Depositphotos
ULTIME NOTIZIE Ticino
RIAZZINO
7 ore
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
FOTO
CAMPIONE D'ITALIA
10 ore
Il Casinò di Campione riaccende le luci
La facciata dell'edificio è tornata a illuminarsi dopo oltre tre anni dal suo spegnimento.
LUGANO
11 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
12 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
12 ore
Ventiquattro finestrelle sullo sviluppo sostenibile
Torna il Calendario dell'Avvento sostenibile 2021
Porza
12 ore
Pranzo gratuito di Natale organizzato dagli Amici del Grott
Durante il 2021 il gruppo è riuscito a raccogliere 15'000 franchi che verranno devoluti in beneficenza
CANTONE
13 ore
Al casinò di Mendrisio si giocherà anche a poker
La novità, disponibile a partire dal nuovo anno, è stata presentata questa mattina.
CANTONE
14 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
CANTONE
14 ore
Michela Trisconi nuova Delegata cantonale all’integrazione degli stranieri
È stata nominata dal Consiglio di Stato, succede ad Attilio Cometta
LOCARNO
15 ore
Legnanesi e Brachetti, ci vuole la mascherina
La richiesta degli organizzatori degli spettacoli di questo fine settimana al Palexpo Fevi
LUGANO
15 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
BELLINZONA
31.08.2021 - 06:000
Aggiornamento : 10:33

Si fanno crescere tantissimo i capelli: il loro scopo è davvero lodevole

In aumento le donazioni per le parrucche destinate ai malati di cancro. Anche se poi il modello sintetico costa meno.

La questione è soprattutto psicologica. E lo racconta bene la 30enne Leila, che ha deciso di fare un nobile gesto.    

BELLINZONA - Leila, 30enne bellinzonese, si è fatta crescere i capelli. Per mesi. Ora sono lunghi quasi un metro. Presto li taglierà. E li donerà a una nobile causa. Quei capelli soffici e castani serviranno per realizzare una parrucca per i malati di cancro. Per chi si sta sottoponendo a cicli di chemioterapia. «Lo faccio per ricordare un mio caro amico scomparso».

Più sensibilità – Nella Svizzera italiana sono a decine le persone, in particolare donne, che ogni anno donano i loro capelli. «Nell'ultimo decennio – precisa Davide Bianco, presidente della sezione ticinese di Coiffure Suisse – il numero di donatori è aumentato. C'è molta più sensibilità sul tema. In particolare da parte delle ragazze giovani». 

Le fabbriche sono oltre Gottardo – La lavorazione per la creazione di parrucche poi avviene presso alcune aziende specializzate oltre Gottardo. La lavorazione non è semplice. Tanto che a livello di mercato una parrucca con capelli veri costa circa cinque volte quanto una parrucca sintetica. Oltre 2.500 franchi contro circa 500 (le piu economiche). 

Rimborso sì, ma fino a un certo punto – «La parrucca – spiega Alba Masullo, direttrice della Lega ticinese contro il cancro – è rimborsata dall'assicurazione invalidità (o dall'AVS) fino a una spesa di 1.500 franchi. Noi facciamo spesso da tramite per l’ottenimento del rimborso aiutando il paziente a compilare i formulari o anticipando il costo della parrucca. E in alcuni casi anche finanziandone l'acquisto».

La riflessione – Ma perché acquistare una parrucca fatta di capelli veri, quando quella sintetica costa molto meno? Per Leila la questione è anche identitaria. «Ho sempre portato i capelli lunghi e tempo fa li tagliai di diversi centimetri. E "mi sono mancati", mi sentivo spoglia. Pensare a chi lo deve fare a causa della malattia mi ha fatto riflettere. Se in questo modo posso dare un po' di conforto a chi sta già vivendo un momento molto difficile della propria vita, mi sento felice».

Ogni approccio è a sé – «Il fattore psicologico conta parecchio – sostiene Masullo –. Ogni paziente affronta la malattia a suo modo. C'è chi decide di trasformare l'esperienza della parrucca in qualcosa di giocoso. Acquistando magari 3 o 4 parrucche sintetiche dai diversi tagli e colori. Altri invece hanno bisogno di rassicurazioni, di essere più vicini possibili alla normalità. E un capello "vero" aiuta in questo. Ecco perché c'è chi è disposto a non badare a spese». 

Imparare a convivere con la parrucca – Il consiglio di Masullo è quello di recarsi come primo passo dal proprio parrucchiere di fiducia per capire come organizzarsi. «Il parrucchiere ti conosce e conosce i tuoi capelli, il tuo stile e il tuo cuoio capelluto e può dare utili consigli. È un professionista. Sa anche cosa consigliare per il tempo in cui la parrucca te la vuoi togliere. Sì, perché a casa, o durante la notte, spesso la parrucca viene tolta. A questo proposito la Lega ticinese contro il cancro offre una consulenza estetica individuale durante la quale si creano e si provano dei morbidi copricapo. Servono quando si è a casa e si ripone la parrucca per fare respirare il cuoio capelluto».   

Chi raccoglie i capelli – «Ci sono diverse prassi da seguire – conclude Bianco –. In Ticino e nel Moesano sono circa una dozzina i parrucchieri che sono proprio specializzati in questa mansione. Altri lo fanno in maniera più amatoriale. In ogni caso è il parrucchiere a raccogliere i capelli. La nostra associazione è sempre in contatto con le aziende produttrici».  

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-02 05:21:35 | 91.208.130.85