di un decennio», la Rete ErreDiPi ha proposto in piazza e consegnato una risoluzione alla Presidente del Gran Consiglio, Luigina La Mantia.

«È per questa ragione siamo tutte e tutti qui, poiché è proprio dalle autorità che ci governano e che legiferano che attendiamo, con celerità, la presentazione e l’approvazione di misure concrete che impediscano un’ulteriore diminuzione delle rendite», hanno dichiarato in piazza gli organizzatori.

La risoluzione della rete ErreDiPi

    1. Ribadiamo la nostra opposizione a qualsiasi diminuzione delle rendite IPCT.
    2. Ci opponiamo a una diminuzione del tasso di conversione così come prospettato dal CdA dell’IPCT: la conseguenza automatica sarebbe infatti una diminuzione delle rendite a partire dall’1.1.2024
    3. Chiediamo una discussione – pubblica, a breve termine e che implichi anche gli assicurati – sulla situazione della cassa e le sue prospettive, alla luce dell’evoluzione in atto di alcuni parametri economico-finanziari decisivi (aumento dei rendimenti delle obbligazioni della Confederazione; aumento dei tassi di interesse).
    4. Rivendichiamo la presenza di una delegazione dell’ErreDiPi al tavolo dei negoziati avviati tra sindacati e Consiglio di Stato lo scorso 21 novembre sul tema delle pensioni IPCT.
    5. Vogliamo che le proposte e le disponibilità del governo su come evitare la diminuzione delle rendite (anche in presenza di un’eventuale diminuzione del tasso di conversione) siano presentate al più tardi entro la fine di febbraio del 2023.
    6. Condanniamo i tentativi di intimidazione messi in atto dal Governo attraverso la procedura disciplinare avviata contro due membri della Rete ed esprimiamo loro la nostra piena solidarietà.
    7. Convochiamo una nuova assemblea ErreDiPi per il prossimo mercoledì 18 gennaio 2023 al fine di preparare la nuova fase di mobilitazione.
COMMENTI
 

OrsoTI 1 anno fa su tio
Non ho capito perche con le mie tasse devo pagare agli statali delle pensioni maggiorato oltre il minimo legale. Noi abbiamo le pensioni normali, loro oltre ad avere un reddito elevato devo avere anche vantaggi pensionistici. Tanto li paghiamo noi con le tasse!!!

Emib5 1 anno fa su tio
Risposta a OrsoTI
Che sono le pensioni maggiorate oltre il limite legale? O le pensioni "normali"? L^ho scritto iù sotto, le pensioni statali sono contributive da molti anni, significa che sono accumulate con il proprio stipendio, non sono pagate dallo stato.

Jocaalje 1 anno fa su tio
Risposta a Emib5
Non sai quello che dici. La materia è complicata per te. Punto e a capo.

Emib5 1 anno fa su tio
Risposta a Jocaalje
jocalije Ti rivolgi forse a me? E tu che preparazione avresti? Spiega tu le sciocchezze che si leggono qui sopra

Gus 1 anno fa su tio
In Ticino (ma non solo), tutto è stato e viene politicizzato all'estremo. Quindi sono sempre in gioco solo i due estremi. Quando nel PLRT c'erano i radicali tutto il Ticino ne beneficiava (oltre che elettoralmente il partito stesso), perché il dibattito risultava più ampio e convincente. Ora che Speziali, commettendo un gravissimo errore politico, li ha eliminati, anche il Cantone va a catafascio.

franco1951 1 anno fa su tio
Io ridurrei del 20% la pensione a tutti quelli che si scagliano contro gli impiegati dello Stato, poi ne riparliamo. Hanno già subito tagli sullo stipendio, e non di poco, nel corso degli anni. Se ho ben capito, per questi leoni di tastiera, dovrebbero lavorare giorno e notte possibilmente gratis. E la politica non fa assolutamente nulla per difenderli, anzi rincara la dose. Queste persone che lavorano per noi meritano rispetto. Certo che poi mancano i soldi se si abbassano le tasse ai ricchi, se si distribusicono aiuti ad annaffiatoio anche a chi non non ha bisogno ecc. Dimenticavo, non sono né impiegato dello Stato né di sinistra, ma un semplice cittadino che apprezza il lavoro dei nostri funzionari, a qualsiasi livello

Adegheiz 1 anno fa su tio
Risposta a franco1951
Secondo te perché la politica non fa niente? Perché è risaputo che l’80%dei dipendenti statali fa mansioni da ufficio e quindi non fa niente di difficile o lavora effettivamente poco.

