Depositphotos
ULTIME NOTIZIE Ticino
ASCONA
3 ore
«Così ho perso lentamente la mia amica»
Nelly Morini racconta il dramma dell'Alzheimer nel romanzo Clarianne, ispirato a una storia vera.
MESOCCO (GR)
9 ore
Ventenni escono di strada e finiscono nella scarpata
L'incidente è avvenuto la scorsa notte in zona Alp Frach. I due occupanti del veicolo sono rimasti leggermente feriti.
CANTONE
12 ore
Giornalisti sportivi riuniti in assemblea
Nel corso dell'appuntamento sono stati attribuiti i premi Giuseppe Albertini e al Merito Sportivo.
FOTO
LOCARNO
14 ore
Un Nicolao tutto blu è tornato in città
Dopo lo stop dello scorso anno, il Nicolao color blu ha potuto tornare in azione, portando regali ai più piccoli.
CANTONE / CONFINE
14 ore
Navigazione sul Lago Maggiore, una mozione per smuovere le acque
I consiglieri nazionali ticinesi chiedono al Consiglio federale di avviare i negoziati per una nuova convenzione.
CANTONE
14 ore
Quattro giorni consecutivi di nebbia: «Non capita tutti gli anni»
Facendo un bilancio del mese di novembre, MeteoSvizzera ha rilevato un'anomalia per quanto riguarda il sud delle Alpi.
FOTO
MELIDE
1 gior
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
1 gior
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
FOTO
MELIDE
1 gior
I pompieri di Melide festeggiano Santa Barbara
La messa è stata officiata ieri sera da Don Ernesto Ratti presso la Caserma di Melide
BELLINZONA
25.08.2021 - 08:150
Aggiornamento : 10:25

Mister Simpatia abita sicuramente vicino a voi

Primi a sorpresa in un sondaggio nazionale. Angelo Trotta, direttore di Ticino Turismo: «Noi, troppo autocritici».

E pensare che fino a poco tempo fa dicevano che non eravamo accoglienti. Cosa è cambiato nel frattempo? E che ruolo ha avuto la pandemia?

BELLINZONA - A lungo oltre Gottardo ci avevano definiti come poco accoglienti. Quasi scortesi. E adesso come per incanto i ticinesi risultano essere i più simpatici della Svizzera. A sostenerlo è un sondaggio pubblicato di recente dal servizio di comparazione Moneyland. Sul secondo gradino del podio, i grigionesi. Male, invece, Ginevra. «Il sondaggio – specifica Angelo Trotta, direttore di Ticino Turismo – è stato condotto consultando 1500 persone nella Svizzera tedesca e in Romandia. I ticinesi dunque non si sono di certo auto votati. E non siamo stati noi a commissionarlo».  

Come reputa questo piccolo exploit? Siamo migliorati di colpo?
«Forse i ticinesi sono troppo autocritici. Abbiamo un'immagine di noi stessi peggiore di quella percepita da coloro che ci rendono visita».

Sarà. Ma alcuni episodi erano oggettivi. 
«Io credo che simpatia non equivalga per forza a capacità di accoglienza. Anzi, da quest'ultimo punto di vista possiamo crescere ancora. E non è solo chi si occupa direttamente di turismo a potere migliorare. Bensì anche il semplice cittadino. Ognuno di noi può essere ambasciatore del proprio Cantone». 

Cosa abbiamo di simpatico?
«Oltre Gottardo ci vedono magari come mediterranei, caldi, giocosi, sorridenti, insomma più latini del resto dei confederati». 

Una visione un po' stereotipata della realtà. Il Ticino non dovrebbe puntare più sulla sua storia piuttosto che sul "mandolino" e sulle "palme"?
«Al turista bisogna dare quello che cerca. È una regola di base del nostro mestiere». 

Ci perdoni. A livello di promozione si insiste sempre sul cliché della Mediterraneità. Non è un po' superato? Abbiamo molto altro da offrire a livello di cultura rurale.
«Sì. Ma per attirare il turista qui servono comunque un’immagine e degli attrattori principali. Poi una volta che sono qui potranno scoprire il resto. I dati indicano che nel primo semestre del 2021 si è registrato un + 27% di pernottamenti rispetto allo stesso periodo del 2019, anno pre pandemia. Per il momento siamo messi bene». 

Non è che siamo risultati simpatici perché non c'erano molte altre mete in cui recarsi in vacanza?
«Sicuramente il Covid in questo ci ha aiutati. Il turista d'oltre Gottardo cerca sicurezza, semplicità. E durante tutta l'era pandemica siamo stati in grado di essere all'altezza. Ma cerca anche sole, laghi, montagne, enogastronomia. E questi punti forti li avevamo già». 

Stando al sondaggio piacciamo a tutti. Leggermente meno agli under 26. Colpa della scarsa movida?
«Potrebbe essere una chiave di lettura. E infatti tra i nostri obiettivi c'è quello di attirare anche i giovani, con offerte più mirate. Il target dei giovani ovviamente ci interessa, così come vorremmo mantenere alto il livello d'interesse da parte delle altre categorie».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-06 01:01:51 | 91.208.130.89