keystone
LUGANO
16.07.2020 - 16:070

Altri 40mila franchi per l'acquisto di bici elettriche

Il Municipio, complice il successo dell'iniziativa, ha deciso per un aumento del credito.

In totale il contributo stanziato quest'anno ammonta così a 100'000 franchi.

LUGANO - In considerazione del grande favore riscosso dalle misure di sostegno introdotte per promuovere l’acquisto di biciclette elettriche e la mobilità lenta in città, il Municipio ha deciso di incrementare il credito annuale di 60'000 franchi destinato agli incentivi. Come? Dotandolo di ulteriori 40'000 franchi. In totale il contributo stanziato per il 2020 ammonta quindi a 100'000 franchi.

Nel dicembre 2019 il Municipio aveva deciso di sostenere la mobilità lenta promuovendo misure concrete per agevolare l’acquisto e l’utilizzo di biciclette elettriche da parte dei cittadini, di aziende, enti e fondazioni con sede legale a Lugano.

Per coprire il 10% del costo delle ebike (fino a un massimo di 250 franchi ogni 5 anni) e il 10% del prezzo d’acquisto delle batterie sostitutive (fino a un massimo di 100 franchi ogni 3 anni), l’Esecutivo aveva stanziato un credito di 60’000 franchi annui.

L’iniziativa della Città ha fin da subito trovato un riscontro positivo da parte della popolazione, tanto che il credito di 60'000 franchi sta per essere esaurito.

Questo investimento si inserisce nelle misure prese dalla Città per favorire un riequilibrio fra l’utilizzo dell’automobile e della bicicletta.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Clara Hagen Ferreira 2 mesi fa su fb
Bravo Roby
Alex D'Agosta 2 mesi fa su fb
Noccioline, purtroppo... è ancora troppo, troppo, troppo poco.
Arminda Armi 2 mesi fa su fb
Alex D Agosta .Ha ragione : è ancora poco,ma è meglio che niente .Noi sul tetto di casa, i pannelli fotovoltaici li abbiamo messi e pagati senza sussidi. Se si vuole ,e si crede nelle energie rinnovabili e sostenibili ,cosi* come nella mobilità lenta e con mezzi ecologici, si deve essere disposti a mettere mano al portafogli .. Lo stato ed alcuni comuni, investono la gran parte dei fondi ,per le piste ciclabili ed i posteggi riservati ai veicoli con ricarica elettrica.. Il fatto che si sia deciso di aumentare l importo deciso a livello di preventivo ,và nella giusta direzione. Vuol dire che si è presa una coscienza anche a livello politico ,e cio* non è male..
Alex D'Agosta 2 mesi fa su fb
Arminda Armi io seguo specificamente la mobilità ciclistica e insisto che si tratta di molto poco guardando al contesto ticinese, dove molti comuni meno benestanti aiutano comunque di più perché credono nella “causa”’. A Lugano manca ancora una diffusa volontà politica per favorire con forza la bicicletta nei trasporti sistematici.
Duca72 2 mesi fa su tio
Vedere il marcio ovunque non aiuta nesssuno! Limitare l’entrata delle auto in zone abitate e città sarebbe un grosso passo avanti! Più bici ci sono elettriche o meno più si aiuta questo pianeta ! Meno auto e meno potenti , bisognerebbe investire in un sistema satellitare che blocca le auto in base alla velocità consentita.
Violet Barrow 2 mesi fa su fb
Fanno apposta per mettere noi automobilisti in difficoltà !
fromrussiawith<3 2 mesi fa su tio
se si facesse l'analisi del ciclo di vita di una bicicletta elettrica contro una tradizionale ne verrebbe fuori che la bici elettrica produce ben più co2 di una tradizionale, per non parlare dell'utilizzo di risorse. Sembra un paradosso che gli ambientalisti la promuovano a scapito di quelle tradizionali. Che sostituiscano gli scooters? nah, anzi scooter e moto hanno fatto un balzo in avanti nella vendita. La cosa che fa ridere è che ci sono ambientalisti che 1) dicono che non è possibile fare il calcolo del co2 sul ciclo di vita di una ebike, ma 2) dicono che se utilizzi una ebike consumi meno calorie e di conseguenza mangi meno e quindi riduci l'impatto del co2 che l'ebike potrebbe produrre. Ma allora se è così me ne vado in auto anche al bar dietro l'angolo così riduco il consumo di calorie... trovo divertente e sconvolgente la mente umana come faccia di tutto pur di sostenere una narrativa che ci fa sentire meglio... purtroppo c'è un prezzo per tutto
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 06:31:33 | 91.208.130.85