Tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
9 min
«Mio figlio parla solo tramite video»
CANTONE / SVIZZERA
16 min
Cossi/Condotte SpA: «Milioni di imposte non pagate?»
CADENAZZO
23 min
Cadenazzo pensa alla videosorveglianza per bloccare i furbetti
CANTONE
1 ora
Annettere Campione d’Italia: «Il Governo la pensa come Gobbi?»
LUGANO
2 ore
«È necessario attenuare il cambiamento climatico»
CANTONE
2 ore
Girardi fa istanza alla Corte d'appello: «Nel mio iPhone 5 c'è la prova »
CANTONE
2 ore
Donne nelle istituzioni: «Come intende agire il Governo?»
CANTONE
3 ore
Meno automobilisti in odore di cannabis dal medico del traffico
LUGANO
10 ore
Con un cestino distrugge il parabrezza di un'auto
LUGANO
12 ore
In manette un ex direttore di banca
CONFINE
12 ore
Truffa ai danni di una malata di cancro, Proto a processo
CANTONE
13 ore
Veicolo contromano sull'A2
CANTONE
13 ore
Il rapporto dell’analisi dell’acqua? «Tendenzioso. Vuole solo creare allarmismo»
CANTONE
14 ore
Rivista Corner, un nuovo angolo di sport in Ticino
CANTONE
14 ore
A2-A13: Claudio Zali incontra l'USTRA
LUGANO
27.06.2019 - 15:460

Il nuovo centro Al Maglio è più vicino

l Municipio di Lugano ha ratificato oggi il rapporto del collegio di esperti che raccomanda l’attribuzione del mandato di progettazione definitiva al team Maglio 2019

LUGANO - Il Municipio di Lugano ha ratificato oggi il rapporto del collegio di esperti che raccomanda l’attribuzione del mandato di progettazione definitiva per le strutture di appoggio al campo da calcio principale di Cornaredo - previste nell’area del Centro sportivo/ricreativo Al Maglio di Canobbio - al team Maglio 2019 (Orsi & Associati, Land Suisse, Studio ingegneria Lepori).

Nell’ambito della realizzazione del Polo sportivo e degli eventi (PSE) di Cornaredo occorrerà dismettere tre campi da calcio (B1, B2 e C), utilizzati soprattutto dai settori giovanili di FC Lugano, Rapid e per le partite ufficiali del calcio d’élite. La Città aveva identificato nell’area del Maglio a Canobbio la zona adatta per realizzare un nuovo centro sportivo in loro sostituzione. Una richiesta accolta dall’Esecutivo di Canobbio che ha chiesto di ridefinire nel contesto del concorso anche i contenuti del Centro sportivo/ricreativo e l'assetto del Parco lungofiume sulla sponda destra del Cassarate.

Il progetto che convince - La procedura è avvenuta tramite mandato di studio in parallelo con prequalifica e sono stati invitati quattro team di progettazione composti da un architetto capofila, un ingegnere civile e un architetto paesaggista.  Ad aver convinto il collegio di esperti è stato il team Maglio 2019, che ha risolto i contenuti richiesti dal bando di concorso con la creazione di un vero e proprio parco dedicato allo sport e al tempo libero, che ripristina il contatto tra la pianura del Maglio e il fiume Cassarate.

La stima dei costi per l’opera completa è di 23.6 milioni di franchi e i lavori potranno essere portati a termine – salvo imprevisti – in linea con l’avvio dei lavori del PSE. Prossimamente - conclude la nota - saranno allestiti un messaggio municipale per la richiesta di credito e un messaggio per il diritto di superficie/acquisto dei terreni di proprietà del cantone. 

Oltre al team Maglio 2019, hanno partecipato al mandato di studio in parallelo i team ABB (Bétrix & Consolascio Architekten, Studio Bürgi, Anastasi & Partners); arch. M. Bellini-arch. E. Ranzani-ing. D. Insinga; Consorzio MRB Al Maglio (Studio d’architettura C. Morandi, Benicchio Giardini, Ruprecht Ingegneria).

I quattro progetti saranno esposti nella sala multiuso della Casa comunale di Canobbio dal 17 al 26 luglio 2019. L'inaugurazione della mostra è prevista mercoledì 17 luglio alle 17.30.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 09:24:28 | 91.208.130.89