Cerca e trova immobili

CANTONE«Lockdown, una serie che nessuno vuole vedere»

13.10.20 - 22:08
La (finta) locandina della nuova stagione spopola sul web con protagonisti Cocchi, Merlani e Gobbi.
Facebook
«Lockdown, una serie che nessuno vuole vedere»
La (finta) locandina della nuova stagione spopola sul web con protagonisti Cocchi, Merlani e Gobbi.
Il presidente del Consiglio di Stato ha deciso di condividerla su Facebook per fare prevenzione. E ricorda le semplici regole da seguire.

BELLINZONA - La sua diffusione (passateci la battuta) sta già diventando virale sul web, sui social e nelle App di messaggistica. Stiamo parlando della (finta) locandina di "Lockdown", la nuova stagione di una serie TV che vede come protagonisti un trio d'eccezione. Nel volantino sono infatti presenti i volti di tre dei principali attori della lotta contro il coronavirus nel nostro cantone: da sinistra a destra il Comandante della Polizia Matteo Cocchi, il medico cantonale Giorgio Merlani e il Presidente del Governo Norman Gobbi.

Una sorta de "il buono, il brutto e il cattivo" in salsa ticinese - lasciamo a voi la decisione sull'attribuzione dei ruoli - che anche lo stesso Norman Gobbi ha deciso di condividere su Facebook a scopo di prevenzione. L'obiettivo della locandina, infatti, è quello di rendere attenti i ticinesi sul rischio che potremmo correre non rispettando alla lettera le istruzioni delle autorità. «È una serie TV che nessuno vuole vedere, io per primo», precisa il Consigliere di Stato leghista nel suo post. 

Per evitare di rivivere un "film" già visto lo scorso marzo (e non apprezzato), Gobbi ricorda le semplice regole da seguire. «Tenere la distanza, lavarsi o igienizzarsi le mani, indossare la mascherina se necessario od obbligatorio (mezzi pubblici, negozi, dove non è possibile tenere le distanze)». 

Un messaggio che usa la satira per dare un segnale forte. Il copione della serie TV è infatti ancora tutto da scrivere, e spetterà alla popolazione ticinese prendere in mano la penna e deciderne il finale. Sperando che i nostri comportamenti ci facciano vivere una storia a lieto fine e non un dramma.  

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Don Quijote 3 anni fa su tio
Se andate a cercare notizie della suina nel 2009 troverete pillole fantastiche, ad esempio l'OMS prevedeva 2 miliardi di contagi e gli esperti svizzeri dicevano che sarebbe stata una catastrofe perché il 90% della popolazione non voleva vaccinarsi! Evidentemente, le previsioni del passato valgono quanto quelle odierne perché i maghi dell'oroscopo sono sempre gli stessi. Sulla rete rimane tutto e fino ad oggi nessuna previsione sulle catastrofi umane ed economiche trova riscontro nella realtà, provate con qualsiasi argomento. Mi dispiace di non poter farmi una sonora risata nel 2080 ai danni dei paranoico-catastrofisti del cambiamento climatico.

lollo68 3 anni fa su tio
Stranamente i contagi sono aumentati dopo che c'è stato un ammasso di gente sui bus e treni provenienti da Locarno mercoledì 30.9.20! Io darei la colpa alle FFS. Siete sicuri che la corrente d'aria provocata nelle scuole con porte e finestre spalancate non faccia circolare più in fretta il virus in una classe con un positivo? Certamente i ragazzi si ammalano di più!

pillola rossa 3 anni fa su tio
Il castigo divino rafforza i liberi pensatori e sottomette gli altri

seo56 3 anni fa su tio
Buffonata, non è per nulla divertente
NOTIZIE PIÙ LETTE