Evry 1 anno fa su tio
Non solo tagli ma togliere anche la 13a!

Giorgio1 1 anno fa su tio
Fino a quando si è potuto ne avete beneficiato, Ora non si puo' piu' ed è giusto cosi

tschädere 1 anno fa su tio
e dei soldi rubati a noi comuni lavoratori dai politici,nessuno discute.

Kelt 1 anno fa su tio
Trovo che molti commenti siano completamente ideologizzati. I dipendenti pubblici sono impiegati, poliziotti, docenti, giudici ecc. 17mila persone su una forza attiva di 200mila residenti. Tutte persone di sinistra che non lavorano? avete un'idea distorta. Senza contare che nel privato (visto che ci lavoro) è pieno di imboscati che scaldano la sedia, spesso per stipendi ben più alti dei dipendenti pubblici. Sorvolando sul discorso del neroche fa vomitare e accade (ovviamente) solo nel privato. Quindi quando finirete di farvi fare il lavaggio del cervello e comprenderete che uniti siamo forti e divisi siamo fragili? Abbiamo visto smantellare pian pianino pezzi del nostro stato sociale con la scusa dei conti . Contemporaneamente abbiamo visto decine spese senza senso. Siamo arrivati davvero al punto di augurare il peggio ad un'altra categoria visto che a me lo hanno già fatto? Noi svizzeri siamo davvero i carcerieri di noi stessi. Che miseria...

Dantissimo 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Bravo, bel commento! Chissà se qualcuno leggerà e capirà!

Shion 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Più che svizzeri dapprima ticinesi quindi con le relative peculiarità.

Ascpis 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Complimenti per il post, purtroppo tanti con il cervello raggrinzito non capiranno

Emib5 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
@Kelt Sono d'accordo con il tuo commento e trovo assurdo questi commenti che non tengono nemmeno conto del fatto che da molti anni le pensioni statali sono contributive (per gli arrabbiati di questo blog a prescindere significa che sono pagate dal dipendente. Certo c'è la garanzia sul pagamento da parte del cantone, ma questo fa parte del contratto con il dipendente e della legge. Va ricordato che fino a non moltissimi anni fa, lo stato usava questi soldi come fosse il bancomat e senza interessi e che la cativa gestione è totale responsabilità del governo. Il continuare a ripetere banalità e falsità, tipico del blog di Tio, non fa altro che aizzare le persone e dire mal comune mezzo gaudio serve solo a far si che le condizioni lavorative peggiorino per tutti, cosa che in Ticino avviene già da troppo tempo, tanto che fra non molto poterebbero essere i ticinesi ad andare a lavorare in Italia con stipendi migliori. Da ultimo ricordo che i docenti hanno gli stipendi tra i più bassi del cantone e che la 13 non è un regalo, ma parte integrante dello stipendio, il quale viene pagato in 13 parti.

Adegheiz 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Ecco, ti sembrano persone che lavorano o lavorano bene? I docenti se ne lavano sempre le mani, i poliziotti se la prendono solo con i deboli e e gli impiegati d’ufficio meglio non dire perché

Jocaalje 1 anno fa su tio
Risposta a Emib5
Ma fate ridere con questi discorso danteschi. È semplice la questione. BASTA PRIVILEGI. ADATTARSI ALLA REALTÀ DI OGGI E NON PIÙ A QUELLA DEL PASSATO.

Emib5 1 anno fa su tio
Risposta a Jocaalje
In effetti non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Puoi anche usare le maiuscole, ma i fatti sono quelli descritti. Certo che se come fonte di informazioni usi la bettola che frequenti, è normale sparare sciocchezze. La realtà di oggi non ha più nulla a che vedere con quella del passato, passato remoto!

Jocaalje 1 anno fa su tio
Risposta a Emib5
😉In bettola non sento 😂😂… Ascolta Dante, sei nato nel periodo sbagliato. Vedrai che dovrai accettare la nuova realtà. Auguri e buon proseguimento 🤣🤣

Jocaalje 1 anno fa su tio
Ridurre le pensioni di chi è già in pensione con il 90% dell’ultimo salario è una prima soluzione autonoma per risanare/ridistribuire le mega pensioni d’oro. Ma vi rendete conto? Se uno andava in pensione con l’ultimo salario di CHF 8000.— in pensione percepiva CHF 7200.— (AVS circa CHF 2500.— + CHF 4700.— dalla cassa pensione dello stato). Chi riesce più a sostenere certe rendite correnti se poi ci sono sempre meno persone attive che versano nella cassa? È normale ridurre le prestazioni. ED E NORMALE CHE I SOLDI DEI CITTADINI NON VADANO A COPRIRE LE MEGA PENSIONI O RISANARE LA CASSA. LE RIDUZIONE NON VI PORTANO IN MISERIA. CAPIAMO TUTTI CHE SONO SOLDI IN MENO MA VI RITROVATE COME UNA CASSA PENSIONE NORMALE COME TUTTI.

