Immobili
Veicoli

LOCARNOA Solduno c'è «un campetto da salvare»

26.02.22 - 13:58
Al municipio di Locarno sono state consegnate ieri 650 firme a favore dello spazio verde presso le scuole elementari.
Un campetto da salvare
A Solduno c'è «un campetto da salvare»
Al municipio di Locarno sono state consegnate ieri 650 firme a favore dello spazio verde presso le scuole elementari.
I promotori: «Locarno è il primo Comune ticinese Amico dei bambini, secondo l’Unicef. I firmatari della petizione confidano che la città possa dimostrarlo concretamente anche in questa situazione».

SOLDUNO - In seicentocinquanta per salvare il campetto sportivo di Solduno, presso le scuole comunali. Tante sono infatti le firme consegnate ieri al Municipio di Locarno.

Le adesioni alla petizione, si legge in una nota, sono state raccolte nel giro di sole due settimane e «dimostrano quanto sia importante questo spazio verde per la popolazione». A consegnarle nelle mani del municipale Nicola Pini si è presentata una delegazione formata da numerosi genitori e bambini.

La petizione è indirizzata sia all'esecutivo locarnese che alla giuria del concorso di architettura. E la richiesta è che per procedere all'ampliamento delle scuole elementari di Solduno venga selezionato il progetto che consente di «preservare la superficie più grande possibile del campetto» e questo rimanga quindi «aperto e accessibile liberamente a tutti».

Dal 1° febbraio 2021, ricordando i promotori, «Locarno è il primo Comune ticinese Amico dei bambini, secondo l’Unicef. I firmatari della petizione confidano che la città possa dimostrarlo concretamente anche in questa situazione».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO