Cerca e trova immobili

LUGANOIl centro degli esami di guida che "cade a pezzi"

01.09.22 - 08:36
A Noranco la struttura è fatiscente. Con spazi tristi e trasandati. Tante le segnalazioni.
Lettore Tio/20Minuti
Il centro degli esami di guida che "cade a pezzi"
A Noranco la struttura è fatiscente. Con spazi tristi e trasandati. Tante le segnalazioni.
Giovanni Realini, Capo della Sezione della logistica del DFE: «Presto inizieranno i lavori di ristrutturazione».

NORANCO - Sono in molti a essersene accorti. Il centro per gli esami di scuola guida di Noranco è letteralmente fatiscente. Con spazi tristi e trasandati. Le segnalazioni arrivano da più parti. Giovanni Realini, Capo della Sezione della logistica del Dipartimento delle finanze e dell'economia e Aldo Barboni, aggiunto e sostituto Capo Sezione della Circolazione, sono consapevoli della situazione. E non si sottraggono alle domande di Tio/20Minuti.  

Un nuovo progetto – «Presso il centro esami di Noranco è in corso un progetto – spiega Realini –. È prevista la sostituzione dell’attuale sede con una struttura nuova più spaziosa e confacente alla sua funzione. Comprenderà anche uno spazio per gli esami teorici». 

Le modine sparite – A un certo punto erano apparse delle modine. Poi sono sparite. Problemi con la Confederazione, proprietaria del sedime? Realini spegne ogni dubbio: «Le modine sono state posate a novembre 2020, come richiede la Legge edilizia. La licenza è stata rilasciata il 29 luglio 2021. Per la fornitura del prefabbricato è stato necessario indire un concorso pubblico. Il progetto è stato deliberato recentemente e si trova nella sua fase esecutiva. La Confederazione, proprietaria del sedime, rappresentata dall'USTRA, ha dato il suo assenso all’inoltro della domanda. I lavori inizieranno a breve e si prevede la loro conclusione entro la fine dell’anno in corso». 

«Il traffico non è un problema, anzi» – Alcuni segnalano anche una carenza di posteggi. Barboni, tuttavia, non è d'accordo. «No. I posteggi a disposizione sono conformi al numero di esami pianificati». Tra colonne e cantieri quello di Noranco è anche un luogo difficilmente raggiungibile in orari particolari. «Gli orari e i percorsi degli esami pratici – evidenzia Barboni – sono strutturati in maniera da evitare il più possibile gli inconvenienti del traffico. Tuttavia per un allievo conducente è altresì importante sapersi destreggiare nel traffico quotidiano, che si troverà ad affrontare anche una volta ottenuta la licenza di condurre».

Oltre a Camorino e Noranco, in futuro un ulteriore centro per gli esami? – Un’altra domanda però sorge spontanea. Vista la situazione, e considerando il tema ecologico, sarebbe magari il caso di non limitare a Camorino e Noranco le sedi per gli esami di guida? Non potrebbe ad esempio esserci un piccolo centro anche nel Mendrisiotto? «I problemi di traffico ci sono noti – conclude Barboni –. Noranco resta tuttavia ancora oggi l’ubicazione migliore per gli utenti che provengono dal Sottoceneri. In futuro non escludiamo la creazione di ulteriori centri d’esame, che non sono al momento oggetto di approfondimento».

NOTIZIE PIÙ LETTE