tipress
CANTONE / GRIGIONI
21.12.2020 - 11:120

Dal Moesano la richiesta: «Vaccinateci con i ticinesi»

Il timore di una deputata grigionese: «Un ritardo metterebbe in pericolo i nostri vicini».

Quindi l'esempio sulla gestione della pandemia: «Abbiamo dovuto attendere che Coira decidesse quando il Ticino era già avanti».

SAN VITTORE - «Il Moesano si serve degli ospedali ticinesi e quindi quanto si fa nel Moesano si riflette sugli stessi. È importante che i tempi delle vaccinazioni coincidano». Nicoletta Noi-Togni, sindaca di San Vittore (GR) e deputata in Gran Consiglio, non nasconde una certa preoccupazione circa i tempi di gestione differenti tra Grigioni e Ticino, in merito all'inizio delle vaccinazioni.

«Basandomi sull’esperienza fatta ad inizio pandemia - spiega la parlamentare in uno scritto rivolto al Governo grigionese -, il Moesano ha dovuto attendere diverse settimane prima che Coira si attivasse nella prevenzione Covid mentre il Ticino l’aveva iniziata da tempo». Da qui la richiesta di «una coerenza d’intervento vaccinale tra Grigioni e Ticino per cio’ che riguarda il Moesano».

«Mi rendo conto che i vaccini vengono assegnati numericamente ai Cantoni - prosegue Noi-Togni -, ma mi rendo anche conto che un ritardo di applicazione della profilassi vaccinale da parte grigionese significherebbe per la popolazione del Moesano prolungare un pericolo che in Ticino si sta, tramite vaccinazione (inizio 4 gennaio) arginando». La deputata quindi non solo ricorda come gli ospedali ticinesi accolgano diversi grigionesi, ma sottolinea pure: «Il Moesano dispone di ben quattro Case di cura e per anziani che ospitano anche degenti ticinesi. Quindi una coordinazione s’impone anche in riferimento a questo settore nel quale è più che mai importante intervenire».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
marco17 10 mesi fa su tio
Richiesta senza senso: le vaccinazioni nei Grigioni inizieranno il 4 gennaio, come in Ticino. Il resto sono chiacchiere.
marco17 10 mesi fa su tio
Demagogia ai massimi livelli. Basta deliri di politici smaniosi di mettersi in mostra sfruttando e alimentando i timori della gente. Attualmente la situazione è peggiore nel Ticino che nel Moesano, quindi il rischio è casomai che i Moesani si facciano contagiare in Ticino o dai Ticinesi. Ricordiamo anche che nel Moesano bar e ristoranti sono chiusi da settimane, contrariamente al Ticino!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-26 01:09:42 | 91.208.130.87