Immobili
Veicoli

BELLINZONAI bar della capitale raccolgono il testimone del Carnevale

10.02.22 - 18:21
L'idea di Gianni Morici: «Vogliamo lanciare un messaggio positivo, garantendo una settimana di allegria a tutti».
Tipress
I bar della capitale raccolgono il testimone del Carnevale
L'idea di Gianni Morici: «Vogliamo lanciare un messaggio positivo, garantendo una settimana di allegria a tutti».
Il programma ricalca la settimana canonica dei bagordi, dal giovedì al Martedì grasso. Tra gli eventi speciale, il sabato sarà animato dalle Guggen in tre piazze e il 1. marzo ci sarà la risottata.

BELLINZONA - È bastata una scintilla per riaccendere la fiamma del Carnevale nella capitale. Che covava sotto la cenere, prima che a Gianni Morici venisse l'idea di un carnevale per i bar, un «RabaBar», insomma. 

«Anche alla luce di una pandemia, che per fortuna ci sta lasciando, abbiamo deciso di organizzare il Carnevale almeno all’interno dei bar del centro. Sarebbe stato un peccato non far nulla. Il nostro vuol essere anche un messaggio positivo» spiega Morici, gerente di alcuni locali bellinzonesi e organizzatore di eventi. «Assieme agli altri esercenti abbiamo inoltrato richiesta al Municipio. Si attendono naturalmente gli annunciati allentamenti da Berna, ma l’autorità comunale è favorevole».

Al di là del simpatico nomignolo, in ogni caso, il Comitato del Rabadan non ha alcun ruolo nell’organizzazione.

«Un evento per tutti» - La manifestazione prenderà avvio, ricalcando le date canoniche, giovedì 24 febbraio e continuerà fino al 1. marzo, il Martedì grasso. Da Viale Stazione a Piazza della foca tutti i bar e ristoranti sono coinvolti nell’evento: «Lo spirito - continua Morici - sarà quello di mantenere vivo il Carnevale per tutti. Vogliamo consentire alla gente, dai bambini fino agli anziani, di trascorrere una settimana in allegria».

Ci sarà la risottata - Oltre che mettere a disposizione i locali, gli esercenti organizzeranno «una risottata per tutti il martedì al prezzo di 5 franchi. Per le altre consumazioni l’invito agli esercenti è di tenere prezzi popolari. Si potrà mangiare nel bar, ma è previsto anche l’asporto. Si cercherà di proporre parte degli appuntamenti classici». L’impegno degli esercenti sarà quello di offrire animazione e addobbi all’altezza della fama della manifestazione. Quanto agli orari non si è preteso la Luna: «Siamo stati tranquilli nelle nostre richieste - afferma Morici -. Abbiamo ottenuto di tenere aperto fino alle 3 nel weekend, e fino alle 2 negli altri giorni». 

Fiato alle Guggen - L’intenzione del Rababar è anche di ridare fiato alle bande, alle Guggen insomma. «Per il sabato - conclude Morici - stiamo organizzando tre piazze, dove si esibiranno le Guggen che sono parte integrante del Carnevale. La mattina al Mercato in Piazza Cervia, il pomeriggio in Piazza Teatro e l’aperitivo in un’altra zona attorno alla via Mirasole».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO