Immobili
Veicoli
Torna il Càvea Festival con due serate ricche di musica

ARZOTorna il Càvea Festival con due serate ricche di musica

27.06.22 - 14:15
L'evento, messo in pausa per due anni, riparte in una chiave «il più possibile green»
Càvea festival
Torna il Càvea Festival con due serate ricche di musica
L'evento, messo in pausa per due anni, riparte in una chiave «il più possibile green»

ARZO - Si riparte da zero. La terza edizione del Càvea Festival torna in una chiave nuova e sostenibile e spalmata su due serate. La prima sarà ritmata ed energica mentre la seconda sarà un ritorno al racconto di paese e delle persone grazie alla musica folk.

A quattro anni dalla prima edizione e dopo due anni di stop dettati dalla pandemia, questo venerdì torna il Càvea Festival nelle suggestive Cave di Arzo. Una ripartenza che gli organizzatori raccontano sia stata più sentita e faticosa di quella originale. Il costo dell'organizzazione dell'evento in sé, infatti, spiega Luca Ruggeri, presidente dell'associazione, è triplicato. Inoltre, il voler dare vita a un evento «che fosse il più possibile green» ha richiesto delle spese aggiuntive.

All'insegna della sostenibilità, quindi, verranno organizzate delle navette dalla stazione di Mendrisio che fermeranno a tutte le fermate di linea. Saranno inoltre messi a disposizione i parcheggi del mercato coperto di Mendrisio e quelli del Cimitero di Rancate. Eventualmente, sarà possibile anche parcheggiare in loco. Durante l'evento verranno esposti anche dei cubi riempiti di plastica a rappresentare il consumo medio (circa 300 chili) di un anno per un'economia domestica.

Delle iniziative, queste, che sono state salutate e premiate dal comune di Mendrisio. Come sottolineato dal capodicastero di Sport e Tempo libero Paolo Danielli in occasione della conferenza stampa in cui è stato presentato l'evento, «il Càvea presenta delle particolarità molto interessanti. Oltre a essere portato avanti da giovani, ha tanti volontari. E ciò che fa più piacere al Comune è questa attenzione alla sostenibilità che abbraccia le questioni mobilità, rifiuti e stoviglie».

Per tornare alla caratteristica principale del Festival, ovvero la musica, il direttore artistico Andrea Zinzi racconta l'essenza del Càvea: «L'idea è quella di poter portare gruppi ticinesi e affiancare loro dei gruppi svizzeri perché insieme possano aprire delle band internazionali». Gli artisti che saliranno sul palco provengono da tutte le regioni linguistiche confederate, ma non solo. Ci sono anche un artista lombardo, un gruppo che viene dall'Europa e uno da oltreoceano.

Per citarne alcuni, la prima sera un gruppo suonerà a bordo di un bus volkswagen e accompagnerà letteralmente i partecipanti al Festival all'interno delle Cave di Arzo. Seguiranno poi i Make Plain, che tra le altre cose, presenteranno il loro nuovo singolo "Brothers". Chiuderanno la serata di venerdì i Vintage Trouble che hanno collaborato con artisti del calibro dei Rolling Stones e degli Acdc.

La seconda serata verrà aperta da Fabe Vega, un artista che arriva dall'Appenzello insieme alla sua chitarra. Seguirà Mark Kelly, cantautore di Manchester trapiantato a Vevey e chiuderanno il Festival i Mighty Oaks, una band in direttissima da Berlino.

Per chi fosse più affezionato alla musica più disco, in Cava Brocatello e in parte sul palco principale è prevista una programmazione parallela di Dj's locali. Si ballerà a ritmo di soul, italo disco, rock'n roll, afrobeat ed elecrofunk.

Entrambe le serate cominceranno alle 18, ma si concluderanno a orari differenti. La prima alle due del mattino e la seconda alle tre. Per chi desiderasse passare tutta la notte ad Arzo c'è la possibilità di campeggio al camping Monte San Giorgio.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO