Keystone
SVIZZERA
23.09.2018 - 15:440

«È sensazionale, ma ora va attuato»

Secondo il presidente di Pro Velo la massiccia approvazione odierna è un «chiaro riconoscimento al traffico lento»

BERNA - Matthias Aebischer, presidente di Pro Velo, ha definito il chiaro sì al decreto federale concernente le vie ciclabili «sensazionale». Secondo lui «nella pianificazione del traffico ora la bicicletta non verrà più dimenticata».

L'approvazione da parte di oltre il 70% dei votanti mostra che anche conducenti di automobili, moto e camion hanno votato a favore della modifica costituzionale, ha detto Aebischer all'agenzia Keystone-ATS. È un chiaro riconoscimento per il traffico lento.

Il consigliere nazionale bernese (PS) spera che in futuro, per le biciclette, verranno costruite più piste e predisposti più semafori. «Una cosa è certa: dopo il sì la pianificazione in cantoni, comuni e città sarà migliorata». Gli argomenti a favore delle bici sono chiari: ecologiche, sane ed economiche.

Aebischer seguirà da vicino l'attuazione del nuovo articolo costituzionale. «Le sezioni ci segnaleranno quali progetti progrediscono e quanto», ha affermato.

L'obiettivo è aumentare la quota di ciclisti regolari, che oggi sono l'8%. «Se tale dato sale al 16%, mi dimetto da presidente di Pro Velo», ha detto scherzosamente Aebischer.

Una sfida rimane la gestione delle e-bike: per ridurre il numero di incidenti Aebischer propone la creazione di apposite strade veloci.

Tags
aebischer
pro velo
presidente pro
traffico
presidente pro velo
pro
presidente
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-18 12:36:30 | 91.208.130.86