Keystone
SAN GALLO
28.08.2021 - 13:170

Il PS a congresso delinea le nuove strutture e gli orientamenti

Migliore uguaglianza di genere, condizioni di lavoro decenti e una politica di asilo più aperta: questi i temi trattati

SAN GALLO - Il Partito socialista, riunito oggi in congresso straordinario a San Gallo, vuole lottare per una migliore uguaglianza di genere, condizioni di lavoro decenti e una politica di asilo più aperta.

Il primo congresso in presenza, dopo più di un anno e mezzo di riunioni virtuali, ha all'ordine del giorno una riforma delle strutture del partito.

La riunione è iniziata con un discorso congiunto dei co-presidenti Mattea Meyer e Cédric Wermuth che in apertura si sono soffermati sulla la crisi dei rifugiati in Afghanistan. I due hanno criticato la mancanza di sensibilità della consigliera federale Karin Keller-Sutter. Fino a tre settimane fa la Svizzera era pronta a rimandare i rifugiati in Afghanistan, ha detto Meyer.

Sul piano interno, la pandemia di coronavirus ha messo in evidenza le disuguaglianze di genere. Il lavoro nella cura dei malati, svolto principalmente dalle donne, è ancora mal pagato e poco riconosciuto. Ma è grazie a queste donne che banche, imprese e fabbriche hanno potuto continuare a funzionare. Il PS si impegna per più uguaglianza in favore delle donne.

Iniziativa sulla piazza finanziaria

Il PS vuole inoltre garantire che le generazioni future abbiano un pianeta su cui vivere. Banche e assicurazioni non possono più sottrarsi alle loro responsabilità. Come piazza finanziaria, la Svizzera ha una grande responsabilità nella lotta contro la distruzione dell'ambiente. In questo contesto, il partito intende lanciare l'anno prossimo un'iniziativa popolare per una piazza finanziaria socialmente e ambientalmente responsabile.

Anche l'iniziativa del 99% della Gioventù socialista chiede qualcosa di elementare: tassare più equamente il reddito da capitale in rapporto ai salari. Questo sgraverebbe chi lavora e finanzierebbe prestazioni che andrebbero a beneficio di tutti, come l'AVS.

Il PS intende battersi pure per i salari minimi nei cantoni. «Stiamo anche pensando a una riforma del sistema previdenziale che assicuri le pensioni. Si tratta di rafforzare l'AVS a spese del secondo e terzo pilastro».

Il mondo è in uno stato di crisi permanente, secondo i co-presidenti del PS. Le varie crisi hanno cause diverse, ma sono tutte legate a un modo di produzione economica che non mette al centro le persone e la natura, ma le sfrutta. Per Meyer e Wermuth, la destra difende i privilegi dei potenti e dei proprietari. E il PS è l'unico partito che «si batte per la libertà».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-26 19:05:48 | 91.208.130.87