Keystone
SVIZZERA
08.04.2020 - 15:340

La Crypto Valley elvetica vede l'abisso: «Ci serve aiuto o diventeremo una Death Valley»

Allarme sopravvivenza per molte start-up elvetiche attive nelle criptovalute

ZUGO - Sono momenti molto difficili per la Crypto Valley elvetica, la regione intorno a Zugo dove sono insediate numerose aziende attive nelle criptovalute e che è stata a lungo presentata come esempio di innovazione: a causa della crisi scatenata dal coronavirus circa l'80% delle imprese sono a rischio insolvenza nei prossimi sei mesi.

Il dato emerge da un sondaggio di cui dà notizia oggi l'associazione di categoria Swiss Blockchain Federation, che lancia l'allarme sopravvivenza per numerose start-up. Come ragione principale per le difficoltà delle imprese viene citato il fatto che le realtà in questione non rientrano nei criteri per ricevere i crediti d'emergenza garantiti dalla Confederazione.

Secondo l'organizzazione del ramo si rischia il collasso di quella che un tempo il consigliere federale Ueli Maurer aveva definito "la cripto-nazione" elvetica. Oltre la metà delle ditte interpellate ha già proceduto a licenziamenti e il 90% ritiene che in futuro sarà necessario disdire altri rapporti di lavoro.

L'erogazione di crediti con fideiussione federale si basa su indicatori quali il fatturato e la somma degli stipendi versati, paramenti che presso le start-up spesso hanno valori bassi. Le aziende non possono quindi accedere ai prestiti o ricevono poco.

Inoltre nel ramo a causa della crisi gli investimenti sono bloccati. Stando alla Swiss Blockchain Federation ora spetta alla politica muoversi: senza un aiuto finanziario la "Crypto Valley" rischia infatti di tramutarsi in una "Death Valley".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Equalizer 1 anno fa su tio
Gente abituata a vivere senza fare niente di utile, quindi anche se scompaiono questi Crypto-mangiasoldi non è un problema. D'altronde non sono questi New Boys dell'economia moderna che fino a ieri gridavano che chi non riesce a stare in piedi è meglio che chiuda? Bene imparate dalle vostre parole ora tocca a voi.
Nikooo777 1 anno fa su tio
A dire il vero il bitcoin e' salito.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-12 23:31:18 | 91.208.130.89