Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
07.08.2020 - 11:030

Durante il lockdown anche il consumo di energia va giù

Crollo del 12% rispetto allo scorso anno, indica l'Ufficio federale dell'energia

BERNA - La pandemia di coronavirus e le severe restrizioni imposte in primavera hanno avuto effetti anche sull'uso di energia: nel mese di aprile in Svizzera sono stati consumati 4'300 gigawattora (GWh) con un crollo di circa il 12% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Già in marzo, all'inizio del lockdown, la richiesta di energia è diminuita del 5%, indica oggi su Twitter l'Ufficio federale dell'energia (UFE), aggiungendo che per il mese di maggio si attende un risultato simile ai dati registrati ad aprile.

Anche se le persone hanno impiegato più elettricità in casa, ad esempio con l'impennata del telelavoro, ciò non ha compensato il minor consumo energetico riconducibile alla chiusura di ristoranti, bar, scuole e negozi, nonché la riduzione dei trasporti pubblici.

Nel 2020 anche la produzione di energia elettrica è stata leggermente inferiore rispetto allo stesso mese dell'anno precedente (-2,4%), precisa l'UFE, sottolineando tuttavia che in alcuni casi - ad esempio le centrali ad acqua fluente e l'energia fotovoltaica - si ne è generata di più.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-21 06:02:52 | 91.208.130.85