Kelt 1 anno fa su tio
Risposta a Jocaalje
Cominciare a pensare che tu sia in malafede. Oggi un docente laureato delle superiori a fine carriera (dopo 40 anni quindi) arriva a 9'500fr di stipendio. Su questi pagano i contributi lui e il Cantone. Va in pensione con circa 6'200fr. Per poliziotti e impiegati parecchi meno. Chi comincia oggi a quelle cifre non ci arriva neanche a piangere. È evidente che o sei manovrato o sei un piccolo politicante in erba arruolato alla bisogna.

Emib5 1 anno fa su tio
Risposta a Jocaalje
@jocalje Forse dovresti informarti sulla situazione reale e attuale delle pensioni. I dati che riporti valgono forse per un passato abbastanza lontano. Seconda cosa da molti anni la pensione è contributiva, ciò significa che prenderai in base ai contributi, come nel privato. Perché le pensioni statali sono mediamente più alte è dovuto ai mggiori contributi rispetto al privato a parità di salario.

Adegheiz 1 anno fa su tio
Risposta a Jocaalje
Bravo. Voterò te alle prossime elezioni. 👏👏👏👏👏💪

Jocaalje 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Ascolta, in malafede di cosa? Non sono manovrato da nessuno, non sono un politicante….Sono una persona che vive semplicemente la realtà di oggi, La ricchezza va distribuita diversamente nelle dinamiche di oggi. Aumentano sempre di più persone che vivono sul lastrico e i ricchi aumentano sempre di più il loro potere.

seo56 1 anno fa su tio
🤐🤐🤐🤐🤐

dan007 1 anno fa su tio
Stiamo andando contro corrente tutto e stato creato intorno hai soldi degli stranieri per gli indigeni occorre arrangiarsi socialmente siamo indietro

Aigor99 1 anno fa su tio
Di nuovo, la protesta dei dipendenti odierni giovani, con giovani famiglie la condivido al 100%. Perché non diminuire le pensioni dorate di funzionari ottantenni? Poi i soldi delle nostre tasse vengono buttate anche peggio che per le pensioni…autostrade inutili, aerei inutili o poco più, ecc ecc

Scigu 1 anno fa su tio
E basta. Per quale motivo si dovrebbero usare le tasse di tutti per versare, una SECONDA volta, 500 MILIONI nella loro cassa pensioni? Hanno rifiutato, a suo tempo, il passaggio al primato dei contributi? Adesso sono loro, anche perché se la mia cassa pensione avesse ridotto i versamenti NESSUNO avrebbe ripianato la differenza…

Kelt 1 anno fa su tio
Risposta a Scigu
Perché le tasse di tutti servono alla comunità intera. Mokta gente come te invece è x la solidarietà sociale quando viene toccata e per il liberismo quando non viene toccata. Chissà quante sono le cose delle quali tu e il tuo datore di lavoro usufruite che vengono pagate dalla collettività...

Jocaalje 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Esatto, le tasse servono per i servizi che lo stato deve dare ai cittadini e aiutare i più deboli. NON PER RISANARE UNA CASSA PENSIONE CHE SERVE SOLO AI DIPENDENTI.

Scigu 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
@kelt: hai ragione, le tasse di tutti servono per la comunità e NON per una sola categoria. Io, cambiando datore di lavoro, ho avuto un peggioramento nella cassa pensione, ma NESSUNO ha proposto di usare le tasse di tutti per compensare il MIO problema. Il fatto è che questi signori (già estremamente avvantaggiati per stipendio e sicurezza del posto di lavoro) avevano una rendita fuori di testa basata sul primato delle prestazioni (sistema che NESSUNO usa più da decenni…) ed avevano rifiutato il passaggio al primato delle contribuzioni; quando sono stati obbligati hanno ricevuto, con le tasse di tutti, un regalo enorme mantenendo pure un tasso di conversione molto più alto del normale. Ora vogliono un altro regalo? Mi spiace…

