GC
CANTONE
31.03.2021 - 14:180

Daniele Caverzasio in visita all'OTAF

Il Presidente del Gran Consiglio ha incontrato ospiti ed educatori, visitando le varie strutture gestite a Sorengo.

Si è pure messo l'accento «sull'importante ruolo educativo, formativo e non da ultimo di cura» svolto dalla Fondazione.

SORENGO - Il Presidente del Gran Consiglio Daniele Caverzasio, accompagnato dal Segretario generale Tiziano Veronelli, ha reso visita oggi alla Fondazione OTAF (Opera Ticinese per l'assistenza alla fanciullezza) di Sorengo, dov’è stato accolto dal Direttore Roberto Roncoroni, dal Presidente Avv. Dr. Pier Mario Creazzo e dal personale attivo presso le varie strutture.  

Da oltre un secolo la Fondazione OTAF, che attualmente si occupa di 350 utenti, opera sul territorio ticinese a sostegno di persone con disabilità, offrendo loro servizi di tipo socio-sanitario e socio-educativo, scolastico, riabilitativo e assistenziale, occupazionale, lavorativo e abitativo e d'integrazione sociale e professionale.  

La delegazione ha avuto modo d'incontrare alcuni utenti seguiti dai rispettivi educatori e dal personale responsabile e di visitare in particolare la falegnameria, i laboratori protetti, l’Ufficio postale POSTicino gestito dalla Fondazione, il Laboratorio di gastronomia e il Ristorante.  

La visita ha permesso di porre in evidenza «l’importante ruolo educativo, formativo e non da ultimo di cura» svolto dalla Fondazione, attraverso le sue molteplici strutture, e l’importante ruolo inclusivo rivolto alle persone disabili, anche in un periodo particolarmente difficile e delicato come quello caratterizzato dall’attuale pandemia.  

L’auspicio espresso dalla Fondazione è che al termine della pandemia la struttura «possa nuovamente tornare ad accogliere» i numerosi visitatori che ogni anno frequentano il Centro di Sorengo, svolgendo un importante ruolo d'integrazione degli utenti e contribuendo nel contempo a favorire un importante scambio con il tessuto sociale del nostro Cantone.     

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 22:38:59 | 91.208.130.87