OSI / Luca Sangiorgi
LUGANO
01.10.2021 - 12:400

C'è voglia di bello e di cultura: pienone al LAC (con tanto di bella sorpresa)

Il direttore d'orchestra Markus Poschner e il solista Hugo Siegmeth hanno dato vita a un gradito fuoriprogramma

LUGANO - Giovedì sera la Sala Teatro del LAC di Lugano è tornata a riempirsi per il ritorno dei concerti dell'Orchestra della Svizzera Italiana. Un pienone che dimostra come il pubblico senta grandemente il bisogno di eventi di questo genere e di come ora la voglia di bello e di cultura sia più forte della paura del contagio di coronavirus.

Prima dell'inizio del concerto - che ha inaugurato il ciclo čajkovskijano Tracce, con la rilettura della Quinta sinfonia in mi minore - il direttore d'orchestra Markus Poschner e il solista Hugo Siegmeth, hanno fatto una sorpresa al pubblico che stava entrando in sala: Poschner al pianoforte e Siegmeth con il suo sassofono hanno allietato l'arrivo dei presenti e fornito un gradito fuoriprogramma.

OSI / Luca Sangiorgi
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 03:38:42 | 91.208.130.85