Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
ASCONA
7 min
«Così ho perso lentamente la mia amica»
Nelly Morini racconta il dramma dell'Alzheimer nel romanzo Clarianne, ispirato a una storia vera.
MESOCCO (GR)
5 ore
Ventenni escono di strada e finiscono nella scarpata
L'incidente è avvenuto la scorsa notte in zona Alp Frach. I due occupanti del veicolo sono rimasti leggermente feriti.
CANTONE
8 ore
Giornalisti sportivi riuniti in assemblea
Nel corso dell'appuntamento sono stati attribuiti i premi Giuseppe Albertini e al Merito Sportivo.
FOTO
LOCARNO
10 ore
Un Nicolao tutto blu è tornato in città
Dopo lo stop dello scorso anno, il Nicolao color blu ha potuto tornare in azione, portando regali ai più piccoli.
CANTONE / CONFINE
10 ore
Navigazione sul Lago Maggiore, una mozione per smuovere le acque
I consiglieri nazionali ticinesi chiedono al Consiglio federale di avviare i negoziati per una nuova convenzione.
CANTONE
11 ore
Quattro giorni consecutivi di nebbia: «Non capita tutti gli anni»
Facendo un bilancio del mese di novembre, MeteoSvizzera ha rilevato un'anomalia per quanto riguarda il sud delle Alpi.
FOTO
MELIDE
1 gior
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
1 gior
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
FOTO
MELIDE
1 gior
I pompieri di Melide festeggiano Santa Barbara
La messa è stata officiata ieri sera da Don Ernesto Ratti presso la Caserma di Melide
CANTONE
1 gior
Qualche fiocco di neve in arrivo in serata?
Sarà in ogni caso una breve parentesi. Ma la neve, fino a basse quote, potrebbe tornare durante la settimana
Lugano
1 gior
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
LUGANO
20.10.2021 - 16:180

Tassisti aggrediti dal branco

Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.

Il Ministero pubblico ha aperto un'inchiesta per far luce sulla dinamica e sulle responsabilità delle persone coinvolte. La polizia ha già provveduto a identificarne alcune.

LUGANO - Alcuni tassisti sono stati aggrediti da un gruppo di giovani sabato notte in Via Pretorio a Lugano, non distante dalla pensilina. Lo anticipa la RSI, precisando che il Ministero pubblico ha già aperto un'inchiesta che dovrà far luce sulla dinamica e sulle responsabilità delle persone coinvolte nella colluttazione. 

Un pestaggio che, come detto, ha coinvolto un gruppo di giovani e dei tassisti che sostavano in quella zona in attesa di clienti. Nella zuffa due persone sono rimaste leggermente ferite e sono state trasportate al pronto soccorso per accertamenti. 

La polizia ha già identificato alcuni dei partecipanti alla rissa, ma per ora non ha ancora effettuato alcun fermo. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 1 mese fa su tio
E la municipale che alla radio afferma che ormai i tassisti devono essere anche disposti a prenderle. Che la polizia non è sufficente ( e dai ancora). Ma cambiate i turni di lavoro. Invece che sparpagliare il personale in misure di oppressione o addirittura inutili durante il giorno , direzionate più personale alla sera o nella notte , specialmente nei fini settimana. Ma forse è troppo difficile.
volabas56 1 mese fa su tio
In questo caso mi manca un po' la Cina.
dan007 1 mese fa su tio
Giovani che dovrebbero essere subito imprigionati per una multa ti ritirano la patente 1 anno per dei balordi nessuna sanzione
comp61 1 mese fa su tio
tirare fuori cric, spaccare testa. Branco sterminato. Vita pacifica.
Oaeya 1 mese fa su tio
Basta con questi giovani! Bisogna chiudere tutti i posti dove potrebbero girare o dove si rischia che sfoghino i loro bollori! E poi bisogna punirli se fanno danni! Ce ne sono pure alcuni tra di loro che pretendono di essere ascoltati nelle loro sofferenze per fantasiose poche opportunità sul territorio e altri che fanno le vittime per il mondo che lasciamo loro! Dico, voi giovani, non avete niente di meglio da fare che protestare per queste sciocchezze?
Mattiatr 1 mese fa su tio
@Oaeya Ho finito l'apprendistato con la nota più alta del mio anno (mi hanno pure dato due premi da 500 franchi l'uno per il risultato ottenuto), eppure di lavoro in Ticino non ne ho trovato, eh sì che mi ci sono messo d'impegno a cercarlo. Svizzera centrale, un mese e sono al lavoro, veda lei se in Ticino ci sono le opportunità che lei sostiene.¶ Chiudere i posti dove potrebbero girare? L'avete già fatto, in riferimento per esempio alla sindaca Speziali che ha preso una città viva come era la Locarno degli anni '90 e l'ha resa un mortorio. Ti consiglio un esercizio, prendi la macchina, la bicicletta o cammina e vai nei posti dove ti trovavi da giovane e vedi se quei bar o discoteche sono ancora aperte. La tua generazione ha fatto chiudere tutto, ha costruito zone residenziali nei centri (dove dovrebbe esserci movida) e accanto le strade e ora si lamenta proprio di questo. Ti faccio un ragionamento logico, se chiudi tutto i ragazzi non stanno a casa a legger la bibbia e bere tisane, si riversano in strada. Quandoi ragazzi si riversano in strada al posto di stare al bancone a bersi la loro birra e ciciarare, al posto di ballare finiscono per svagarsi in modo malsano (cosa che io ovviamente non accetto). Aggiungi un isolamento pandemico e il gioco è fatto.¶ Invece di fare teorie da pensionato sui giovani perché non fai ragionamenti sui danni fatti dalla tua generazione? Il Ticino è morto, sembra una casa anziani dove non puoi nemmeno pretendere di fare una vita casa-lavoro-casa (stile di vita chiaramente deprimente)¶ Che la polizia arresti questi asini così che paghino le loro azioni, ma finita lì, non è che per 5 ragazzi su 100 siamo tutti criminali.
ceresade36@gmail.com 1 mese fa su tio
Aaa ma come loro sono ancora bimbi sono inoscenti Saco dilazzeroni sensa educazione non hanno niente di fare che far del male alla gente che lavora 😡
gmogi 1 mese fa su tio
Se li chiamate branco si montano pure. Chiamateli branco di co….
madras 1 mese fa su tio
Povero Ticino e povera Lugano
IaM 1 mese fa su tio
Prigione o lavori forzati. Al 100 sono gli stessi di quest estate, quelli della foce.
MrBlack 1 mese fa su tio
Piccoli criminali crescono…
Gus 1 mese fa su tio
Punire anche i genitori potrebbe servire
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-05 21:15:41 | 91.208.130.86