Ti-Press
LUGANO
06.06.2021 - 14:190

«A favore di un'autogestione costruttiva»

Anche il Movimento Ticino&Lavoro prende posizione sullo sgombero dell'ex Macello, puntando il dito contro il Municipio.

«Ci aspettiamo venga fatta luce sulla vicenda e vengano chiariti i fatti riguardo le modalità della demolizione».

LUGANO - Non accenna a placarsi l'onda lunga delle polemiche sorte dopo la demolizione dell'ex Macello. Anche il Movimento Ticino&Lavoro punta il dito contro il Municipio «deplorando» il suo modo d'agire «nella mancanza di rispetto delle leggi e delle istituzioni» e si aspetta che «venga  fatta luce e vengano chiariti legalmente i fatti accaduti riguardanti le modalità della demolizione dell’Ex Macello».

Il Movimento condanna «ogni atto di violenza e vandalismo» e si dice «a favore» dell'autogestione, purché questa sia «costruttiva» e proponga «eventi culturali positivi e arricchenti per giovani, famiglie e anziani». «Il rispetto e il dialogo sono e devono restare i mezzi con cui costruire un futuro migliore», spiega Ticino&Lavoro augurandosi che vi sia «un’apertura al dialogo da entrambe le parti con l’obiettivo di risolvere questa situazione».

Il Movimento si dice altresì «convinto» che spazi aggregativi, culturali e intergenerazionali siano «fondamentali» per poter rispondere ai bisogni della popolazione. «La nostra proposta di rivalorizzare l’Ex Deposito ARL di Viganello in un mercato coperto e spazio concerti Live alla sera - concludono quelli di Ticino&Lavoro - va in questa direzione».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 20:08:23 | 91.208.130.86