RV50 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
Mi dispiace ma sei fuori strada .... giusto che i soldi pagati con le imposte servano per la comunità e sono il primo a pensarlo, ma che con le mie tasse devo risanare la cassa pensione di 17000 persone che lavorano per l'amministrazione cantonale questo non mi stà bene , anche perché la cassa pensione viene gestita separatamente e se qualcuno o ha fatto il furbo o non sono stati in grado di gestire quei soldi non trovo logico che il popolo paghi.... in quanto a quello che ai scritto sui datori di lavoro se usufruiscono dei sostegni é perché ne hanno diritto ma se il datore di lavoro non versa i contributi sociali degli operai sono loro a pagarne le spese e non il cantone ....in quanto al risanamento come gia detto in altri commenti io e tutti quelli che lavoravano per le FFS quando c'é stato il buco nelle casse della cassa pensione abbiamo dovuto noi risanare con una trattenuta del 2,5-3% e non per un hanno ma per decenni a fondo perso

Kelt 1 anno fa su tio
Risposta a Scigu
@Scigu. eppure abbiamo votato diversi regaloni alle aziende...comunque io non posso predicare nel deserto. Il materiale umano che sta popolando il settore pubblico lo vedete anche voi. La difficoltà con la quale si trovano ragazzi in gamba x la polizia la vedete. Il nr crescente di docenti frontalieri (ai quali fate insegnare civica...mi viene da ridere) e senza i titoli adatti lo vedete anche voi (e lo pagano i vostri figli). Che dire? restate con queste bieche convinzioni che vi permetteranno di fare benzina una volta di piú ma vivere in una società spenta, senza ambizioni dove regna il sonno dell'intelligenza e dalla quale se ne vanno tutti. La vicina penisola ha fatto gli stessi passi dagli anni '80 in poi. Bel risultato

Scigu 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
@kelt: che ragionamenti strampalati… cosa c’entra il fare benzina (che pago con i MIEI soldi) con il contribuire con i soldi di tutti a foraggiare una sola categoria di lavoratori? Poi, secondo lei, la cassa pensione sarebbe la causa della difficoltà a reperire lavoratori residenti? Vabbè … E riguardo ai regaloni alle aziende a meno risulta si tratti di prestiti da rimborsare.

Kelt 1 anno fa su tio
Risposta a Scigu
Provo a ridurre l'ironia: la benzina non c'entra...era a titolo esemplificativo del fatto che con le imposte che pensa di risparmiare ci potrà al massimo fare un pieno...aliquote 3-4 volte inferiori a quello di un privato non mi pare siano prestiti...x tacere delle tonnellate di spese private che ficcano nelle deduzioni. La cassa pensione è solo l'ennesimo mattone che viene tolto. Quello che sta succedendo è sotto gli occhi di tutti. I giovani in gamba e qualificati cercano in altri settori. Piú facili, più riposanti e meglio pagati.

Scigu 1 anno fa su tio
Risposta a Kelt
@kelt: ma per favore, quando mai ho parlato (o sottinteso) di risparmiare sulle imposte? Chiudo qui perché il discorso è diverso, lei lo sa, ma fa finta di non capirlo. Inutile continuare, buona notte.

Kelt 1 anno fa su tio
Risposta a Jocaalje
@Joca E tra i più deboli ci sono i sussidi alle aziende? Perché io devo pagare un'aliquota tripla o quadrupla rispetto ad una ditta o a un autonomo che oltretutto ficca tutti i fatti suoi nelle deduzioni? Ma x favore

Luisssss 1 anno fa su tio
E così anche oggi non hanno lavorato.... Bravi.... Andate avanti così e poi non lamentatevi se vi lasciano a casa....

F/A-19 1 anno fa su tio
Però i milioni per fare l’asfalto fonoassorbente che serve solo a riempire le solite tasche ma che ai Ticinesi non glie ne frega niente, quelli ci sono. Per non parlare del PSE da mezzo miliardo e rotti per 4 gatti che vanno a vedere il Lugano si spendono, facile, aumentano il moltiplicatore e si arrampicano sui vetri per illustrare piani finanziari irrealizzabili. Ora che la nostra banca nazionale, causa perdite miliardarie, non contribuirà a versare milioni ai cantoni poi vedremo con che faccia verranno a chiedere soldi al popolo.
NOTIZIE PIÙ LETTE